Calciomercato - Cagliari, chi parte?

5 i rossoblu maggiormente a rischio cessione

pubblicato il 26/12/2020 in Calciomercato da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2020

Il mercato invernale si avvicina e il Cagliari prima di comprare è costretto a vendere. La rosa, come ha dichiarato prima il ds Carta e poi il Presidente Giulini, dovrà essere necessariamente scremata: i possibili partenti dovrebbero essere almeno cinque.

Per garantire un'entrata o più, quindi, qualcuno dovrà partire. I nomi più papabili sono: Ceppitelli, Cerri, Pajac, Pinna e Pisacane. Un occhio dunque al reparto difensivo ma anche all'attacco, le zone in cui i rossoblu sono più coperti.

Luca Ceppitelli, che è tornato a giocare dopo un lungo infortunio, potrebbe lasciare la Sardegna a gennaio, per una destinazione ancora da definire. Tuttavia bisogna vedere anche quale mercato potrebbe avere. Il contratto dell'ex capitano scade a giugno 2021, per cui potrebbe dire addio magari anche d'estate da svincolato. Ma pure il rinnovo può essere un'ipotesi, perché ultimamente il numero 23 è risultato utile alla causa di Di Francesco. Si vedrà, per ora non c'è nulla di certo.

Stesso discorso per Fabio Pisacane: il centrale, come Ceppitelli, è in scadenza di contratto per  giugno: una partenza a gennaio non è da scartare, anche perché lo spazio trovato in squadra finora è stato veramente poco, tra i vari Godin, Klavan, Carboni e Walukiewicz. Oppure, salutare a fine stagione potrebbe essere comunque un'opzione. Il rinnovo, vista l'età (35 primavere tra un mese) potrebbe non essere la soluzione più probabile, ma resta comunque una possibilità.

Dopo i centrali, ci sono i terzini: Simone Pinna e Marko Pajac. Quest'anno finora non si sono visti in campo: il laterale sardo ha avuto un infortunio ad ottobre che l'ha tenuto ai box per oltre un mese, ma una volta tornato a disposizione non è stato preso in considerazione da Di Francesco. Un prestito a gennaio sembra essere la soluzione più indicata per Pinna: è un '97 e quindi può ancora maturare con un'esperienza fuori dall'Isola, del resto il suo contratto scade nel 2022.

Anche Pajac non ha collezionato presenze in questa stagione: l'esterno croato, dopo essere tornato dal prestito al Genoa, è ai margini della squadra, per cui una cessione all'inizio del nuovo anno, si vedrà se ancora in prestito oppure a titolo definitivo, è davvero probabile. Il suo contatto scade proprio a giugno 2021.

Infine Cerri. L'ariete rossoblu ha fatto diverse presenze, la maggior parte convincenti, sotto Di Francesco, segnando anche un gol in Coppa Italia contro il Verona, ma non è ancora sbocciato del tutto. Il Cagliari dispone di tre punte: lui, Pavoletti e Simeone. Le gerarchie sono chiare, prima il Cholito, poi Pavoloso e infine Cerri: non c'è spazio per tutti. Il centravanti ha rinnovato con il sodalizio isolano giusto questo novembre fino al 30 giugno 2024 con opzione per la stagione 2024/25. Molto difficile dunque che il Cagliari lo ceda definitivamente a gennaio, ma magari un prestito può essere da tenere in considerazione.

Il 3 gennaio è stata fissata una riunione tra i vertici della società per decidere il da farsi: il futuro dei nomi elencati dipenderà dal meeting del nuovo anno.