Panchina Cagliari, vicinissimo Di Francesco

Via Zenga a fine stagione, si limano gli ultimi dettagli per portare in rossoblu il tecnico pescarese

pubblicato il 01/08/2020 in Calciomercato da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

Un turno di campionato a disposizione per cercare di concludere al meglio la deludente stagione del Centenario e fari puntati sulla prossima annata. Sulla panchina del Cagliari non ci sarà più Walter Zenga, che in questo finale di torneo è comunque chiamato a traghettare la squadra sulla parte sinistra della classifica (obiettivo minimo decimo posto), che non sarà comunque sufficiente per dare al tecnico milanese l’incarico di continuare a guidare la compagine rossoblu. 

Chi al suo posto? - Il nome più caldo è quello di Eusebio Di Francesco. L’ex Sassuolo, Roma e Samp (con la quale ha rescisso il contratto) è da tempo corteggiato dal Presidente Giulini (che lo preferisce a Liverani, inizialmente in pole) e che vede nel cinquantenne di Pescara (con il quale nelle ultime ore ha avuto un incontro positivo) l’uomo giusto per il definitivo salto di qualità del Cagliari. I contatti tra le parti sono ben avviati e la trattativa pare essere sempre più vicina alla fumata bianca. A Di Francesco (nel caso) si cercherà di mettere a disposizione Nainggolan (che ha avuto alla Roma), con il Ninja (non è un mistero) ben felice di poter restare in Sardegna e che dovrà essere riscattato dall’Inter (15/20 milioni) forse sacrificando Nandez (36 milioni) che gode di estimatori in Italia (Napoli, ma non solo), e in Inghilterra. 

Nodo ingaggio e contratto - Di Francesco ha un ingaggio pari a 1,8 milioni netti a stagione, e se matrimonio sarà, la firma con il Cagliari (attesa entro pochi giorni) verrà posta su un contratto di due anni con opzione per il terzo.