Calciomercato - Da Olsen a Birsa: Cagliari, via in 6?

Non solo mercato in entrata, diverse le possibili cessioni in casa Cagliari

pubblicato il 24/12/2019 in Calciomercato da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda
2019

Non solo operazioni in entrata. In casa Cagliari si guarda (e ragiona) anche sul fronte cessioni. Cragno sarà nuovamente disponibile a metà mese (incerta la permanenza di Olsen fino al termine del campionato), Pavoletti lo si vedrà nuovamente a marzo.

Chi parte – Paiono certe le cessioni di Federico Mattiello (autentico oggetto misterioso finito ai margini del progetto tecnico di Maran) e quella di Walter Birsa.

Il difensore classe 1995 (arrivato dall’Atalanta con la formula del prestito con diritto di riscatto) ha visto il campo per appena tredici minuti. Il centrocampista (sbarcato in Sardegna a titolo definitivo dal Chievo lo scorso gennaio in sostituzione dell’infortunato Castro) ha collezionato più infortuni che minuti nel rettangolo verde, appena settanta in questo girone d’andata ormai al termine.

Altri possibili cessioni – Come detto, Olsen. Un pieno recupero di condizione e rendimento di Cragno (è lui il titolare), aprirebbe la porta al possibile rientro alla Roma dell’estremo difensore svedese, che ormai totalmente rilanciatosi, verrebbe tranquillamente ceduto dal club capitolino anche all’estero, permettendo al classe 1990 di non “spezzare” il ritmo in vista degli Europei, garantendo contestualmente al sodalizio giallorosso una buona plusvalenza. Così non fosse, a lasciare il Cagliari sarebbe Rafael.

Poi c’è Deiola. Una manciata di minuti contro la Lazio, novanta in Coppa Italia e valigia (pare) pronta. Occhio anche a Pinna, più che probabile la cessione in prestito (interessa al Chievo).

E Lykogiannis? Si decidesse di intervenire con un innesto sulla fascia mancina, il greco sarebbe ai saluti per un totale di ben sei cessioni, mentre per l'attacco nulla trapela sul futuro prossimo di Cerri e Ragatzu. Anche in questo caso, molto dipenderà dalla volontà del club di ingaggiare (o meno) un nuovo attaccante.