Zeman chiama Pettinari

Possibile futuro rossoblù per il giovane attaccante in comproprietà tra Roma e Crotone

pubblicato il 18/06/2014 in Calciomercato da Blanca Rodriguez
Condividi su:
Blanca Rodriguez

Paiono ormai “dissolversi le nebbie” sul futuro del giovane Stefano Pettinari, attaccante classe '92 in comproprietà tra Roma e Crotone. La Roma riscatterà interamente il giocatore che, come da fonti interne al nostro quotidiano, sembra essere assai gradito alla nuova Cagliari Calcio targata Tommaso Giulini.

La figura dell’appena ventiduenne Stefano Pettinari, reduce da un ottimo campionato con la maglia del Crotone in cui ha messo a segno 9  gol in 33 partite, con un lungo trascorso nella Roma e con un esordio nel 2013 nella nazionale Under 21 di Luigi di Biagio, ben si sposa con la tipologia di squadra che il numero uno della Fluorsid ha in mente. Una squadra ambiziosa, capace di infuocare gli spalti con l’attacco pirotecnico dei suoi giovani talenti e con in panchina un nome forte, quello di Zdenek Zeman.

ll tecnico boemo, sempre più prossimo ad allenare il Cagliari, mancano soltanto pochi dettagli contrattuali  prima della firma che lo legherà al club rossoblù, ama infatti lavorare con i giovani come Stefano, sua vecchia conoscenza degli anni della sua seconda panchina con la Roma, facendoli esprimere al meglio in tutto il loro potenziale e  trasformandoli da “illustri sconosciuti” a calciatori affermati. Basti pensare in tal senso allo scoppiettante trio: Insigne, Verratti ed Immobile, il quale dopo aver militato nelle file del Pescara del Boemo, attualmente rappresentano il futuro della Nazionale di Prandelli.

La piazza cagliaritana inoltre non manca certo di giovani attaccanti, tra cui si inserirebbe anche Pettinari, adatti ad interpretare magistralmente il famoso 4-3-3, tra cui Ibarbo e Sau che il Boemo conosce fin dai tempi del Foggia. Per l’attuazione di questo suo modulo di gioco offensivo e spettacolare al tempo stesso, Zeman avrebbe poi il placet dello stesso Giulini, il quale gli garantirebbe un ampio margine di libertà nello scegliere e nel portare a Cagliari quei giocatori da lui ritenuti più congeniali in tal senso.

  • Argomenti: