Calciomercato - Cagliari, Locatelli pista viva ma complessa: novità su Bradaric ed Ekdal. I dettagli

Il club rossoblù lavora al dopo Cigarini

pubblicato il 18/07/2018 in Calciomercato da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

In casa Cagliari si lavora per sciogliere il nodo regista. Con Cigarini destinato alla partenza ci si muove su più fronti per offrire alla squadra e a Mister Maran la soluzione migliore.

Non semplice la strada che porta a Locatelli. Fin dal primo giorno di mercato un obiettivo del club isolano, il classe 1998 si trasferirebbe volentieri in Sardegna, tuttavia sono molteplici gli ostacoli che lo separano – ad oggi – dalla maglia rossoblù.

Una situazione societaria in casa Milan in divenire, il desiderio tecnico di cercare di non perdere il calciatore (rifiutati 13 milioni da parte del Sassuolo), certamente la formula. Il Cagliari vorrebbe Locatelli almeno in prestito con diritto di riscatto, il Milan (forse) accetterebbe l’opzione con il contro riscatto. Di fatto, ad oggi, Locatelli è una pista viva ma tiepida che però il Cagliari non abbandona.

Bradaric – Terminato il Mondiale di Russia con la sua Croazia, il classe 1992 di proprietà del Rijeka, resta un ottimo elemento in fase di impostazione, piede destro, molto valido negli inserimenti offensivi e nelle conclusioni di testa.

Il Cagliari va in pressing, Bradaric (che troverebbe in Sardegna i connazionali Srna e Pajac) per un'operazione (che si proverà a chiudere velocemente) specie alla luce del fatto che gli uomini mercato del Cagliari hanno ufficialmente offerto per il cartellino del calciatore una somma pari a 4,5 milioni.

Ekdal - Fa gola a tante squadre. Tra queste (ora) c'è anche il Cagliari. Tuttavia, il sodalizio rossoblù dovrà vedersela e sgomitare con lo Sporting Lisbona (in forte pressing sul centrocampista svedese), il Genoa e il Bologna. Ma non solo: Ekadal ha richieste in Germania, Francia ed Inghilterra.

Difficile - al momento - comprendere come andrà a finire.