Panchina Cagliari, si chiude il cerchio: ma occhio alla sorpresa. I dettagli

Giorni decisivi l’era la scelta del nuovo tecnico

pubblicato il 26/05/2018 in Calciomercato da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Lunedì (forse) il giorno decisivo per il futuro della panchina del Cagliari. A Milano, il ds Carli raggiungerà il presidente Giulini per incominciare la pianificazione stagionale. Una pianificazione di fatto già cominciata: costanti i contatti tra i due, e primo nodo da sciogliere quello relativo alla panchina.

Addio Lopez. Le possibilità che il tecnico uruguaiano possa proseguire in sella alla guida del Cagliari sono davvero minime, praticamente nulle.

Negli ultimi giorni, la dirigenza isolana, ha sondato il terreno confrontandosi più o meno in maniera informale con Juric (che nicchia), Maran, De Zerbi e Ventura.

Carli pare orientato verso una scelta che vada in rima con quanto dichiarato in conferenza stampa, ovvero “un tecnico capace di proporre gioco propositivo ed emozionare la gente”. De Zerbi e Juric piacciono al dirigente toscano, forse un po’ meno al numero uno di Via Mameli, convinto (pare) della necessità di mettere la squadra che verrà nelle mani di un allenatore meno spettacolare ma più esperto o concreto, vedi Maran.

Non è poi da escludere che alla fine la fumata bianca possa corrispondere ad un nome a sorpresa.

Donadoni è il sogno, Semplici è in lista. E poi Nicola, Stramaccioni, Mihajlovic... chissà!

L’attesa cresce, lunedì il Cagliari potrebbe avere un nuovo allenatore. Si chiede il cerchio, ma occhio alla sorpresa.