La scarpa giusta?

Il cambio di modulo potrebbe consentire la definitiva consacrazione di Nicola Murru

pubblicato il 19/08/2016 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2016

Nicola Murru è atteso nella stagione che verrà, dopo diversi campionati caratterizzati da prestazioni altalenanti, a compiere l’atteso salto di qualità.

Il terzino isolano nonostante la giovane età, è uno dei giocatori che vanta il maggior numero di presenze in maglia rossoblù. Infatti nonostante diversi periodi dove è stato spesso al centro della critica, la società rossoblù non ha mai dubitato riguardo le doti del difensore, convinta che potessero emergere nell’immediato futuro.

In tal senso sembra agevolare tale processo, il cambio di modulo effettuato ad inizio stagione da mister Rastelli; in particolare il 3-5-2, può valorizzare al meglio le caratteristiche del terzino prodotto del vivaio rossoblù. Infatti Murru attraverso la nuova collocazione verrebbe sgravato maggiormente da compiti prettamente difensivi, potendo contare alle proprie spalle, sulla presenza di un mastino come Capuano che ben si disimpegna sulla zona mancina.

Agire come fluidificante che attraverso sovrapposizioni e proiezioni offensive da un discreto contributo alla fase offensiva, ottimizza le peculiarità di un Murru che dovrà inevitabilmente crescere sul piano tecnico, in modo da affiancare alla corsa, qualità e continuità.

Il cambio di assetto varato da Rastelli può e deve essere prontamente colto da un Murru che, in questo precampionato, è apparso maggiormente concentrato ed incline a dissipare una volta per tutte le nubi che aleggiano accanto al proprio nome.

La stagione oramai alle porte si annuncia come quella della prova definitiva, per chiarire se Murru potrà essere considerato una colonna del Cagliari negli anni che verranno o una splendida illusione.