Cagliari, dopo la sosta 3 gare da non sbagliare

Sassuolo, Salernitana e Verona: da qui passa una fetta di salvezza

pubblicato il 10/11/2021 in Approfondimenti da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2021

Il novembre del Cagliari sarà importante per il futuro del campionato. Dalla fine della sosta fino a dicembre i rossoblu saranno chiamati ad affrontare tre gare sulla carta non proibitive ma che, per la situazione attuale, potrebbero rivelarsi anche scogli insormontabili. Sassuolo, Salernitana e Verona, questi gli avversari contro cui i sardi dovranno strappare dei punti.

I neroverdi sono meno in forma dello scorso anno, hanno cambiato tanto ma mantenendo sempre un'identità: adesso sono a 14 punti, più del doppio di quelli del Cagliari. In casa del Sassuolo i rossoblu fanno sempre fatica, ma questa volta è obbligatorio fare almeno un pari. Sarà una gara insidiosa anche perché si ritorna dopo la sosta, e bisognerà vedere come rientreranno i vari Nazionali, soprattutto quelli dell'Uruguay, che in tutto sono quattro.

Ma il vero match cruciale è quello contro la Salernitana, una diretta concorrente per la salvezza. I campani al momento sono a +1 dal Cagliari, e una vittoria da entrambe le parti potrebbe pesare tanto in ottica futura. I sardi avranno il vantaggio di giocare in casa, sostenuti dal tifo caldo dell'Unipol Domus, che sanno quanto i giocatori quanto è importante questa sfida. Se si dovesse uscire con i tre punti si smuoverebbe la classifica, altrimenti si rischierà di sprofondare ancora di più.

L'ultima del tridente è la gara contro il Verona al Bentegodi. Gli scaligeri sono in un momento strepitoso, grazie anche a un'ex conoscenza del Cagliari, il Cholito Simeone, che in Veneto sembra abbia trovato la sua dimensione. La squadra di Tudor è ostica per chiunque e lo sarà a maggior ragione per i rossoblu. Un punto farebbe bene al morale oltre che alla classifica, ma si dovrà lottare comunque per i tre punti senza arroccarsi dietro, perché potrebbe rivelarsi controproducente.

Da queste 3 gare il Cagliari deve uscire con almeno una vittoria, meglio se contro la Salernitana, ma saranno ovviamente importanti anche i risultati delle altre contendenti per la salvezza. Novembre sarà il mese della verità, ora non si può davvero più sbagliare.