Questo Cagliari ha bisogno di Pavoletti

L'attaccante rossoblu è tornato al gol e adesso Mazzarri può contare su un'arma in più

pubblicato il 30/10/2021 in Approfondimenti da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2020

È tornato al gol finalmente contro la Roma, una rete da predatore d'area di rigore, a dimostrazione che non ha mai perso il fiuto per il gol.

Ma soprattutto, Leonardo Pavoletti ha dimostrato che questo Cagliari ha bisogno di uno come lui. Keita è ancora avanti nelle gerarchie e al momento sta rendendo bene, ma non bisogna mai dimenticarsi di chi ha portato sulle spalle l'attacco rossoblu nelle ultime stagioni.

Il numero 30 dei sardi ci ha messo un po' per tornare in condizione, ma adesso sembra essere nella forma giusta per ricominciare. Lo scorso campionato fu una delle pedine fondamentali per la salvezza, Semplici lo rimise al centro del progetto e lui ripagò, ora Mazzarri potrebbe fare lo stesso alternando lui e Keita è lasciando Joao Pedro inamovibile.

Con Pavoletti il Cagliari avrebbe un'opzione in più, visto che quando non bastano le verticalizzazioni o le giocate estemporanee dei singoli interpreti, con il centravanti toscano in campo si può pensare di ricorrere ai buon vecchi cross dalle fasce (ma niente palla lunga), una soluzione che ha sempre fatto comodo ai rossoblu.

Contro le difese che difendono basso potrebbe essere un'arma in più, specie se in area marcano a zona, e inoltre non bisogna dimenticare l'importanza dei calci piazzati, dove un tempo gli isolani erano dei killer proprio grazie a Pavoletti.

Ora che quindi anche l'ariete di Livorno si è sbloccato, a Mazzarri non resta che scegliere, a seconda della gara, tra lui e Keita. Senza dimenticare però che la leadership del primo serve come il pane in questo momento di sbandamento, perché è soprattutto in questi frangenti che servono figure come Leonardo Pavoletti.