Vicario, contro l'Inter per il presente e il futuro

Il portiere rossoblu sostituisce Cragno fermato dal Covid, ma intanto si scalda per la prossima stagione

pubblicato il 09/04/2021 in Approfondimenti da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2020

Il Cagliari dovrà fare a meno di Alessio Cragno per un po'. Il portiere rossoblu è stato fermato dal Covid al rientro dalla Nazionale, per cui sicuramente non ci sarà contro l'Inter a San Siro questa domenica.

Al posto del numero 28 è pronto Guglielmo Vicario, 26 anni, la scorsa stagione al Perugia, che quest'anno con la maglia dei quattro mori ha collezionato 3 presenze, tutte in Coppa Italia, contro Cremonese, Verona e Atalanta. In ognuna di queste gare è stato uno dei migliori in campo, se non il migliore, per cui ha fatto vedere, nonostante il poco tempo concesso, di poter riuscire a non far rimpiangere Cragno.

Certo, contro l'Inter la musica è un'altra, perché Vicario non solo si troverà di fronte la squadra più in forma del campionato, tra l'altro prima in classifica, ma anche il miglior attacco della Serie A (68 gol), con la coppia Lukaku-Lautaro che porta in dote 36 reti in due. Sarà la prova del nove per eccellenza, un esame ulteriore per testare i riflessi del portiere di Udine, che sta facendo le prove per la prossima stagione.

Già, perché Cragno difficilmente rimarrà, specialmente se non si dovesse restare in A. Su di lui ci sono da tempo club come Roma e Inter: un'altra stagione nel capoluogo sardo per l'estremo difensore è molto improbabile. Vicario invece dovrebbe restare al Cagliari in caso di salvezza o meno, per cui andrebbe a comporre la squadra del futuro.

È del '96, è nel pieno della sua carriera ed è pronto a fare il grande salto. Il fatto che abbia fatto molto bene quando chiamato in causa dà sicurezza, e può darla anche i compagni, che dovranno scendere in campo quantomeno per il pareggio, anche se l'avversario si chiama Inter. Sarà il suo esordio assoluto in Serie A, a San Siro contro Handanovic: battesimo migliore non potrebbe esserci.