Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Cagliari, opportunità e rischi della gara contro la Roma

Il valore del match contro i giallorossi in positivo e in negativo

Condividi su:

Il Cagliari dovrà ripartire dalla Roma, in attesa di recuperare la gara contro il Verona sospesa per l'emergenza Coronavirus. I giallorossi sono in corsa per la Champions e non possono perdere terreno sull'Atalanta, i rossoblu invece hanno perso il sesto posto e vengono dal periodo peggiore della stagione, ma allo stesso tempo la classifica è cortissima, per cui sarà un match dal doppio valore: quello delle opportunità e dei possibili rischi.

Opportunità 

I sardi giocheranno in casa, sostenuti dal calore della Sardegna Arena, potranno contare sul ritorno a centrocampo di Nainggolan (assente contro il Napoli) e, finalmente, di Marko Rog, che manca ormai da un mese. Il match di questa domenica vale il senso di una stagione: potrebbe essere l'ultima chiamata per un'Europa League che non ha ancora un padrone. 

Il colpaccio con la squadra di Fonseca darebbe al Cagliari la spinta necessaria per lasciarsi alle spalle il lungo digiuno senza vincere, non solo in termini di punti, ma, soprattutto, per quanto riguarda il morale, che in questi ultimi mesi è sotto i piedi. Non sarà per niente facile: all'andata si strappò un pareggio all'Olimpico con le unghie e con i denti ma era un'altra squadra, con meno assenti e uno spirito differente. La Roma ha abituato a prestazioni altalenanti in tutto l'arco della stagione, e in terra sarda fatica per tradizione. Una vittoria riporterebbe una parola che manca da troppo tempo: entusiasmo.

Infine, la panchina per Maran non scotterebbe più, almeno fino alla prossima gara, e il tecnico trentino potrebbe lavorare insieme ai propri giocatori con tranquillità, senza pressioni malsane.

Rischi

In caso di sconfitta, la situazione si complicherebbe ulteriormente, sia per Maran, che sarebbe a serio rischio esonero, sia per la squadra, che cadrebbe ancor di più nello spirale autodistruttivo in cui si trova coinvolta da inizio dicembre. 

Inoltre, l'Europa diventerebbe, se non un miraggio, un sogno praticamente svanito, e il Cagliari dovrebbe concentrarsi, senza fare drammi però, sul conquistarsi la salvezza, che per essere matematica ci vuole ancora un bel po'.

Dopo la Lupa, ci saranno alcune gare relativamente alla portata, dove i rossoblu potranno recuperare qualche punto perso per strada, ma se non si inizia da domenica a guadagnare terreno la montagna si fa ancora più alta. 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook