Nández, quantità e qualità al servizio della squadra

Il centrocampista uruguaiano è 8° nella classifica per Expected Assist totali e 14° in quella dei km percorsi

pubblicato il 18/10/2019 in Approfondimenti da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2019

Nahitan Nández ci ha messo poco per diventare un pilastro insostituibile del Cagliari di Maran.

La mezzala proveniente dal Boca Juniors, famosa e conosciuta in patria per dinamismo, inserimenti, recuperi e la cosiddetta “garra charrua” (ovvero uno stile calcistico fatto di rabbia, impegno, determinazione, sacrificio e grande intensità tipico dei discendenti dei Charrua), si è adattata immediatamente al nostro calcio risultando subito uno dei giocatori più interessanti dell'intero Campionato di Serie A.

Il sudamericano però, oltre all'importante e prevedibile contributo in termini di quantità (Nández è 14° nella classifica dei km percorsi in campo) sta dando molto anche in zona rifinitura: sono due gli assist serviti fin'ora ai compagni e sarebbero potuti essere di più considerato l'8° posto nella classifica per Expected Assist totali con 1.74 potenziali "passaggi chiave" a partita.

In poche parole, come avevamo raccontato qualche settimana fa, il centrocampista uruguaiano è un vero giocatore moderno in grado di attaccare e difendere indifferentemente senza particolari patemi. Un calciatore prezioso, di quelli che fanno innamorare i tifosi e che fanno la fortuna degli allenatori combinando quantità e qualità con semplicità disarmante.

Penarol, Boca o Cagliari non fa differenza: Nández non ha mai tremato sul pascoscenico ed ora è pronto a prendersi ciò che gli spetta anche con la maglia rossoblù addosso.