Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Joao-Farias-Sau, perché no?

Nella trasferta romana sponda biancoceleste Maran potrebbe valutare un’intrigante soluzione d’attacco

Condividi su:

La prova disputata dal collettivo rossoblù al cospetto del Napoli, ha restituito l’ennesima prova della sagacia tattica di Maran e di come tutta la rosa segua con abnegazione e convinzione i suoi dettami. Una nuova e difficile sfida tuttavia attende la formazione isolana nella capitale a tinte biancocelesti, ipotizzando in virtù di importanti assenze e di un avversario dalle caratteristiche differenti, nuovi correttivi attuati dall’allenatore trentino.

Sul fronte avanzato in particolare, il perdurare dell’indisponibilità del totem Pavoletti, alimenta svariate combinazioni, delle quali una in particolare suscita notevole curiosità, ovvero un trio composto da Joao Pedro, Farias e Sau. Tre interpreti raramente schierati contemporaneamente negli ultimi anni disputati nella massima serie, che tuttavia possono offrire più di un argomento a sostegno di un loro utilizzo congiunto dal fischio d’inizio.

Un tasso tecnico considerevole che assicura una notevole dose di imprevedibilità, verrebbe impreziosito dall’intesa tutta sudamericana tra Farias e Pedro mostrata a sprazzi nella sfortunata sfida con i partenopei. La mancanza di una prima punta, così come di un trequartista designato, permetterebbe inoltre di non offrire punti di riferimento ai difensori avversari, che si vedrebbero così esposti continuamente agli inserimenti in velocità di un Farias chiamato a risolvere l’atavico problema in zona goal.

Non solo, le caratteristiche dei difensori laziali, così come il poter riportare Barella nel ruolo a lui più congeniale di mezz’ala, andrebbero ad offrire un quadro generale maggiormente intrigante e in grado di sorreggere con credibilità la tesi proposta.

Ipotesi che avranno come ultimo e inappellabile giudice Maran e delle convinzioni dimostratesi capaci di guidare la compagine isolana, con entusiasmo e sicurezza, attraverso un evidente percorso di crescita.

Condividi su:

Seguici su Facebook