Un posto per Cigarini

Il centrocampista parmense potrebbe prendere il posto di Bradaric nella gara contro la Spal

pubblicato il 08/11/2018 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni

Il nuovo Cagliari guidato da Maran appare ambizioso e proteso verso una nuova dimensione. Tali intriganti prospettive vengono perseguite attraverso una base solida che annovera interpreti capaci di restituire diverse certezze. Non solo, alcune qualità possono e devono essere sfrutatte al massimo al fine di innalzare l'asticella e saggiare i propri limiti.

Un nucleo definito e importante che neccessita tuttavia del giusto e doveroso supporto da chi al momento riveste un ruolo di minor rilievo.

Cigarini, un'eterna promessa del calcio italiano, ha subito un netto sorpasso nelle gerarchie del proprio allenatore da parte del nuovo arrivo Bradaric. Nonostante dotì indiscutibili il croato prosegue nel normale periodo di apprendistato, auspicando la necessità di un omologo che coadiuvi e favorisca la crescita.

Il calendario prefigura una sfida delicata e fondamentale ai fini della maturazione definitiva del collettivo rossoblù. Cigarini, nella trasferta di Ferrara, potrebbe essere nuovamente incaricato di dirigere la manovra cagliaritana.

Maran e il Cagliari hanno bisogno dell'apporto di tutti; Cigarini è chiamato a rispondere presente, ritagliandosi un ruolo capace di valorizzare virtù evidenti ma mai sfrutatte con continuità.