Chi può?

Il momento della formazione rossoblù abbisogna dell'apporto maggiore di diversi giocatori

pubblicato il 04/10/2018 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2018

Il bottino piuttosto scarno di sei punti in sette giornate, difficilmente poteva essere preventivato dopo l'arrivo di Maran sulla panchina del capoluogo isolano.

Il tecnico ex Chievo, nonostante sia riuscito a trasmettere un'idea di gioco ben precisa, fatica nel trovare continuità di risultati e pedine certe in diversi ruoli chiave.

Al fine di uscire quanto prima dall'attuale situazione di stallo, urge un inversione di rotta perseguibile attraverso l'apporto di coloro che vantano una maggiore qualità e spiccate doti caratteriali. Ciò consentirebbe di raggiungere finalmente le opportune certezze e contemporaneamente fornire uno sprone e un esempio a coloro che per doti, mancanza d'esperienza o scarso utilizzo, al momento non appaiono in grado di recitare una parte da protagonista.

Cragno senza dubbio ha le capacità necessarie al fine di corroborare una crescita che in alcuni frangenti registra qualche passaggio a vuoto. Attraverso un contributo da migliorare di Romagna e l'ex Liverpool Klavan, il portiere toscano può blindare una retroguardia che vanta nel solo Srna una pedina dal rendimento certo.

In mediana l'apporto prezioso e di livello portato in dote da Barella, necessita che Bradaric prosegua convinto nel percorso d'inserimento, mentre Ionita e Cigarini nonostante doti indiscutibili dovranno chiarire definitivamente se il Cagliari e i suoi tifosi possono fare affidamento sulle loro prestazioni.

Il settore avanzato, al netto del continuo e irrisolvibile rebus che aleggia attorno al duo Farias-Sau, necessita della conferma di Pedro e del ritorno al goal di Pavoletti, capace di trascinare con un carisma innato l'intera squadra attraverso sacrificio e concretezza.

Uomini, prima ancora di calciatori, precisi e definiti, da cui è lecito aspettarsi un innalzamento di livello in brevi termini. Un percorso ipotizzato e auspicato, che dopo vari ritardi deve essere intrappreso ed alimentato con convinzione e le giuste risorse.