Cagliari, quante punte?

Il reparto avanzato annovera al proprio interno diverse situazioni da chiarire

pubblicato il 23/07/2018 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni

Il Cagliari ha iniziato da tempo il lavoro in vista della prossima stagione, ma la sua conformazione necessità di ulteriori interventi al fine di potersi definire completa e stabile.

Se l'attenzione si concentra sul reparto avanzato, diverse situazioni registrano una condizione d'incertezza destinata ad influire sulle prossime scelte di mercato e le conseguenti valutazioni tattiche. Se da un lato infatti, Pavoletti, Farias, Han e Cerri sono sicuri di far parte della rosa che si presenterà ai nastri di partenza, Sau e Giannetti, al momento in ritiro con il gruppo guidato da Maran, sono indicati come interpreti potenzialmente cedibili e al centro di attenzioni provenienti da squadre di B.

Qualora il Cagliari dovesse registrare la partenza di entrambi, diverrebbe una priorità sondare nuovamente il mercato in cerca di una punta esperta, in grado di subentrare qualora l'evoluzione del campionato lo richiedesse.

Quattro attaccanti, con il solo Pavoletti nel ruolo di certezza assoluta, appaiono insufficienti per garantire a priori un rendimento costante, capace di mettere al riparo da momenti di crisi caratterizzati da sterilità offensiva.

Il mercato ancora nel pieno della propria evoluzione, ipotizza diversi e interessanti scenari; il Cagliari dovrà continuare a rispondere presente, puntellando un gruppo chiamato a riscattare un'annata appena trascorsa ricca d'insidie e delusioni.