Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, ecco cosa puoi migliorare durante la sosta

Condividi su:

Una sosta che arriva al momento giusto. Il Cagliari nell'ultima partita persa contro il Bari, ha dato l'impressione di non aver trovato ancora quella continuità che contraddistingue una squadra matura: dopo due vittorie di fila, entrambe convincenti, c'è stata una battuta d'arresto. 

Se è vero che il risultato più giusto era il pareggio, è anche vero che i sardi non hanno mai dato l'impressione di poter portare a casa i tre punti. È mancata quella cattiveria vista a Benevento, così come quella fluidità nel gioco mostrata contro il Modena. 

I rossoblu sono parsi poco lucidi e un pochino timidi, senza che nessuno dei giocatori di qualità davanti, eccetto forse Nandez, tentasse la giocata personale. Inoltre, la difesa continua a cadere sempre negli stessi errori. Pur non avendo sofferto molto, la retroguardia ha concesso un gol abbastanza prevedibile, prima perdendo palla in maniera ingenua e poi sbagliando la diagonale. Il Cagliari non prende molti gol, finora sono 4 (solo Reggina e Frosinone ne hanno subito meno), ma quelli che prende spesso sono evitabilissimi. 

Mister Liverani durante questa sosta avrà dunque il tempo di lavorare su queste lacune e di compattare ancora di più il gruppo, che nel corso delle settimane si sta conoscendo sempre di più. I giocatori arrivati da poco, come Barreca e Falco, senza dimenticare Capradossi, potranno inserirsi meglio nei meccanismi. 

Sarà poi un'occasione per ricaricare le pile, sia fisicamente che mentalmente. Anche perché poi al rientro c'è il Venezia, contro cui il Cagliari ha un conto in sospeso dalla scorsa stagione.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook