Cagliari, ci sarà una scossa contro il Napoli?

L'opportunità per Mazzarri, di sfruttare l'ultima sconfitta come rilancio

pubblicato il 24/09/2021 in Sotto la lente da Mario Siddi
Condividi su:
Mario Siddi
2021

Perdere non è mai bello. Specie se capita in casa, di fronte al proprio pubblico e contro una diretta concorrente.

L' Empoli dal canto suo, facendo la sua onesta gara, è rientrata a casa con tre punti d'oro in tasca e tanta autostima per la vittoria in trasferta. Dinamica questa, che all'interno dello spogliatoio aiuta tantissimo nel morale e nel lavoro.

L'esatto opposto invece (che purtroppo riguarda Cagliari) è venire presi a pallonate e - peggio - non capirne il perché.

Nonostante la buona volontà di Mazzarri, il misurato entusiasmo del post pareggio contro la Lazio, e il fatto che ci sia ancora tanto tempo per risalire la china.

Al netto di tutto infatti, assenze comprese, il 2-0 casalingo avrà delle ripercussioni mentali non da poco nella testa dei rossoblù. Vedere che la classifica si muove e tu stai quasi sempre fermo, incomincia piano, piano a diventare un peso da scansare immediatamente.

L'ideale è che si crei una dinamica tale da voler cercare quanto prima il riscatto nonostante il prossimo avversario si chiami Napoli, sia primo in classifica, e lo si debba affrontare nel suo fortino.

Scherzi del calendario, si potrebbe dire. Ma in serie A è così, prendere o lasciare.

I ragazzi di Mazzarri, saranno dunque chiamati a cercare la riscossa nel campo (ad oggi) forse più difficile di tutto il campionato.

Può quindi l'ultima sconfitta contro l'Empoli, dare questa scossa?

Potrebbe certo, e nulla è impossibile.

Ma se paradossalmente capitasse il contrario, si paventerebbe quella china amara di ogni girone d'andata del Cagliari targato Giulini (escluso il centenario). Ovvero, che tra autunno ed inverno si fatica a trovare un identità precisa.

E allora, che in allenamento si cerchino le risposte. E' il giusto auspicio, e la priorità per mister Mazzarri. Una giornata storta ci può anche stare, ma da questo si riparta.

Specializzarsi in lotte salvezza infatti, se da una parte garantisce esperienza, dall'altra rischia di assuefare un ambiente a delle bagarre di fine campionato, che divertono si, ma alla lunga stancano.

Magari il brutto stop interno contro i toscani sarà il viatico giusto per uno scatto in avanti di autostima da sfoderare contro i partenopei.

In ogni caso, una grande opportunità per Mazzarri per capire ancor più da vicino che tipo di risposte da il suo Cagliari, in una situazione di stress come questa.