Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

LUVUMBO A TEMPO SCADUTO: TRIONFA IL CAGLIARI

I sardi battono 4-3 il Pescara grazie ad un rigore realizzato nel recupero dall'attaccante angolano

Condividi su:

Il Cagliari Primavera scende in campo ad Assemini contro il Pescara per alimentare la propria corsa verso il secondo posto. I sardi arrivano all'appuntamento da una sconfitta rocambolesca subita a Roma mentre i biancoazzurri sono reduci dalla vittoria di misura sul Sassuolo.  Calcio d'inizio fissato alle 13:00.

LA CRONACA

Gli ospiti approcciano meglio il match e vanno vicini al gol al 21' con Amore ma Palomba devia la sfera col corpo salvando la propria porta. Il Delfino continua a spinere e passa in vantaggio al 22' con un colpo di testa di Mehic che beffa Lolic complice una deviazione di Sulis. I sardi rispondono al 29' con una rovesciata di Palomba, Servalli si allunga e devia il pallone in corner. Dalla bandierina arriva il meritato pareggio rossoblù: Palomba raccoglie di testa la parabola e la deposita in rete. Al 37' i rossoblù passano in vantaggio con Tramoni, bravo e sveglio ad approfittare di un errore difensivo grossolano del Pescara. La prima frazione termina senza ulteriori emozioni sul parziale di 2-1 per il Cagliari.

Nella ripresa il Cagliari cala il tris al 56': Gagliano ribatte in rete il pallone dopo una traversa colpita d Luvumbo al termine di un'azione personale entusiasmante. Due minuti più tardi il Pescara riapre la partita grazie ad un rigore causato da Delpupo e conseguentemente realizzato da Amore. Ancora un giro di orologio ed il Delfino realizza clamorosamente il 3-3: Lolic si avventura in un dribbling su retropassaggio di Palomba a pochi metri dalla propria porta, Stampella intercetta la sfera e poi la deposita in rete. Colpito nell'orgoglio, il Cagliari si riversa in avanti e costruisce tre potenziali occasioni da gol nitide senza però riuscire a sfruttarle. Al 91' accade l'episodio che decide la gara: Luvumbo accelera in area e subisce fallo da Longobardi; l'angolano si presenta sul dischetto e firma il gol del definitivo 4-3. Nel finale Conti viene anche espulso per un brutto fallo ai danni di Sayari. Il match termina dopo 6 minuti di recupero sul risultato finale di 4-3 per il Cagliari.

IL TABELLINO DI CAGLIARI-PESCARA PRIMAVERA (mondoprimavera.com)

Marcatori: 22' Mehic D. (P), 30' Palomba (C), 37' Tramoni (C), 56' Gagliano (C), 58' rig. Amore (P), 59' Stampella (P), 90'+3 rig. Luvumbo (C).

Cagliari: Lolic, Obert, Palomba, Delpupo (59 Cavuoti), Kourfalidis, Masala (46' Luvumbo), Carboni (70' Conti), Gagliano (70' Vinciguerra), Astrand, Tramoni (79' Pulina), Sulis. A disp.: D'Aniello, Zallu, Corsini, Schirru, Vitale, Secci, Yanken. All.: Concas.

Pescara: Servalli, Longobardi, Stampella (70' Sayari), Madonna, Staver, Scipione, Salvatore (67' Napoletano), Lazcano (70' Kuqi), Mehic D., Mehic A., Amore (82' Palmentieri). A disp.: Di Carlo, Postiglione, Colazzilli, Mandrone. All.: Iervese.

Arbitro: Sig. Mucera di Palermo.

Ammoniti: Tramoni (C), Longobardi (P).

Espulso: Conti (C).

Condividi su:

Seguici su Facebook