Cagliari, è flop di ascolti in tv. I numeri

Appare scarso l’interesse dei tifosi per le partite dei rossoblù

pubblicato il 03/01/2015 in Numeri e Statistiche da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
Corteo di tifosi rossoblù

Che per il Cagliari il campionato in corso non sia iniziato sotto i migliori auspici è sotto gli occhi di tutti. A confermarlo sono i dati degli ascolti tv riguardanti le società della massima serie. La Lega di serie A, infatti, riporta settimanalmente gli ascolti delle tv che trasmettono le gare dei vari club italiani e il calcolo è presto fatto: la società di viale La Playa si trova a un triste quintultimo posto con una media di 460.000 spettatori circa a partita.

Manco a dirlo le prime due squadre di questa speciale classifica sono la Juventus (con una media di 1.804.000 spettatori) e il Milan (1.692.000) che, insieme, raccolgono lo stesso numero di spettatori delle ultime otto squadre, cioè Chievo, Verona, Genoa, Cagliari, Parma, Udinese, Atalanta e Cesena.

Ovviamente nel calcolo vengono considerate soltanto le tv che hanno acquistato i diritti per la trasmissione delle gare, ovvero Sky e Mediaset Premium, e non si possono avere dati ufficiali per quanto riguarda i canali in streaming o le dirette radio, però non sono comunque numeri confortanti, nonostante l’arrivo di Zdenek Zeman l’estate scorsa sembrava avesse spinto i tifosi italiani, non solo isolani ma anche quelli “zemaniani”, ad interessarsi alla società rossoblù.

E ora che non c’è nemmeno più il boemo chissà che i dati ufficiali non peggiorino ulteriormente. Ai posteri o meglio, ai dati auditel, l’ardua sentenza.