Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Come scegliere la cyclette pieghevole

Condividi su:

Fare attività fisica regolarmente è di fondamentale importanza per il corpo e per la mente. Non lo si scopre certo adesso. Infatti, il concetto è chiaro fin dai tempi degli antichi romani che solevano racchiuderlo nella famosissima massima mens sana in corpore sana. Da allora, però, gli impegni quotidiani sono aumentati notevolmente, sia per gli uomini che per le donne. Non è facile trovare un momento per scappare in palestra o per andare a pedalare nel parco. Per fortuna, l’attrezzatura fitness, negli ultimi anni, ha compiuto passi da gigante. Ne sono un chiaro esempio le cyclette pieghevoli, dei pratici attrezzi che esamineremo nel corso della guida.

Un accenno sui vari modelli di cyclette

Sul fronte delle cyclette, è doveroso ricordare l’ampia diversificazione delle tipologie esistenti per struttura, funzionalità, materiali e design. Con una leggera forzatura, è possibile raggruppare le cyclette di oggi in tre grandi categorie: le cyclette orizzontali o recumbenti, le cyclette verticali e quelle pieghevoli. Nel dettaglio, le cyclette orizzontali somigliano tanto all’interno di una monoposto, essendo con schienale e seduta ergonomiche. Generalmente - basta guardare alle proposte di Diadora o Toorx per averne conferma - si predilige una resistenza magnetica per le cyclette orizzontali ossia una regolazione dello sforzo con l’ausilio di magneti all’interno del volano.

Pur essendo ricche di funzionalità ed in grado di assicurare prestazioni elevate, non sono l’ideale per l’allenamento casalingo, considerando la struttura allungata ed il peso dell’attrezzo. In tali situazioni, è preferibile mettere gli occhi su delle cyclette verticali da camera oppure su delle cyclette pieghevoli. In sintesi, un accessorio che sia salvaspazio e richiudibile al termine della sessione di allenamento. Sul mercato italiano, non mancano sicuramente delle proposte allettanti inserite nel catalogo Diadora, Technogym ed Ultrasport, disponibili alla vendita online sui principali e-commerce.

Le differenze tra le cyclette pieghevoli riguardano soprattutto il peso del volano – si può trovare montato un volano da 6 kg, un volano da 8 kg oppure un volano da 10 kg, a seconda della resistenza elettromagnetica che la cyclette andrà a sprigionare – e la capienza totale, la quale da 120 kg può sfiorare i 150 kg. Maggiori informazioni sulle cyclette pieghevoli sono presenti a questo indirizzo.

Guida alla scelta della cyclette pieghevole

Se si è detto della praticità e dell’ampia offerta in fatto di cyclette pieghevoli, chi scrive avverte anche il bisogno di guidare i propri lettori nella scelta del modello adatto. In primis, si ricorda dell’inesistenza di una formula polivalente e della necessità di un puntuale adattamento alle concrete esigenze. Trattandosi di esercizio fisico e di ripetuti sforzi per l’organismo, il punto di partenza della scelta non può che essere l’ergonomia garantita dalla cyclette richiudibile.

Volendo rendere la pedalata un piacere per la mente e per il corpo, le migliori cyclette pieghevoli presentano una seduta regolabile, tanto in altezza quanto nella posizione, ed un manubrio ruotabile in base alle caratteristiche del corridore. Occhio pure alla resistenza massima dell’attrezzo ed ai rispettivi meccanismi di regolazione (manuali, meccanici o magnetici) che dovranno risultare compatibili con l’altezza ed il peso della persona. In linea generale, si può dire che uno strumento per il fitness sui 20 kg vada bene anche per le persone alte.

Completato il discorso circa l’ergonomia delle migliori cyclette pieghevoli, il focus si sposta sulle funzionalità connesse al computer di bordo, spesso posizionato giusto al centro del volano. Nel dettaglio, quello in dotazione ai modelli di ultima generazione tiene conto delle calorie bruciate, della frequenza cardiaca, della velocità raggiunta e di molti altri parametri rilevanti. D’altro canto, in assenza di un computer di bordo e di un monitoraggio continuo, è impossibile parlare di cyclette pieghevoli per dimagrire.

Di quanto è stato detto a proposito dei fattori di scelta, si trova ampia conferma scorrendo tra le opinioni lasciate su Amazon dagli appassionati di fitness. Detto ciò, auguriamo una serena pedalata a tutti voi.

Condividi su:

Seguici su Facebook