Razzismo, il Cagliari Calcio espelle a vita 3 tifosi

Mano dura del club rossoblu nella lotta alle discriminazioni

pubblicato il 14/02/2020 in News da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Il Cagliari Calcio ha comunicato di aver emesso misure interdittive per tre tifosi che, nell'arco degli ultimi mesi, sono stati individuati e in seguito denunciati per aver rivolto offese ingiuriose e discriminatorie a sfondo razzista verso i giocatori avversari. Non potranno mettere più piede alla Sardegna Arena.

Ecco il comunicato del club:

"Il Cagliari Calcio comunica di avere emesso tre misure interdittive rivolte ad altrettante persone riconosciute e denunciate per aver rivolto a giocatori avversari parole discriminatorie e offensive di carattere razzista durante le gare disputate alla Sardegna Arena nel corso degli ultimi mesi.

L’individuazione dei soggetti coinvolti, titolari di biglietto occasionale nei settori Distinti e Tribuna, è stata possibile grazie all’azione coordinata di steward e del personale preposto alla sicurezza interna del club. In ottemperanza al codice regolamentare in vigore, ma soprattutto a tutela dei tifosi del Cagliari, della città di Cagliari e di tutta la Sardegna, che in termini di accoglienza e rispetto non hanno certo bisogno di prendere lezioni, sono state irrogate sospensioni del gradimento perpetuo, che impediranno a chi si è macchiato di queste azioni deprecabili di entrare alla Sardegna Arena, per qualsiasi manifestazione, per sempre.

Il livello di attenzione e sensibilità atto ad impedire che nessuno possa compromettere i valori nei quali la Società e i suoi tifosi credono è e sarà sempre la priorità del Cagliari".