Caso Nandez, chiesti al Cagliari 300 mila Euro

Da parte della Goal Service Consulting

pubblicato il 15/01/2020 in News da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
foto: cagliaricalcio.com

Udienza rinviata per il braccio di ferro sui diritti di immagine del giocatore uruguaiano del Cagliari Naithan Nandez. Gli avvocati del club rossoblù e della Goal services Consulting si sono ritrovati al tribunale di Cagliari davanti al giudice Stefano Greco ma le parti - racconta l'Ansa - sono uscite subito dall'aula.

Motivo? Trattative in corso e udienza rinviata al 14 febbraio. La richiesta di rinvio è stata proposta dalla Goal - rappresentata dai legali Luca Crotta, Luca Tettamanti, Michele Spadini - ed è stata accettata dal Cagliari, rappresentato dagli avvocati Alberto Porzio, Walter Marini, Massimo Delogu.

Pomo della discordia i diritti di immagine del giocatore. Ma sulla cifra - come ha spiegato Crotta - non è ancora possibile stabilire nulla. Non è detto che si ritorni in aula, ma se le parti dovessero trovare l'accordo non sarebbe necessario ripresentarsi davanti al giudice. "Il giocatore - ha spiegato Porzio - non c'entra nulla: il contratto sportivo non è in discussione".

Cosa denuncia e cosa chiede la Goal Service Consulting - L'agenzia che cura i diritti di immagine del calciatore uruguaiano (e che fa capo all'agente di Nandez, Pablo Bentancur) - si legge su Il Corriere dello Sport - denuncia il fatto che non tutti i diritti sono riconducibili al contratto siglato in estate tra il calciatore e il Cagliari Calcio. Obiettivo, ottenere dal club rossoblù 300 mila euro. Le parti - come detto - trattano.

Si attendono ulteriori sviluppi.