Joao Pedro rinuncia alle controanalisi: stagione finita e chiamata del Tribunale antidoping. I dettagli

Il brasiliano rischia una squalifica non inferiore ad un anno, intanto prepara la linea difensiva con i suoi avvocati

pubblicato il 13/03/2018 in News da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda
2017

Joao Pedro rinuncia alle controanalisi e a giorni verrà convocato dal Tribinale antidoping per rispondere e difendersi dall'accusa di aver assunto una sostanza proibita, ovvero un diuretico "coprente".

Trovato positivo per ben due volte alla stessa sostanza, il brasiliano (che ha sostenuto di aver assunto per conto proprio, e dietro indicazione di un medico brasiliano suo amico, degli integratori) è stato fermato per 90 giorni. Addio campionato e stagione conclusa.

Sollevato il club da ogni responsabilità, il numero 10 rossoblù studia con i propri legali la linea difensiva da seguire per cercare di evitare la squalifica, che se scattasse, difficilmente sarebbe inferiore ad un anno.