90' per Artur Ionita nel 2-1 rimediato contro la Francia

Gara valida per le qualificazioni ad Euro 2020

pubblicato il 15/11/2019 in Nazionali da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias

Ritornano le qualificazioni europee e c'è la sconfitta di misura per la Moldavia contro la Francia campione d'Europa, ma Ionita & Co. escono a testa alta dallo Stade de France, dove cadono a soli a 10' dalla fine, per un rigore di Giroud. 

Nel match di Parigi gli ospiti passano in vantaggio a sorpresa, grazie a una rete di Rata che dopo aver fatto a sportellate con Lenglet batte Mandanda e porta i suoi in vantaggio quando sono passati appena 9' sul cronometro.

Les Blues pareggiano al 35' su colpo di testa di Varane, Ionita e compagni protestano per una presunta carica di Giroud ai danni del portiere moldavo, ma per l'arbitro non c'è niente e convalida il gol.

Nel secondo tempo la Francia cresce, e nell'ultimo quarto trova il gol del vantaggio: triangolazione sullo stretto tra Mpabbe e Digne, l'ex Roma entra in area e viene abbattuto: calcio di rigore. Se ne incarica Giroud, che dal dischetto non sbaglia e porta i suoi in paradiso.

Vittoria fondamentale per la banda di Deschamps, che vincendo contro una Moldavia mai doma si porta a 22 punti nel gruppo H, tenendo dietro la Turchia a due punti di distanza e conservando il primo posto nel girone. La Nazionale di Ionita (che resta in campo per tutto il match) invece, scivola sempre più in basso, superata anche dall'Andorra. Stavolta però la prestazione c'è stata, e contro questa Francia chiedere di più sarebbe stato quasi blasfemo.