Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ECATOMBE CAGLIARI: STRAVINCE IL VENEZIA

Rossoblu travolti e fischiati: 4-1 alla Domus

Condividi su:

93' Triplice fischio di Cosso: il Cagliari cade in casa perdendo 1-4 contro il Venezia: per i rossoblù rete di Mancosu, per i lagunari Pohjanpalo, Haps e doppietta di Cheryshev.

90' 3 minuti di recupero concessi da Cosso.

90' Cambio nel Venezia: fuori Busio e dentro Cheddira.

88' Lo stadio si svuota lentamente, i tifosi non ci credono più da un pezzo.

85' Cinque giri di orologio alla fine della gara: il parziale è chiaramente a favore degli ospiti, i quali hanno accelerato nel secondo tempo meritando di vincere.

82' Haps sfrutta un contropiede micidiale per battere ancora Radunovic e chiudere virtualmente il match. 

82' 4-1 VENEZIA! HAPS CALA IL POKER!

82' Lapadula cade a terra in piena area veneziana, Cosso lascia correre con ampi gesti delle braccia.

79' Lapadula fa a sportellate con i difensori avversari e guadagna un calcio d'angolo. I rossoblù ci provano.

75' Deiola interrompe un'azione pericolosa di Cheryshev ed incassa un cartellino giallo.      

74' Luvumbo entra in campo sostituendo Gabriele Zappa.

73' Fuorigioco di Novakovich. Il Venezia però è molto pericoloso con i suoi uomini più avanzati, ai rossoblù occorre attenzione per sperare di poter recuperare.

70' Il Cagliari sembra frastornato dopo aver incassato il terribile doppio diretto dei neroarancioverdi, ora serve una scossa per rimettere la squadra in pista.

66' L'ex Valencia e Real Madrid punisce i rossoblù con un sinistro sottomisura che non lascia scampo a Radunovic! 

66' ANCORA IL RUSSO, ANCORA CHERYSHEV! IL VENEZIA CALA IL TRIS!

64' Il Venezia recupera un pallone sanguinoso e si presenta davanti a Radunovic, Novakovich calcia sul portiere ma poi Cheryschev arriva a rimorchio e ribadisce in rete la sfera!

64' VANTAGGIO DEL VENEZIA! CHERYSHEV!

60' Lapadula rileva Pavoletti mentre Falco prende il posto di Pereiro.

60' Doppio cambio nel Venezia: fuori Cuisance e Andersen, dentro Cheryshev e Tessman.

57' Mancosu spacca la difesa avversaria ripartendo velocemente in contropiede e tentanto di servire Pavoletti in profondità, il pallone però non passa e l'azione sfuma.

54' Momento della gara pregno di errori tecnici da parte di entrambe le formazioni, a risentirne è ovviamente lo spettaolo.

50' Giallo per Haps.      

50' PAREGGIO DEL VENEZIA! POHJANPALO! Il centravanti finlandese svetta di testa su Zappa e mette dentro il pallone recapitatogli direttamente dalla bandierina! 1-1 all'Unipol Domus!

48' Altro cambio forzato nel Cagliari: fuori Barreca per problemi fisici, dentro Obert.

46' Inizia la ripresa.

Cambio nell'intervallo: Rog lascia il proprio posto a Makoumbou.

46' Fine del primo tempo, Cagliari in vantaggio 1-0 sul Venezia. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

45' 1 minuto di recupero.

42' Tre minuti più eventuale recupero al termine della prima frazione di gioco: il Cagliari conduce 1-0 grazie alla rete firmata da Marco Mancosu.

42' Ostruzione di Goldaniga su Novakovich, giallo per il difensore.      

38' LAMPO DI MANCOSU! CAGLIARI IN VANTAGGIO! Il numero 5 rossoblù firma l'1-0 con un meraviglioso calcio di punizione scoccato dal lato sinistro dell'area! C'è stata anche una deviazione della difesa ospite che ha impedito qualsiasi intervento di Joronen.

34' Goldaniga e Cuisance discutono animatamente, il direttore di gara predica ordine tranquilizzando gli animi.

31' Il primo terzo di partita se n'è andato, il Venezia fin qui si è fatto preferire per quanto fatto in campo ma il Cagliari è vivo e pericoloso.

29' Rog viene ammonito per un fallo in netto ritardo su Cuisance.      

27' Il Venezia al momento mantiene il possesso del pallone mentre il Cagliari si affida a veloci ripartenze.

24' Palo del Venezia! Pohjanpalo  carica il destro al limite dell'area e colpisce il palo a Radunovic battuto! Cagliari piuttosto fortunato in questo frangente di gara.

20' Scoccato il ventesimo all'Unipol Domus, la partita è gradevole perchè ritmo e occasioni da gol non sono mancati. Tuttavia regge ancora il parziale di 0-0.

17' Doppia occasione per i lagunari! Prima Novakovich testa i riflessi di Radunovic, poi Pohjanpalo raccoglie la respinta e calcia colpendo in pieno un difensore! 

15' Pohjanpalo si divora l'1-0! Zampano converge al centro e serve l'attaccante finlandese solo davanti a Radunovic, l'ex Leverkusen colpisce male sprecando una chance clamorosa!

13' Zappa crossa nel cuore dell'area di rigore, Zampano interviene di testa respingendo la sfera lontano.

10' Corner per il Cagliari: i rossoblù alzano il baricentro costringendo il Venezia a mettersi sulla difensiva.

7' Colpo di testa di Deiola sugli sviluppi del calcio di punizione precedente: Joronen blocca il pallone al petto neutralizzando il pericolo.

6' Zampano stende Manocosu interrompendo un contropiede pericoloso dei sardi ed incassa il cartellino giallo.      

4' Zampano prende il fondo e crossa, la difesa del Cagliari si rifugia in corner.

2' Cuisance tenta la prima conclusione della giornata, pallone largo alla destra di Radunovic.

1' Partiti! Primo pallone giocato dal Venezia!

Buon pomeriggio ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net da parte di Antonello Cossu, benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Venezia, match valido per la 7^ giornata del campionato di Serie B. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio alle 14:00.

CAGLIARI-VENEZIA: FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (4-3-2-1): Radunovic; Zappa, Goldaniga, Altare, Barreca; Deiola, Rog, Nandez; Mancosu, Pereiro, Pavoletti.

VENEZIA (4-3-3): Joronen; Wisniewski, Modolo, Ceccaroni, Zampano; Busio, Andersen, Cuisance; Haps, Pohjanpalo, Novakovich.

CAGLIARI-VENEZIA: LA VIGILIA DI FABIO LIVERANI

Fabio Liverani, tecnico del Cagliari, ha presentato la sfida contro il Venezia in conferenza stampa. 

Ecco le sue parole:

"Mi è dispiaciuto non riuscire ad essere al 100% con la squadra nelle due settimane passate dall'ultima partita, a causa delle mie vicende personali. Ai tifosi, a tutta la Sardegna va il mio più sentito ringraziamento per la vicinanza. 

Fortunatamente siamo alla fine di settembre e c'è quindi ancora molto tempo per lavorare e costruirci come squadra. 

Abbiamo bisogno di più presenza in avanti, lo so io così come lo staff e di conseguenza la squadra. Non dipende dal modulo ma dalla mentalità: serve voglia di attaccare la porta, credendo maggiormente nel compagno, con l'ambizione di fare gol e sfruttare le opportunità. 

La rosa è fatta di elementi con gol nel proprio bagaglio, sicuramente i nostri centrocampisti possono e devono incidere maggiormente sotto porta, sempre con l'aiuto del collettivo e arrivandoci attraverso ciò che proviamo in allenamento. 

Contro il Bari abbiamo fatto una gara ordinata concendendo appena una palla, purtroppo decisiva e quindi in grado di cambiare un po' le analisi successive. 

Non siamo stati bravi a creare pur tenendo il pallino, il Bari invece ci ha puniti. Per questo occorre fare disamine complete, senza buttare tutto ma trovando alternative per migliorare. 

Venezia? Una partita importante per questo campionato, per il nostro cammino attuale e futuro. Non dobbiamo cercare rivincite per quanto successo la scorsa stagione, il calcio come la vita è fatto di opportunità nuove, ritrovare il Venezia dovrà essere uno stimolo e non un'ossessione. 

Sono una squadra organizzata, che ha meno punti di quanto avrebbe meritato a causa di episodi. 

Parliamo di una neoretrocessa, come noi, con giocatori di alto livello. Siamo appena alla sesta giornata e quindi è presto per esprimere verdetti di qualsiasi tipo. 

Nandez ha grandi qualità a livello tecnico e atletico, unite alla duttilità tattica. Può fare praticamente tutti i ruoli sul centro-destra, giocando a tutta fascia e in generale mettendosi a disposizione di quelle che sono le esigenze presentate dalla partita e dall'avversario di turno. 

Rog è un giocatore di gamba, che per caratteristiche non si risparmia mai, viene da un lungo periodo senza partite e poi dall'assenza di preparazione estiva. 

Abbiamo lavorato e stiamo lavorando per metterlo nelle condizioni ideali, c'è bisogno di tempo e pazienza, oggi può essere il vero Marko per 60-65' e non per 90', che è l'obiettivo finale. 

Lapadula? Sta bene, è tornato con lo spirito migliore, decideremo nelle prossime ore se partirà titolare. 

Penso che sia sempre il campo a dire la verità, andando oltre la carta e i discorsi precedenti agli eventi. Ci piace avere responsabilità, dobbiamo poi dimostrare di essere all'altezza. 

Siamo nel gruppone e nessuno ci ha messo sotto, forse solo a Como potevamo dirci delusi da noi stessi. 

A cominciare da domani, abbiamo un mese intenso con tanti scontri diretti più la gara di Coppa Italia a Bologna, dovremo farci trovare pronti e rispondere presente".

CAGLIARI-VENEZIA: LA DESGINAZIONE ARBITRALE

Sarà Francesco Cosso di Reggio Calabria a dirigere Cagliari-Venezia, gara della settima giornata di campionato in programma all’Unipol Domus sabato 1 ottobre alle ore 14.

L’arbitro verrà coadiuvato dagli assistenti Damiano Di Iorio della sezione di Vco e Marco Trinchieri di Milano.

Quarto ufficiale di gara Alberto Ruben Arena di Torre del Greco.

Addetti al VAR Luca Pairetto (Nichelino) e Christian Rossi (La Spezia).
 

Condividi su:

Seguici su Facebook