Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

PARI ALL’ULTIMO RESPIRO!

1–1 Cagliari a Salerno: gol di Altare in pieno recupero

Condividi su:

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara. 

100' Finisce qui! Il Cagliari pareggia in pieno recupero il gol di Verdi con un colpo di testa di Altare e alimenta ancora per qualche settimana le proprie speranze di salvezza!

99' PAREGGIO DI ALTAREEEEEEEEE! IL CAGLIARI PAREGGIA ALL'ULTIMO RESPIRO CON UN COLPO DI TESTA DI ALTARE SU CORNER DI BASELLI! 1-1 ALL' ARECHI, I SARDI SONO ANCORA VIVI!

98' Il recupero è stato prolungato a 10 minuti.

97'       Gyomber falcia Baselli e viene ammonito.

95' Di Bello viene richiamato dal VAR al monitor per visionare nuovamente l'azione e cancella il rigore! Il colpevole della decisione è Lykogiannis, autore di una carica su Sepe precedente al fallo da rigore.

92' RIGORE PER IL CAGLIARI! FALLO DI SEPE SU BASELLI!

90' 6 minuti di recupero concessi da Di Bello.

87' Ultimi tre minuti di speranza per il Cagliari che adesso deve provare a portare velocemente la palla avanti.

84' Cambio di Nicola: fuori Verdi e dentro Diego Perotti.

84' Fallo di Zortea, il neo entrato incassa immediatamente il giallo.

80' Cambi nella Salernitana: fuori Ruggeri e Djuric, dentro Zortea e Bonazzoli.

79' Sostituzione di Agostini: fuori Ceppitelli e dentro Baselli.

76' Palo clamoroso di Grassi! Il centrocampista rossoblù riceve libero al centro e scarica un sinistro da 20 metri che termina la propria corsa sul palo! Cagliari vicinissimo al pareggio!

75' Un quarto d'ora alla fine della partita, la Salernitana conduce 1-0 grazie al rigore realizzato da Verdi.

71' Doppio cambio di Agostini: dentro Pereiro e Keita, fuori Pavoletti e Deiola.

69'       In campo si scatena il finimondo. Ribery e Radunovic vengono espulso dalla panchina da Di Bello.

68' Verdi spiazza Cragno dal dischetto portando in vantaggio 1-0 la Salernitana!

67'       Cragno viene ammonito per perdita di tempo.

65' Calcio di rigore per la Salernitana! Kastanos si libera con un numero e poi subisce il contatto in area di Lovato! Di Bello non ha dubbi e indica il dischetto.

63'       Pavoletti interrompe un contropiede della Salernitana intervenendo su Koulibaly in netto ritardo. Giallo.

60' Cambio di Nicola: fuori Bohinen e dentro Kastanos.

59' Cambio di Agostini: fuori uno stanco Rog e dentro Razvan Marin.

58' Lykogiannis crossa da sinistra per Pavoletti appostato al centro, Fazio anticipa l'attaccante e respinge il pallone di testa.

55'       Bohinen stende Grassi impegnato in contropiede, Di bello estrae un giallo per il giocatore della Salernitana.

53' Ederson subisce fallo da Rog e Altare. Il calcio di punizione conseguente viene neutralizzato da Cragno con un'uscita sicura.

51' Mazzocchi spinge a destra e crossa dentro l'area, Lykogiannis chiude in calcio d'angolo. 

47' Fazio cerca Djuric dentro l'area di rigore del Cagliari ma la difesa rossoblù si fa trovare pronta. Corner per i granata.

46' Inizia ora la ripresa, nessun cambio per le due formazioni.

46' Fine della prima frazione di gioco: Salernitana e Cagliari tornano negli spogliatoi sul parziale di 0-0. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

45' 1 minuto di recupero concesso da Di Bello.

43' Rimessa laterale in zona d'attacco per il Cagliari favorita da Altare. Il difensore è uno dei più positivi tra i rossoblù per spirito e abnegazione.

40' Fazio entra in netto ritardo su Ceppitelli, calcio di punizione per il Cagliari. I rossoblù alzano le linee.

36' Verdi batte una punizione velenosa nel cuore dell'area rossoblù, la difesa del Cagliari neutralizza il pericolo allontanando la sfera.

32' Colpo di testa di Djuric smorzato da una deviazione di Gyomber, Cragno blocca il pallone senza problemi.

30' Mazzocchi pennella un cross velenoso dalla fascia destra e Bellanova chiude in corner anticipando Djuric. La Salernitana alza il baricentro.

26' Buona azione manovrata del Cagliari condotta da Joao Pedro e Rog, il croato poi cerca Pavoletti calibrando male la sfera e Sepe recupera in uscita bassa.

23' Diagonale mancino di Verdi, il tiro si spegne sul fondo di un paio di metri abbondanti.

21' Joao Pedro salta Gyomber con una bella giocata e poi calcia col sinistro, Sepe blocca in due tempi.

20' Scocca il ventesimo minuto, regge l'equilibrio all'Arechi.

17' La partita promette tantissimi scontri fisici per il modo di interpretare il match che le due squadre hanno scelto. L'agonismo è altissimo.

14' Pavoletti sfiora il vantaggio! Corner di Lykogiannis, il 30 si avvita di testa e spedisce la palla sul fondo di pochissimo!

12' Presunto tocco con la mano in area granata, i giocatori del Cagliari lamentano un fallo. Il pallone aveva però varcato in precedenza la linea di fondo perciò il direttore di gara comanda la rimessa.

9' Pavoletti spreca un'ottima chance! Joao Pedro serve la punta in profondità, Sepe legge in anticipo la traiettoria della sfera e la recupera in uscita con un brivido!

6' Il Cagliari attacca dalla fascia sinistra, la difesa di casa ripiega e neutralizza il pericolo.

3' Il Cagliari calcia il primo corner senza costruire alcunché. Rimessa dal fondo per la Salernitana.

1' Partiti! Primo possesso dei padroni di casa.

Squadre in campo! Il match sta per cominciare.

Buon pomeriggio ai lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Salenitana-Cagliari, match valido per la 36^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 18:00.

SALERNITANA-CAGLIARI: FORMAZIONI UFFICIALI

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi, Ederson, Bohinen, L.Coulibaly, Ruggeri; Verdi, Djuric. Allenatore: Davide Nicola

A disposizione: Russo, Belec, Fiorillo, Dragusin, Gagliolo, Capezzi, Di Tacchio, Kastanos, Obi, Zortea, Bonazzoli, Mikael, Perotti, Ribery. 

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Lovato, Altare; Bellanova, Deiola, Grassi, Rog, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore: Alessandro Agostini.

A disposizione: Aresti, Baselli, Carboni, Dalbert, Goldaniga, Keita Baldé, Marin, Pereiro, Radunovic, Strootman, Walukiewicz, Zappa. 

SALERNITANA-CAGLIARI: ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Sarà la prima di Agostini sulla panchina rossoblu, ma non cambierà molto rispetto all'undici di Mazzarri. Ci si aspetta una reazione rispetto alle gare precedenti, perché da questo match dipende il destino di una stagione. 

Le scelte - Cragno tra i pali è una certezza, mentre potrebbe cambiare la linea difensiva. Non più a tre dietro, ma a quattro. Lovato sempre al centro, affiancato da Ceppitelli, che ritorna. Sui lati, Bellanova farà il terzino a destra, mentre sull'out mancino sarà ballottaggio tra Dalbert e Lykogiannis. 

A centrocampo è previsto un rombo, con Grassi vertice basso per impostare e con le due mezzali che dovrebbero essere Marin e Rog. Più avanzato, in veste di trequartista, andrà Pereiro, nel suo ruolo naturale. 

In attacco Joao Pedro sarà affiancato da uno tra Keita e Pavoletti.

SALERNITANA-CAGLIARI: LA VIGILIA DI ALESSANDRO AGOSTINI

Alessandro Agostini ha tenuto questo pomeriggio la sua prima conferenza da mister del Cagliari. L'ex bandiera rossoblu è stata promosso dalla Primavera e ha preso il posto di Walter Mazzarri, con la missione di salvare il club sardo a tre giornate dalla fine. La prossima gara, contro la Salernitana,  sarà cruciale. Insieme a lui ha parlato anche il ds Stefano Capozucca. 

Ecco le dichiarazioni del nuovo tecnico: 

"Al di là di moduli, formazioni o altri aspetti numerici e formali, ciò che conta adesso è mettere in campo tutto quello che abbiamo. Con i ragazzi abbiamo lavorato sull’aspetto mentale prima di tutto. 

Ora bisogna essere convinti che possiamo vincere a Salerno, perché questa squadra ha i mezzi per farlo. 

Il mio unico pensiero è rivolto al campo, a provare a portare qualcosa di positivo affinché domenica arrivi il risultato che vogliamo e che ci serve. 

Sto provando emozioni forti, sono davvero orgoglioso di essere stato scelto dalla Società, per quella che è la mia storia ma soprattutto perché credo, fortemente, nel raggiungimento dell’obiettivo. 

Sono felice di avere trovato ragazzi disponibili, che hanno voglia di provarci, di stare insieme per inseguire questo risultato. Personalmente credo nel senso di responsabilità, che ho e che anche il gruppo deve avere per andare a fare una grande partita all’Arechi. 

Da calciatore ho affrontato partite così cruciali in contesti tanto roventi, spesso ne sono uscito vincitore, abbiamo fame di riscatto. 

Fino a pochi giorni fa seguivo un altro progetto come quello della Primavera, con ragazzi cui sono legato, e non avevo i titoli per fare valutazioni sulla Prima squadra. Ho trovato un gruppo forte, unito, che combatterà sino all’ultimo con tutte le sue forze". 

Ecco invece le dichiarazioni del ds Capozucca: 

"Andrea Cossu è da tempo al fianco della prima squadra insieme a me, per lui non è una novità. Daniele Conti ha un rapporto speciale con Agostini e con tutto il Club, di cui è simbolo. 

Ha speso sempre belle parole per me anche in momenti complicati, era giusto coinvolgerli in questo segmento di stagione, aggiungo Pierluigi Carta con cui c’è da sempre grande condivisione e unità di intenti in ogni progetto della Società”. 

A oggi saremmo retrocessi, per questo bisognava fare delle analisi e prendere delle decisioni, cosa che è avvenuta lunedì sera insieme al presidente. 

Abbiamo immediatamente pensato ad Alessandro Agostini perché lo riteniamo figura ideale per il Cagliari in questo momento, la scelta migliore e non di ripiego. 

Adesso dobbiamo pensare solo alla Salernitana, guardare avanti e non indietro, tutto ciò che è stato fino a pochi giorni fa lo mettiamo in un angolo perché prima di tutto c’è una partita molto importante da giocare e vincere. 

Sono convinto che il gruppo sia pronto e con le capacità per farlo. Non è da retrocessione, ma la carta non conta, bisogna scendere in campo e prendersi la salvezza nella quale ho ferma convinzione”.

SALERNITANA-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Il Cagliari è imbattuto in tre sfide di Serie A contro la Salernitana, grazie a due successi per 3-1 maturati nel 1999 e al pareggio per 1-1 della gara d'andata, dello scorso 26 novembre.
Tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, l'ultima vittoria della Salernitana contro il Cagliari risale al 6 gennaio 2004 in cadetteria: da allora tre successi sardi e un pareggio.
Salernitana e Cagliari hanno pareggiato soltanto una delle 12 sfide tra Serie A, Serie B e Coppa Italia in casa dei campani (1-1 in cadetteria il 4 dicembre 1955) - completano il quadro sette successi interni e quattro per i sardi in trasferta.
La Salernitana ha vinto l'ultima partita di Serie A giocata di domenica, contro la Fiorentina lo scorso 24 aprile - i campani non ottengono due successi di fila in questo giorno della settimana dal maggio 1999 (v Bologna e Juventus in quell'occasione).
Con tre giornate da disputare il Cagliari ha 28 punti, record negativo eguagliato a questo punto della stagione per i sardi in una Serie A a 20 squadre: 28 anche nella stagione 2014/15, chiusa con la retrocessione.
Il Cagliari ha perso le ultime tre trasferte di Serie A e non arriva a quattro sconfitte esterne di fila dal febbraio 2021, in quelle che sono state le ultime quattro panchine fuori casa di Eusebio Di Francesco con i sardi nella competizione.
Il Cagliari è la squadra che ha segnato meno gol nel quarto d'ora finale di partita in questa Serie A: solo tre gol per i sardi in questo parziale di gara, due dei quali hanno visto la partecipazione di João Pedro (gol contro la Sampdoria il 17 ottobre e assist contro il Bologna l'11 gennaio).
Il Cagliari è la vittima preferita in Serie A di Federico Fazio, che contro i sardi conta tre reti in otto sfide - prima del recupero di giovedì contro il Venezia, l'ultimo gol realizzato in casa nel massimo campionato dal difensore della Salernitana è arrivato proprio contro i sardi, il 27 aprile 2019.
João Pedro è il giocatore di movimento rimasto in campo per più minuti nel corso di questa Serie A (3055) - delle 31 squadre affrontate nella competizione, la Salernitana è una delle quattro contro cui l'attaccante del Cagliari non ha trovato il gol: quella campana potrebbe infatti diventare la 28ª differente squadra contro cui il classe '92 realizza una rete nel torneo.
Razvan Marin è il giocatore di questo campionato che ha tentato più conclusioni senza mai trovare il gol (40 tiri) - il giocatore rumeno ha però servito cinque assist nel torneo in corso, inclusi due per gli ultimi tre gol del Cagliari (Deiola v Sassuolo e João Pedro v Juventus).

SALERNITANA-CAGLIARI: DESIGNAZIONE ARBITRALE 

Sarà l’arbitro Marco Di Bello di Brindisi a dirigere Salernitana-Cagliari, match della 36ª giornata del campionato di Serie A.

Verrà coadiuvato dagli assistenti Daniele Bindoni di Venezia e Giovanni Baccini di Conegliano.

Quarto ufficiale di gara: Ivan Pezzuto della sezione di Lecce.

Addetti al VAR: Paolo Mazzoleni (Bergamo) e Filippo Meli (Verona). 

Condividi su:

Seguici su Facebook