Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

DRAMMA CAGLIARI: SCONFITTA CONTRO IL VERONA

1-2 alla Domus, per la salvezza dei rossoblu ora serve un miracolo

Condividi su:

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara. 

96' Triplice fischio di Orsato! Il Verona batte a domicilio il Cagliari col risultato finale di 1-2: per i gialloblù gol di Barak e Caprari, per i sardi rete del solito Joao Pedro.

94' Ultimi scampoli di gara e di speranza per i rossoblù, il Verona invece vede lo striscione del traguardo.

91'       Ammonizione per Carboni, reo di aver interrotto un contropiede avversario.

90' Sei minuti di recupero concessi da Orsato.

86' Cagliari in proiezione offensiva alla ricerca del gol che pareggerebbe i conti, l'Hellas tuttavia si difende con ordine e compattezza.

83' Cambio nel Verona: fuori Caprari e dentro Retsos.

82' Meno di dieci minuti alla fine della gara, il Cagliari è sotto di una rete contro il Verona.

79' Lovato riprende a giocare con un'evidente bendaggio sulla testa.

77'       Cartellino giallo per Simeone, autore di un intervento in gioco pericoloso su Lovato.

75' Mazzarri cambia ancora: fuori Bellanova e dentro Pereiro.

73' Nel Verona, Sutalo sostituisce Ceccherini.

72' Simeone, imbeccato dalle retrovie, conlude sull'esterno della rete. Cragno fa ripartire velocemente l'azione rossoblù.

69' Fase di gioco spezzettata a causa dei cambi e dei numerosi contatti che impediscono alle due formazioni di acquisire ritmo.

65' Altri due cambi tra le file gialloblù: Gunter rileva Hongla e Lasagna prende il posto di Barak.

64' Sostituzione nel Verona: Veloso sostituisce Ilic.

61' Il Cagliari, spinto dal gol del proprio leader, ora crede nella rimonta. E' un altro spirito quello messo in campo dai rossoblù nella ripresa.

58' Il capitano rossoblù firma il gol della speranza direttamente da calcio di punizione battendo Montipò sul proprio palo con un destro potente e preciso!

57' JOAO PEDRO ACCORCIA LE DISTANZE! 1-2!

55' Hongla abbandona il campo per essere soccorso dai sanitari gialloblù, scaligeri momentaneamente in 10 uomini.

54' Lovato commette fallo su Simeone provocando la protesta dell'argentino che chiedeva il cartellino giallo per il dofensore.

51'       Pavoletti commette immediatamente fallo e viene ammonito.

50' Altri due cambi nel Cagliari: fuori Keita e Goldaniga, dentro Pavoletti e Carboni.

46' Deiola e Marin sono i giocatori scelti dal tecnico, al loro posto Nandez e Rog.

46' Inizia la ripresa della gara.

Mazzarri prepara un doppio cambio nell'intervallo: Nandez e Rog sono pronti ad entrare in campo, vedremo chi tra i titolari verrà sostituito.

46' Fine del primo tempo: il Cagliari torna negli spogliatoi sotto 2-0 contro il Verona. Per i rossoblù sono due anche le traverse colpite, precisamente da Altare e Keita, ma la sfortuna non giustifica alcuni errori di concentrazione commessi sul campo. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match, nella quale servirà un altro Cagliari per mettere in discussione il vantaggio acquisito dai gialloblù.

45' Un minuto di recupero concesso da Orsato.

44' Lovato sbaglia il posizionamento tenendo in gioco Caprari, l'ex Samp entra in area e fulmina Cragno con il destro. 2-0 per il Verona, notte fonda per il Cagliari.

44' RADDOPPIO DEL VERONA! CAPRARI!

40' Cinque giri di orologio - salvo eventuale recupero - al termine del primo tempo: il Verona è avanti 1-0 grazie alla rete di Barak, il Cagliari dal canto suo ha colpito due traverse con Altare e Keita e meriterebbe il pareggio.

37' Traversa di Keita! Il senegalese scatta in profondità e scarica in porta un missile che Montipò devia sulla traversa; Dalbert successivamente spreca la ribattuta calciando addosso ad un avversario impegnato in ripiegamento! 

36' Joao Pedro a fil di palo! Grande giocata del capitano rossoblù che si gira in un fazzoletto e calcia con il destro sfiorando il palo alla sinsitra del portiere!

33' Faraoni penetra a destra e scarica un destro potente verso la porta, Cragno interviene deviando la sfera in angolo.

31' Tentativo di Ilic direttamente da calcio di punizione: il pallone sorvola innocuo la traversa.

28' Simeone ci prova! Barak riceve palla in area e serve l'ex di turno,  l'argentino si sposta la palla sul sinistro e calcia trovando la chiusura in extremis di Dalbert!

28' Joao Pedro rientra tardi dal fuorigioco causando il fischio del direttore di gara. Il capitano al momento non è decisamente dentro al gioco rossoblù.

25' Cagliari ad un passo dal pareggio! Altare svetta di testa in area e costringe Montipò a smanacciare il pallone sulla traversa! Sulla successiva ribattuta da parte dei sardi, il portiere si ritrova il pallone tra le braccia e lo blocca a terra. Che chance per i rossoblù!

24' Marin impegna Montipò direttamente da calcio di punizione. Corner per il Cagliari.

23'       Altra ammonizione per il Verona: Tameze entra fuori tempo su Grassi al limite dell'area di rigore ed incassa il giallo.

22'       Cartellino giallo per Barak, ammonito per un intervento precedente.

20' Scatta il ventesimo all'Unipol Domus, il Verona conduce per 1-0 sul Cagliari grazie al gol di Barak.

17' Il Verona consolida il possesso palla scambiandosi la sfera con i difensori ed il portiere. I gialloblù non hanno alcuna fretta quest'oggi,

14' Il Verona avanza sulla sinistra con Ilic, il centrocampista poi crossa in area dove nessuno dei suoi compagni può arrivare, Dalbert chiude col petto favorendo il recupero di Cragno.

11' Il Cagliari prova a riprendersi dopo il gol subito a freddo da Barak, il pubblico di casa si fa sentire per incitare i propri calciatori.

8' Simeone si allarga a destra e serve Barak libero al centro con un traversone preciso, il ceco controlla il pallone e poi batte Cragno col mancino!

8' VERONA IN VANTAGGIO CON BARAK! CAGLIARI SOTTO 1-0 ALL'UNIPOL DOMUS!

6' Hongla conclude a rete trovando la pronta risposta di Cragno. E' il primo rischio corso dal Cagliari questo pomeriggio.

5' La traiettoria impressa da Marin al pallone è diretta verso Montipò che non ha difficoltà a neutralizzarla e far ripartire la propria squadra.

4' Dalbert recupera palla in zona offensiva e conquista un calcio di punizione invitante per i rossoblù.

3' Caprari scappa a sinistra e crossa al centro, Cragno esce e fa sua la sfera.

1' Partiti! Primo possesso del Cagliari.

Buon pomeriggio ai lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Verona, match valido per la 35^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 15:00.

CAGLIARI-VERONA: FORMAZIONI UFFICIALI

Cagliari, 3-5-2: Cragno; Lovato, Altare, Goldaniga; Bellanova, Deiola, Marin, Grassi, Dalbert; Keita, Joao Pedro.

Verona, 3-4-2-1: Montipò; Tameze, Ceccherini, Casale; Faraoni, Hongla, Ilic, Depaoli; Caprari, Barak; Simeone.

CAGLIARI-VERONA: ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Mazzarri si affida a Cragno per coprire i pali, mentre in difesa Lovato tornerà dalla squalifica. Ai lati del giovane centrale andranno Goldaniga a destra e Altare a sinistra. 

A centrocampo Grassi avrà le chiavi della cabina di regia, mentre Marin e Deiola agiranno da mezzali. Sugli esterni Bellanova si sistemerà a destra mentre Dalbert sull'out mancino. 

Davanti Joao Pedro non si tocca, Pavoletti è out per infortunio e allora Keita parte avvantaggiato su Pereiro.

CAGLIARI-VERONA: LA VIGILIA DI WALTER MAZZARRI

Alla vigilia di Cagliari-Verona, il mister rossoblu Walter Mazzarri ha presentato il match con la consueta conferenza stampa.

Ecco le dichiarazioni del tecnico: 

"A 4 giornate dalla fine ci sono 12 punti a disposizione. Dobbiamo guardare noi e non gli altri. Saranno partite in cui combattere. Brucia ancora la sconfitta di Genova, immeritata a parer mio, perché la prestazione è stata buona. 

Questo però è il passato, domani c'è il Verona, una delle rivelazioni del campionato, bisognerà stare attenti e fare una gara aggressiva come contro il Sassuolo, sperando di portarci l'episodio dalla nostra parte. Poi andremo a Salerno per fare la partita al massimo delle nostre possibilita è così fino a fine campionato.
Sono molto carico, arrabbiato per la gara di Genova, questa rabbia va trasmessa in campo per cambiare quello che è successo a Genova. 

Nandez? È stato 3 mesi fermo e ieri ha fatto il quinto allenamento, non ha i 90' nelle gambe. Di sicuro ha un minutaggio ridotto ma è una nostra risorsa importante, sarà impiegato sperando che dia il contributo che sa dare. 

Non vedo  fragilità in questo gruppo, abbiamo perso partite che non meritavamo. Le prestazioni ci sono state ma purtroppo non abbiamo fatto punti. Non dobbiamo guardare il passto ma il presente, il destino è ancora nelle nostre mani e dobbiamo provare a portare a compimento un'annata in cui meritiamo di restare in Serie A. 

I punti ora contano tanto, ora dobbiamo pressare forte, recuperare subito palla e dare il massimo nei contrasti, sarà una partita di duelli contro il Verona. Bisogna stare attenti alla loro forza, sono una squadra offensiva, bisogna stare attenti sia alla fase difensiva ma fare anche il nostro gioco come contro il Sassuolo. Per come stiamo giocando meritiamo di salvarci. 

Problema diffidati? Non c'è perché quando abbiamo fatto punti è perché eravamo in emergenza. In tanti ruoli uno vale l'altro, non dobbiamo fare questi calcoli. Ora abbiamo giocatori duttili come Rog e Nandez che putroppo non abbiamo avuto per tanto tempo in questa stagione. 

Abbiamo sbagliato partite come contro lo Spezia, come contro l'Udinese, mentre gare come contro il Genoa meritavamo di fare punti eppure non abbiamo vinto. Gli altri hanno fatto un gol rocambolesco nel finale e hanno vinto. E non voglio fare polemica, ma a Genova c'era c'era possibile rigore più un palo di Joao Pedro. Questi sono episodi che pesano. Se i ragazzi e gli episodi ci daranno il giusto arriveremo all'obiettivo. Meriteremmo dai 4 ai 6 punti in più in questo campionato. 

Alibi? Mai dato alibi ai giocatori, ma i discorsi sugli arbitri sono di attenzione e rispetto, perché siamo tutti coinvolti. Poi sbagliare ci sta, ma l'importante è ammettere l'errore. Ma non ci sono alibi, per ora siamo ancora padroni di noi stessi, possiamo ancora farcela. 

Approccio troppo aggressivo? A volte bisogna essere più accorti, ma l'atteggiamento aggressivo e spregiudicato ci ha fatto fare punti nelle altre partite".

CAGLIARI-VERONA: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Il Verona è imbattuto da sei sfide di Serie A contro il Cagliari (3V, 3N) e nelle due più recenti ha tenuto la porta inviolata; l’ultimo successo sardo risale al 5 novembre 2017 (2-1 con Ceppitelli e Faragò che hanno risposto alla rete di Zuculini).

Il Verona ha vinto otto delle 15 gare contro il Cagliari nell’era dei tre punti a vittoria (4N, 3P), contro nessuna avversaria ha ottenuto più successi nella competizione nello stesso periodo.

Il Cagliari ha vinto il 56% delle gare casalinghe contro il Verona in Serie A (16P: 9V, 3N, 4P), tra le squadre affrontate in almeno 15 incontri interni solo contro il Genoa ha una percentuale di successi più alta (57%).

Il Verona ha vinto quattro delle ultime sei gare di Serie A disputate contro squadre con meno punti in classifica a inizio giornata, anche se ha pareggiato due delle tre più recenti (1-1 contro Empoli e Sampdoria).

Il Cagliari ha perso sei delle ultime sette gare di campionato, vincendo tuttavia la più recente giocata in casa (1-0 contro il Sassuolo il 16 aprile): i sardi potrebbero ottenere due successi interni di fila per la prima volta da aprile 2021 (contro Parma e Roma, con Leonardo Semplici in panchina).

Al Verona basta un pareggio per toccare la soglia dei 50 punti in questo campionato, traguardo che ha raggiunto solo una volta in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria (54 nel 2013/14) e un’altra in precedenza considerando tre punti da sempre (i virtuali 58 del 1984/85, stagione dello Scudetto).

Il Cagliari è la squadra meno prolifica in questa Serie A considerando i primi 15 e gli ultimi 15 minuti di gioco: tre reti negli avvii di gara, tre in chiusura, per un totale di sei - almeno cinque meno di ogni altra squadra e ben 18 in meno del Verona.

Il Verona è la squadra contro cui João Pedro ha giocato più minuti in Serie A (476) senza mai segnare; tuttavia l’attaccante del Cagliari è autore di ben nove dei 18 gol realizzati in casa dai sardi in questo campionato.

Giovanni Simeone ha segnato 18 gol in 71 presenze con la maglia del Cagliari in Serie A, appena due reti in più rispetto a quanto fatto con il Verona solo in questo campionato (16 in 31 gare); l’Unipol Domus in particolare è lo stadio in cui ha la peggior media gol (una rete ogni 275 minuti) tra quelli in cui ha disputato almeno 15 incontri nella massima serie.

Gianluca Caprari ha servito sette assist in questo campionato, solo due giocatori del Verona hanno fatto meglio in una singola stagione di Serie A da quando Opta raccoglie il dettaglio dei passaggi vincenti (dal 2004/05): Rômulo (otto nel 2013/14) ed Emil Hallfredsson (nove nel 2014/15).

CAGLIARI-VERONA: DESIGNAZIONE ARBITRALE

La gara tra Cagliari e Hellas Verona, in programma sabato alle 15 all'Unipol Domus, sarà diretta dal Sig. Daniele Orsato di Schio. 

Sarà affiancato dagli assistenti Pasquale De Meo della sezione di Foggia e Andrea Zingarelli di Siena. 

Quarto ufficiale: Antonio Giua di Olbia. 

Addetti al Var: Paolo Mazzoleni (Bergamo) e Alessandro Giallatini (Roma 2).

Condividi su:

Seguici su Facebook