Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

VINCE LA JUVE: CAGLIARI SCONFITTO

In gol João Pedro: 2-1 per i bianconeri alla Domus

Condividi su:

 Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara. 

94' Triplice fischio di Chiffi! La Juventus batte in rimonta il Cagliari grazie alle reti di De Ligt e Vlahovic, le quali hanno risposto al vantaggio iniziale rossoblù firmato Joao Pedro.

90' Chiffi concede 4 minuti di recupero.

87' Sinistro velenoso di Bellanova murato dalla difesa bianconera! Il Cagliari prova a chiudere la partita in avanti.

86' Cuadrado abbandona il campo, al suo posto entra Bonucci.

84' 6 minuti più recupero al termine della sfida, la Juventus attualmente conduce per 2-1 sul Cagliari.

80' Cambio di Allegri: fuori Dybala e dentro Moise Kean.

79' Mazzarri sostituisce Lykogiannis e Deiola con Obert e Keita. Il Cagliari si gioca il tutto per tutto.

75' JUVENTUS IN VANTAGGIO CON VLAHOVIC! Dybala serve il serbo in profondità, Altare si immola col corpo per bloccare il tiro ma il pallone rimbalza sul 7 bianconero e poi si infila in rete beffando Cragno! Partita ribaltata a Cagliari, ora i rossoblù sono sotto!

74' Vlahovic resiste di fisico e tecnica a Lovato e Bellanova e calcia in porta col destro, Cragno blocca il pallone in due tempi!

71' Fendente in diagonale di Cuadrado, la palla accarezza il palo e va sul fondo.

70' Altare fa la diagonale su Bernardeschi recuperando il possesso della sfera. Il Cagliari riparte.

68' Cambio nella Juventus: fuori Rabiot e dentro Bernardeschi.

67' Mazzarri opera il secondo cambio: Pavoletti lascia il posto a Gaston Pereiro.

64' Chiellini commette fallo in attacco su Lovato intervenendo in netto ritardo. Punizione per Cragno.

61' Allegri sta per muovere le sue prime pedine, Kean si prepara a bordo campo.

58' Mazzarri sostituisce Dalbert con Marko Rog.

57' Problemi per Dalbert, il brasiliano è a terra mentre i dottori gli applicano del ghiaccio.

56' Dalbert ferma col corpo Cuadrado impedendogli di crossare e guadagnando anche la rimessa dal fondo.

53'     Cuadrado va via a Lykogiannis con un'accelerata nello stretto e viene steso dal greco. Prima ammonizione del match per il difensore rossoblù.

51' Zakaria penetra in area e crossa colpendo in pieno Lykogiannis. Corner per la Juventus.

48' Esterno sinistro di prima intenzione di Dybala lontano dalla porta di Cragno. Bella giocata ma all'argentino è mancata la precisione.

47' Chiellini insacca il 2-1 intercettando un tiro di Dybala ma c'era una netta posizione di fuorigioco del difensore al momento del tiro dal quale è anta l'azione. Punizione Cagliari.

46' Inizia la ripresa, possesso del Cagliari.

48' Fine della prima frazione di gioco: Cagliari e Juventus tornano negli spogliatoi sul risultato di 1-1 grazie alle reti firmate da Joao Pedro e De Ligt. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

46' PAREGGIO DELLA JUVENTUS! DE LIGT! L'olandese svetta di testa in area e devia in porta un cross al bacio di Cuadrado! 1-1 all'Unipol Domus!

45' 2 minuti di recupero.

45' Cragno! Cuadrado calcia dalla distanza costringendo il portiere rossoblù alla respinta in corner!

44' Rimessa laterale in zona d'attacco per i bianconeri che chiudono il primo tempo in avanti.

41' Pellegrini dal lato mancino imbuca per Arthur: suggerimento fuori misura e pallone che termina sul fondo.

37' Meno di 8 minuti più eventuale recupero al termine della prima frazione di gioco, il Cagliari conduce per 1-0 grazie alla rete firmata da Joao Pedro.

34' Rabiot conquista una punizione invitante vicino all'out di sinistra. Cuadrado si avvicina al punto di battuta.

31' Dybala tenta di segnare direttamente da calcio di punizione: il pallone gira troppo e si spegne sul fondo.

27' La Juve esegue uno schema per liberare al tiro Danilo, il pallone viene respinto dalla difesa avversaria e poi recuperato da Zakaria, dopodiché il centrocampista conclude ma lontano dalla porta di Cragno.

24' Chiffi annulla la rete dopo una chiamata del VAR a causa di un fallo di mano di Rabiot. Decisione giusta.

23' PAREGGIO DELLA JUVENTUS! PELLEGRINI!

20' Sinistro piazzato di Dybala, pallone fuori non di poco. Pericolo per il Cagliari.

19' Cross radente di Danilo per Zakaria, Cragno respinge con il corpo la deviazione dello svizzero bloccando anche la sfera.

17' Zakaria rimane a terra in seguito ad un contatto doloroso con Dalbert, il Cagliari mette sportivamente fuori il pallone per permettere allo svizzero di riprendersi.

14' Chiellini stende Joao Pedro nei pressi della linea laterale, punizione per il Cagliari.

10' CAGLIARI IN VANTAGGIO! JOAO PEDRO! Gol meraviglioso del capitano rossoblù che stoppa il suggerimento in area di Marin e batte Szczesny con un destro preciso nell'angolino! 1-0 per i sardi all'Unipol Domus!

7' Vlahovic trattiene Lovato nel tentativo di liberarsi della marcatura stretta, punizione per il Cagliari.

4' Ritmi non molto alti in questo avvio, il match deve ancora decollare dal punto di vista dell'intensità.

1' Partiti! Primo possesso della Juventus.

Buonasera ai lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Juventus, match valido per la 32^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 20:45.

CAGLIARI-JUVENTUS: FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Altare, Lovato, Carboni; Bellanova, Deiola, Marin, Dalbert, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti. All: Mazzarri.

JUVENTUS (3-5-2): Szczęsny; Danilo, De Ligt, Chiellini; Cuadrado, Zakaria, Arthur, Rabiot, Pellegrini; Dybala, Vlahovic. All: Allegri.

CAGLIARI-JUVENTUS: LA VIGILIA DI WALTER MAZZARRI

Alla vigilia di Cagliari-Juventus, il tecnico dei rossoblu Walter Mazzarri ha parlato sulla gara di domani, che sulla carta si rivela molto ostica per i sardi, i quali però hanno bisogno di fare punti contro chiunque per centrare la salvezza.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Abbiamo sempre fatto un buon calcio in questo 2022, penso che i tifosi abbiano visto buone prestazioni da parte nostra, dovremo cercare di rendere la vita ad una squadra di vertice come la Juventus, guardando in casa nostra e non al resto. 

Voglio che ci sia ottimismo attorno a noi, nel girone di ritorno i numeri sono dalla nostra parte e tutti avremmo voluto essere già salvi a inizio aprile ma dobbiamo indossare l’elmetto e lottare per questi colori. Sono il primo a farlo, il gruppo è con me e insieme dobbiamo andare avanti, reagendo come già fatto in passato, perché il campionato non è finito né finirà con la gara di domani. 

Non mi piace fare calcoli e tabelle, in questi mesi abbiamo sorpreso qualche big e incassato sconfitte brucianti. Il calendario ti pone sempre sfide diverse, con squadre dagli obiettivi differenti, possiamo e dobbiamo giocarcela sino alla fine evitando errori macroscopici come quelli dell’ultima gara. 

Credo che sia fondamentale l’attenzione in fase di non possesso e copertura, mantenendo equilibrio, poi il calcio talvolta ti dà e altre ti toglie, come successo contro Napoli e Milan. 

Vogliamo come sempre dare il massimo per raggiungere un risultato importante, un'altra impresa come già fatto in passato. 

Avremo la spinta dei nostri tifosi, che ci sostengono sempre anche in trasferta: loro sono il dodicesimo e anche il tredicesimo uomo in campo, poterci contare nella nostra casa sarà importante perché amano i nostri colori e devono sostenerci fino al 95' lottando con noi. 

Penso e spero che domani gli arbitri facciano una grande prestazione. Non devono pensare ad altro che non sia il regolamento, che è uguale per tutti e va applicato. 

Sono sereno da questo punto di vista, e fino a prova contraria non ho nessun problema nei confronti di direttori di gara e collaboratori. 

Non voglio avere preconcetti in testa e non deve averne la squadra, concentriamoci su noi stessi e sul cancellare gli errori che ci sono costati cari. 

Sia Rog che Walukiewicz non hanno i 90’ e dovrò tenerne conto, perché giocando dall’inizio avrei bisogno di un cambio pronto dopo un tot di minuti. 

Gli attaccanti? Tutti devono aiutare in fase difensiva e permettere alla squadra di rimanere bilanciata, evitando di andare all’attacco senza criterio. 

Domani giocherà chi riterrò più adatto alla gara e al piano sul quale abbiamo lavorato. 

Udinese? Mi sono assunto tutte le responsabilità per come è andata, è una sconfitta che brucia molto al termine di una partita strana. 

I ragazzi conoscono il peso di come è andata, ad un certo punto siamo andati allo sbaraglio alla ricerca del pareggio in nome della nostra volontà di giocare un calcio propositivo. 

Dobbiamo essere più tranquilli, ha assomigliato alla gara contro la Lazio, quando avevamo affrontato un avversario molto forte a viso aperto anziché coprirci maggiormente. 

Bisogna avere equilibrio, archiviamo il 5-1 di Udine dopo avere fatto mea culpa e guardiamo avanti".

CAGLIARI-JUVENTUS: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

La Juventus ha trovato il successo in 10 degli ultimi 11 confronti con il Cagliari in Serie A (nel parziale la sola vittoria con Zenga in panchina il 29 luglio 2020) e in questo parziale per ben otto volte non ha subito gol.

La Juventus ha trovato la vittoria in nove delle ultime 10 trasferte di Serie A contro il Cagliari (nel parziale la sola vittoria con Zenga in panchina il 29 luglio 2020) e in questo parziale cinque volte ha segnato almeno tre gol – dalla stagione 2010/11 ad oggi, quella bianconera è la formazione contro cui i sardi hanno perso più volte in casa (nove, appunto).

Il Cagliari ha perso in tutte le ultime quattro giornate di campionato, incassando ben 11 gol: i sardi non arrivano ad almeno cinque KO di fila in Serie A da gennaio 2021, quando in panchina c’era Eusebio Di Francesco (sei in quel caso).

Da inizio novembre ad oggi, la Juventus è una delle due squadre (al pari dell’Inter) imbattuta fuori casa in Serie A: in nove partite in trasferta per i bianconeri sei vittorie e tre pareggi, con 18 gol segnati (esattamente due di media a match).

La Juventus ha subito sette dei 10 gol nel girone di ritorno su situazione di palla inattiva: solo il Sassuolo (nove) ne ha subiti di più da fermo in Serie A nel parziale (a sette anche Cagliari, Verona e Salernitana).

Anche contro l’Udinese, il Cagliari ha subito gol da fuori area: sono ben 12 le reti dalla distanza incassate dai sardi (solo lo Spezia con 13 ha fatto peggio finora in questo campionato); la Juventus, però, non segna da fuori dal 9 gennaio (Dybala contro la Roma) e ha messo a referto solo cinque reti dalla distanza finora (tre di Dybala).

La Juventus ha effettuato solo 300 cross su azione in questo campionato (solamente Udinese, Sassuolo e Spezia ne contano di meno), 9.68 di media a match; la media dei bianconeri nella Serie A 2020/21 era di 13.95 cross su azione a partita.

L’attaccante della Juventus Paulo Dybala ha segnato ben sei delle sue otto reti in questo campionato contro squadre che attualmente occupano la metà bassa della classifica (dall’11° posto in poi): contro il Cagliari in carriera in Serie A l’argentino vanta quattro gol, tutti però arrivati in gare casalinghe.

Tra le squadre affrontate almeno 10 volte in Serie A, la Juventus è quella contro cui João Pedro ha partecipato a meno gol: uno solo, la rete segnata allo Stadium nel 3-1 bianconero del 3 novembre 2018.

L’attaccante della Juventus Dusan Vlahovic ha segnato quattro gol nelle sue ultime cinque partite disputate contro il Cagliari in Serie A, inclusa sia una rete nel girone d’andata con la maglia della Fiorentina (la sua prima su punizione diretta nella competizione), sia le sue prime reti nel massimo campionato (doppietta proprio in Sardegna il 10 novembre 2019).

CAGLIARI-JUVENTUS: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Sarà l’arbitro Daniele Chiffi di Padova a dirigere Cagliari-Juventus, gara in programma sabato 9 aprile alle ore 20.45, valida per la 32ª giornata di campionato.

Sarà coadiuvato da Alessandro Giallatini (Roma 2) e Fabiano Preti (Mantova)

Quarto ufficiale: Alberto Santoro di Messina.

Addetti al VAR: Paolo Valeri di Roma 2 e Daniele Bindoni di Venezia.

Condividi su:

Seguici su Facebook