Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

CAGLIARI (DA URLO) MA BEFFATO!

Gol di Pereiro, i rossoblu sprecano e il Napoli punisce nel finale: 1-1 alla Doumus

Condividi su:

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori. Rimanete collegati su blogcagliaricalcio1920.net per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara.


95' Triplice fischio di Sozza: Cagliari-Napoli termina 1-1 grazie alle reti di Pereiro e Osimhen. Grande prestazione dei ragazzi di Mazzarri che oggi non sarà soddisfatto del risultato finale. 

94' Cambio di Mazzarri: fuori un Dalbert stremato e dentro Lykogiannis.

90' 4 minuti di recupero concessi da Sozza.

87' PAREGGIO DEL NAPOLI! Colpo di testa di Osimhen su suggerimento da sinistra di Mario Rui, Cragno non può nulla! 1-1 alla Domus, punteggio nuovamente in equilibrio.

86' Ospina nega il 2-0 a Marin! Sinistro chirurgico del romeno arrivato in seguito ad un'azione fulminea del Cagliari e super intervento del colombiano! Corner per il Cagliari.

83' Spalletti rileva Malcuit con Zanoli.

82' Doppio cambio di Mazzarri: fuori Pereiro e Baselli, dentro Pavoletti e Zappa.

78' Marin serve Joao Pedro in verticale, il brasiliano entra in area e prova il sinistro centrando però solo l'esterno della rete.

77' Il Napoli fatica a creare trame di gioco pericolose, il Cagliari invece sembra tenere bene il campo sia in attacco che in difesa.

74' Fallo in attacco di Altare sugli sviluppi di un corner. Nel frattempo Mazzarri opera un cambio: fuori Grassi e dentro Marin.

70' Venti minuti alla fine della gara, il Cagliari conduce per una rete a zero grazie al gol firmato da Gaston Pereiro al 58'.

67' Triplo cambio nel Napoli: fuori Juan Jesus, Petagna e Demme, dentro Fabian Ruiz, Osimhen e Ounas.

65'     Giallo per Koulibaly, fallo su Joao Pedro.

61' Cagliari ad un passo dal 2-0! Joao Pedro allarga a destra per Bellanova, cross al centro per Deiola e colpo di testa secco, Ospina respinge e Baselli spara in orbita la ribattuta in rete! Che partita dei sardi finora!

59' Pereiro riceve al limite e scarica un sinistro a giro che rimbalza e inganna Ospina! Cagliari avanti all'ora di gioco!

58' CAGLIARI IN VANTAGGIO CON GASTON PEREIRO! UN FULMINE ALL'UNIPOL DOMUS!

57' Fallo di Koulibaly su Grassi, calcio di punizione per il Cagliari all'altezza del centrocampo.

53' Cagliari vicinissimo al vantaggio! Pereiro si allarga a sinistra e serve Deiola accorrente al centro, il destro del centrocampista non è all'altezza dell'azione e termina fuori di qualche metro.

52' Ritmi leggermente più bassi per il momento rispetto al primo tempo, forse l'importanza della posta in palio frena i calciatori.

49' Fallo di Joao Pedro al limite dell'area rossoblù, punizione invitante per il Napoli.

46' Inizia la ripresa.

49' Termina ora la prima frazione, parziale bloccato sullo 0-0. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

45' 4 minuti di recupero.

42'     Dalbert taglia verso il centro e Altare lo serve, Malcuit entra da dietro incassando il cartellino giallo.

41' Quattro minuti più recupero al termine della prima frazione, il punteggio al momento è ancora bloccato sullo 0-0.

38' Petagna lavora il pallone per Mertens, il belga poi conclude con il destro trovando la deviazione di Goldaniga. Corner per il Napoli.

35'     Primo cartellino giallo del match ai danni di Joao Pedro, autore di un fallo in ritardo su Rrahmani.

34' Destro insidioso di Mario Rui che si abbassa all'improvviso, Cragno alza la traiettoria sopra la traversa. Corner.

30' Grande giocata in verticale di Baselli per Joao Pedro e colpo di testa centrale del capitano, blocca Ospina.

27' Ecco il cambio preannunciato: fuori Di Lorenzo e dentro Malcuit.

24' Di Lorenzo non ce la fa, il terzino abbandona in campo per un colpo alla testa. Malcuit si prepara ad entrare.

22' Si riprende a giocare.

21' Gioco fermo, problemi per Di Lorenzo. I medici entrano in campo per soccorrere il calciatore.

18' Joao Pedro! Koulibaly rinvia corto e il Cagliari recupera la sfera in zona d'attacco, Joao Pedro riceve in area ed esplode il sinistro spedendo la sfera sul fondo!

16' Altare sfiora l'1-0! Il difensore rossoblù sfida Ospina in elevazione e lo anticipa di testa senza tuttavia inquadrare la porta! Probabilmente la rete sarebbe stata annullata per una carica al portiere.

14' Di Lorenzo salva tutto! Pereiro scambia con Joao Pedro, il brasiliano entra in area e tenta il dribbling all'interno ma viene chiuso da un ottimo intervento del campione d'Europa.

11' Napoli vicinissimo al gol! Rrahmani riceve il pallone direttamente dalla bandierina del calcio d'angolo ma non riesce ad inquadrare la porta da due passi! Che brivido per Cragno!

10' Conclusione col sinistro di Di Lorenzo a fil di traversa, Cragno interviene smanacciando il pallone in corner.

9' Il Cagliari pressa altissimo in questo avvio di partita costringendo gli azzurri a schiacciarsi nella propria metà campo.

6' Cross mal calibrato di Mario Rui, il pallone attraversa l'area di rigore senza raggiungere alcun compagno.

3' Già diversi duelli fisici a centrocampo, la partita si preannuncia combattuta dal punto di vista agonistico.

1' Si comincia! Primo possesso del Napoli.

Squadre in campo, il match sta per cominciare!

Buonasera ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net e benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Napoli, match valido per la 26^ giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre-partita. Calcio d'inizio alle 19:00.


CAGLIARI-NAPOLI: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Altare; Bellanova, Baselli, Grassi, Deiola, Dalbert; Joao Pedro, Pereiro. All: Mazzarri

Napoli (3-4-2-1): Ospina; Rrahmani, Koulibaly, Juan Jesus; Di Lorenzo, Demme, Zielinski, Mario Rui; Elmas, Mertens; Petagna. All: Spalletti.

CAGLIARI-NAPOLI: LE ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Per il Cagliari inizierà il solito Alessio Cragno tra i pali: il portiere rossoblu sarà protetto da una linea a tre, con Altare a guidare la difesa, con Lovato che sta poco bene. Il centrale ex Olbia sarà affiancato dal giovane Obert e da Goldaniga.

In mediana Grassi prende le chiavi della cabina di regia, mentre Marin e Dalbert, nuovamente interno, agiranno da mezzali. Sugli esterni spazio a Bellanova sulla destra e a Lykogiannis sull'out sinistro.

Davanti bisognerà valutare le condizioni di Pavoletti, nel caso non ce la dovesse fare dentro Pereiro, che farà coppia con Joao Pedro.

CAGLIARI-NAPOLI: LA VIGILIA DI WALTER MAZZARRI

Walter Mazzarri, tecnico del Cagliari, ha presentato la sfida contro il Napoli con la consueta conferenza stampa. 

Ecco le sue parole:

“Conosciamo il valore del Napoli, abbiamo visto cosa sono stati capaci di fare contro il Barcellona, noi però dobbiamo pensare a noi stessi e, se facciamo quello che sappiamo fare, possiamo mettere in difficoltà anche le grandi squadre, come abbiamo visto contro l’Atalanta. Sono ancora un po’ arrabbiato per come abbiamo gestito la gara di Empoli.

Questa settimana abbiamo recuperato diversi giocatori, ormai si gioca in 16, non possiamo buttare una gara per un paio di minuti di calo. Abbiamo fatto passi avanti ma spesso ci capita di fare grandi gare e poi buttare via tutto per delle distrazioni. Mi aspetto concentrazione e determinazione, anche contro le grandi. Se poi il Napoli è più forte lo dimostrerà sul campo.

Bisogna essere bravi e veementi nella fase passiva, perché se il Napoli lo lasci giocare con la palla ti fa girare la testa, hanno recuperato Mertens e Koulibaly e altri, ai ragazzi ho già detto quello che mi aspetto e vedremo se faranno ciò che ho chiesto.

I tifosi? Sono eccezionali e lo sono stati in passato, ci serve il massimo della spinta, abbiamo bisogno di loro per tutta la partita fino alla fine. Spalletti? Quando alleni due squadre rivali può capitare che ci siano momenti di tensione ma ci conosciamo da quando abbiamo fatto il corso di seconda categoria, ci stimiamo e abbiamo un ottimo rapporto. Ognuno cercherà di battere l’altro.

Ieri le nostre dirette concorrenti hanno fatto bene ma non guardo gli altri, mi concentro sempre più su di noi e cerchiamo di fare il massimo. Dobbiamo cercare di fare il possibile e l’impossibile per fare punti. Ancora mi fa arrabbiare la gara di Empoli, perché abbiamo fatto una grande partita e l’avremmo dovuta e potuta vincere, invece abbiamo rischiato anche di prendere il secondo gol. Le situazioni che hanno portato a perdere punti per strada, con Fiorentina, Salernitana, Venezia, non voglio più che si ripetano, perché ci sono sempre meno partite a disposizione.

Le gare ormai si giocano il 15/16, ormai è evidente che i cambi possano cambiare la partita. Per me sono tutti titolari, domani cercherò di mettere chi mi darà più garanzie, ma ho bisogno che siano tutti pronti e si sentano tutti titolari, perché chi entra deve fare meglio di chi sostituisce.

Lovato è un giocatore importante ma anche senza di lui abbiamo fatto delle buone gare, devo capire chi può sostituirlo al meglio ma abbiamo visto che tanti ragazzi stanno facendo bene.

Chi ha parzialmente lavorato in gruppo ieri, oggi proverà a fare l'intero allenamento, io comunque cerco di mettere in campo chi sta meglio e chi mi dà più garanzie. I cali? Non è una questione atletica, anche se ovviamente chi si può allenare poco è naturale che abbia meno tenuta. Io chiedo alla squadra di stare attenta per 95’ ma magari ci può essere anche qualche momento di ingenuità da parte dei più giovani, abbiamo ringiovanito la rosa e può capitare. Sta a me far capire loro che bisogna mantenere alta l’attenzione per lunghi periodi.

Se ho motivazioni particolari ad affrontare le mie ex? No, io penso solo al Cagliari, abbiamo avuto tante difficioltà all’inizio e adesso stiamo iniziando a fare qualcosa di simile al calcio che piace a me. Domani dopo la partita saluterò chi conosco dell’altra panchina, ma tutto questo viene in secondo piano.

Pereiro? Gli ho dato più spazio rispetto al passato ma può darsi che in passato giocasse di meno perché aveva altri giocatori davanti che davano ampie garanzie. Io ho cercato di stargli dietro anche dal punto di vista psicologico, gli ho dato fiducia e lui ci sta ripagando, speriamo dia continuità a ciò che stiamo facendo, noi e lui“. 

CAGLIARI-NAPOLI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Si comunica che l’Arbitro Maurizio Mariani, designato per la gara Cagliari - Napoli, valida per la 7ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A 2021/2022, sarà sostituito dal collega Simone Sozza. Nella stessa gara l’Assistente Arbitrale Alberto Tegoni sarà sostituito da Alessandro Lo Cicero ed il Quarto Ufficiale Matteo Marchetti sarà sostituito dal collega Manuel Volpi.

CAGLIARI – NAPOLI   Lunedì 21/02 h. 19.00

SOZZA

MELI – LO CICERO

IV:    VOLPI

VAR:   VALERI

AVAR:   RASPOLLINI

CAGLIARI-NAPOLI: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Il Napoli è rimasto imbattuto in 22 delle ultime 23 sfide contro il Cagliari in Serie A (16V, 6N), mantenendo 12 volte la porta inviolata – l’unico successo sardo è arrivato nel settembre 2019 (1-0 in casa dei partenopei grazie al gol di Lucas Castro).

Il Napoli ha vinto le ultime sei trasferte contro il Cagliari in campionato, i partenopei non hanno mai ottenuto sette successi fuori casa di fila contro una singola squadra in Serie A.

Il Cagliari ha perso solo un match nel 2022 in Serie A (3V, 2N), solo Napoli (4V, 2N) e Juventus (3V, 3N) sono ancora imbattute nel nuovo anno solare in campionato.

Dopo i successi per 2-0 fuori casa sia contro Bologna che Venezia, il Napoli potrebbe mantenere la porta inviolata in tre trasferte di fila in Serie A per la prima volta da febbraio 2019.

Il Napoli è la squadra che ha subito meno gol (17) in questo campionato; cinque delle precedenti sei squadre ad aver incassato al massimo 17 reti dopo 25 gare stagionali di Serie A sono riuscite a vincere lo Scudetto a fine torneo, unica eccezione proprio il Napoli nel 2017/18.

Da una parte il Cagliari è la squadra che ha subito più gol su sviluppi di calcio piazzato (20) in questa Serie A, dall’altra solo l’Inter (18) ha segnato più reti del Napoli (17) su calcio da fermo.

Il Napoli è la squadra che ha calciato più rigori in questa stagione nei cinque maggiori campionati europei (10), realizzandone sette.

Leonardo Pavoletti ha segnato tre gol nelle sue ultime quattro partite in campionato. L’attaccante classe ’88 ha collezionato sei presenze, senza segnare alcun gol, con la maglia del Napoli in Serie A tra gennaio e maggio 2017.

Dries Mertens ha realizzato 10 gol contro il Cagliari in Serie A, inclusa una tripletta al Sant’Elia nel dicembre 2016 - solo contro il Bologna (11) ha segnato di più nel torneo.

Lorenzo Insigne (1443) è l'attaccante con il minutaggio più elevato tra quelli che non hanno segnato gol su azione in questo campionato. Quattro delle sei reti del fantasista partenopeo contro il Cagliari in Serie A sono arrivate su rigore, almeno il doppio che contro qualsiasi altra dal dischetto.

Condividi su:

Seguici su Facebook