PICCOLA INTER, GRANDE CAGLIARI!

Radja-Gol, pari a San Siro: 1-1

pubblicato il 26/01/2020 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
foto: @radja_nainggolan_14

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto e un ringraziamento dalla redazione di www.blogcagliaricalcio.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel post gara.

95' Finisce qui! Il Cagliari ferma la marcia dell'Inter giocando una partita più che positiva in entrambe le fasi: per i nerazzurri gol di Martinez, per i rossoblù rete di Nainggolan.

94'    Rosso per Lautaro Martinez! L'attaccante argentino viene espulso in seguito a delle proteste vibranti e perde la testa. Inter in 10 uomini.

90' 4 minuti di recupero assegnati da Manganiello.

86' Ultimo cambio anche per Maran: Nainggolan lascia spazio a Cigarini per crampi.

85' Ultimo cambio per l'Inter: fuori Biraghi e dentro Dimarco.

83'    Giallo per De Vrij, anticipato da Simeone.

82' Cambio per Conte: fuori Sensi e dentro Sanchez.

81' Nandez non conclude davanti ad Handanovic e spreca una grade chance! L'Inter rischia ora!

80' De Vrij anticipa di testa Simeone su un cross di Mattiello. Pericoloso il Cagliari.

78' Pareggio del Cagliari, Nainggolan! Il belga punisce Handanovic con un tiro dalla distanza deviato in maniera decisiva e beffarda da Bastoni. 1-1 a San Siro, gol assolutamente meritato dai rossoblù.

76' Altro cambio di Maran: fuori Pellegrini e dentro Mattiello.

74' Cambio nel Cagliari: esce Oliva, entra Castro.

73' Palla persa ingenuamente dall'Inter nell'arco dello svolgimento di un'azione molto promettente. Riparte il Cagliari.

73' Chiede un fallo di mano in area il Cagliari, anche se Manganiello dice di continuare. Il VAR valuterà comunque anche questo episodio.

70' Rischio clamoroso di Cragno che nel tentativo di rinviare il pallone colpisce Lautaro Martinez. Il portiere poi è fortunato nel rimpallo e recupera la sfera.

67' Joao Pedro a terra in seguito ad un contatto con De Vrij in cui il brasiliano ha commesso fallo. Grande anticipo dell'olandese sul 10 rossoblù che altrimenti sarebbe arrivato sul cross di Nandez.

64' Bastoni sfiora l'autogol con una rischiosa chiusura di testa nell'area piccola. Altro corner per il Cagliari.

64' Pellegrini impegna Handanovic con un tiro cross forse non voluto: l'estremo difensore di casa si rifugia in angolo.

61'    Giallo per Barella, fallo in ritardo su Nainggolan.

60' Doppia occasione per l'Inter: prima Cragno si oppone su Sensi, poi Lautaro spedisce il pallone sul fondo per un soffio. Brividi per il Cagliari.

60' Fase di pressione dei nerazzurri, i sardi per il momento resistono.

57' NAINGGOLAN! Tiro violento da punizione deviato da Simeone con il tacco: il pallone spiazza Handanovic, ma finisce fuori per fortuna dello sloveno.

55' Il copione della ripresa è lo stesso del primo tempo: il Cagliari gioca ma non punge, l'Inter invece non brilla ma si rende pericolosissima quando riparte.

52' Altra incursione di Pellegrini, uno dei più attivi e altro cross, stavolta sull'esterno della rete. Rimessa dal fondo per l'Inter.

49' Conclusione da fermo di Lukaku in area: palla che finisce sull'esterno della rete, con Cragno comunque sulla traiettoria.

47' Cagliari pericolosissimo! Da corner Nainggolan batte corto per Pellegrini, cross dell'esterno e pallone che attraversa tutta l'area piccola nerazzurra fino a raggiungere Ionita che colpisce male. Grande occasione per i rossoblù.

46' Inizia la ripresa di Inter-Cagliari, nessun cambio nell'intervallo.

49' Termina qui la prima frazione, Inter in vantaggio sul Cagliari grazie alla rete firmata da Lauaro Martinez al 29'. Ora l'intervallo e poi la ripresa del match.

49' Handanovic! Il portiere sloveno compie un grande intervento su un colpo di testa di Faragò che lo stava scavalcando. Brividi per l'Inter!

48'    Giallo per Lukaku in seguito ad un duro fallo su Pellegrini. Punizione per il Cagliari.

45' 3 minuti di recupero.

45' Grande chiusura di Young su un cross di Nainggolan diretto a Ionita, diagonale difensiva impeccabile per l'inglese.

44' Un minuto alla fine della prima frazione, punteggio ancora bloccato sull'1-0 firmato Lautaro.

41' Grande riflesso di Cragno su un sinistro insidioso di Lautaro Martinez, sul rimpallo si avventa Borja Valero ma la sua conlusione viene murata dalla difesa sarda.

39' Fase di pressione orchestrata dai rossoblù, Inter che attende paziente nella propria metà campo.

36' Bella azione del Cagliari costruita con tecnica e velocità, la retroguardia di casa chiude con difficoltà. I rossoblù hanno reagito dopo il gol subito.

33' Rossoblù che tentano di assestarsi dopo il gol incassato ma ora l'Inter ha cambiato marcia.

30' Ammonito Maran per proteste in occasione del gol dell'Inter.

30' Gol convalidato da Manganiello grazie all'ausilio del VAR. Cagliari sotto nel punteggio a San Siro.

29' Inter in vantaggio con Lautaro Martinez! Young bagna il suo debutto nerazzurro con un assist: cross perfetto per la testa dell'attaccante argentino e gol dell'1-0 firmato Martinez. Il Cagliari protesta per una presunta spinta del 10 interista ai danni di Walukiewicz.

26' Il pallino del gioco è al momento in mano al Cagliari, Inter che non riesce ad incidere come vorrebbe.

23' Lautaro riceve in area da Godin e calcia in porta trovando la pronta risposta di Cragno. Altro angolo per l'Inter.

20' Colpo di testa di Lukaku su corner calciato dalla destra, il pallone esce di poco sopra la traversa. Riparte il Cagliari.

19' Lukaku manda in porta Sensi con una perfetta sponda di testa, la difesa del Cagliari recupera e si rifugia in corner.

17' Skriniar lascia il campo per un problema fisico, entra Godin. Rimangono due cambi ad Antonio Conte.

14' Gol annullato a Barella per fuorigioco, si rimane sullo 0-0.

12' I rossoblù hanno alzato il proprio baricentro, nerazzurri che invece tentano di alzare i giri del motore, ancora troppo bassi per Conte.

9' Simeone pericolosissimo! Nandez va via sulla destra, guadagna il fondo e trova Simeone libero in area che però calcia poco alto sopra la traversa. Cagliari in avanti!

6' Ritmi bassi in questi primi minuti di gara, Inter che fa la partota, il Cagliari attende.

3' Calcio di punizione di Sensi senza pretese, palla alta sopra la traversa difesa da Cragno.

1' Partiti! Primo pallone gestito dai rossoblù!

Buon giorno da parte di Antonello Cossu ai lettori di www.blogcagliaricalcio1920.net e benvenuti alla diretta testuale di Inter-Cagliari, match valido per il 21^ turno di Serie A. Le due formazioni si trovano sul prato del "Meazza" per effettuare il consueto riscaldamento pre partita, calcio d'inizio fissato alle 12:30. 

INTER-CAGLIARI: FORMAZIONI UFFICIALI

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Young, Barella; Borja Valero, Sensi, Biraghi; Lautaro Martinez, Lukaku.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan; Nandez, Nainggolan, Oliva, Ionita, Pellegrini; Simeone, Joao Pedro.


Cagliari in campo alle 12:30 a San Siro contro l’Inter per il secondo turno del girone di ritorno. I rossoblu di Maran sono chiamati ad una prova sulla carta impossibile contro la corazzata nerazzurra guidata da Conte. Da un lato i padroni di casa (che cercano la vittoria in chiave corsa Scudetto), dall’altra gli isolani, che proveranno a dare continuità di risultati e rendimento dopo le quattro sconfitte consecutive e il pareggio di Brescia, consapevoli che per uscire dal campo anche con un punto servirà la gara perfetta, l’impresa alla Scala del calcio che conterà più di 70.000 spettatori. 

INTER-CAGLIARI: IL METEO

Nubi sparse alternate a schiarite per l'intera giornata. Non sono previste precipitazioni. Le temperature saranno comprese tra gli 8 e 9 gradi, con un indice di umidità relativa pari al 87%.

Visibilità buona, venti deboli e provenienti da Sud Ovest.

INTER-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (EUROSPORT)

L'ultimo pareggio in Serie A tra Inter e Cagliari risale al febbraio 2014: da allora sei successi nerazzurri e tre per i sardi.

L'Inter ha mancato l'appuntamento con il gol solo in una delle ultime 35 partite di Serie A contro il Cagliari, nella sconfitta per 0-2 dell'aprile 2013 - in media per i nerazzurri due reti a partita nel parziale.

L'Inter ha tenuto la porta inviolata nelle ultime due sfide al Meazza contro il Cagliari in Serie A: non ha mai ottenuto tre clean sheet interni di fila contro i sardi.

Il Cagliari ha perso tutte le ultime 13 partite di Serie A contro squadre nelle prime due posizioni della classifica a inizio giornata, subendo una media di 2.5 reti per incontro.

L'Inter è la squadra più letale nella prima mezz'ora di partita in questa Serie A (15 reti) - nello stesso periodo di gioco tuttavia il Cagliari ha incassato solo quattro reti, nessuna squadra ne conta meno.

Inter e Cagliari sono le due squadre di questa Serie A che hanno segnato più gol di testa (otto ciascuna): in particolare entrambe le formazioni hanno trovato la rete con questo fondamentale nell'ultimo turno di campionato.

Rolando Maran ha sempre perso contro due allenatori, tra quelli affrontati più di due volte in Serie A: uno è l’attuale tecnico dell’Inter Antonio Conte, l’altro è Davide Nicola (quattro sconfitte con entrambi).

Il Cagliari è la vittima preferita di Lautaro Martínez in Serie A (tre gol in tre sfide): la prima rete dell'attaccante dell'Inter è arrivata proprio contro i sardi a San Siro, nel settembre 2018.

13 gol per João Pedro in questa Serie A, più di quelli realizzati in totale dal brasiliano del Cagliari nei precedenti due campionati (12) – tre le sue reti di testa, nessuno ha fatto meglio nella Serie A in corso.

L'Inter è la vittima preferita in Serie A di Radja Nainggolan (cinque reti): il centrocampista del Cagliari ha disputato 29 partite nello scorso campionato con i nerazzurri prendendo parte attiva a nove reti (sei gol, tre assist).

INTER-CAGLIARI: LA VIGILIA DI CONTE E MARAN 

Antonio Conte"Insidie del Cagliari? L'insidia è quella di trovare nuovamente una squadra forte che sta facendo benissimo, come testimonia la rosa dei sardi e la qualità di un allenatore come Maran.

La nostra idea è sempre quella di attaccare, anche dopo aver sbloccato la partita. Se non avessimo avuto questa idea, ad esempio, non avremmo subito gol contro la Fiorentina. Vogliamo sempre cercare di ottenere il massimo, segnando un altro gol per assicurarci la vittoria.

Nuovi arrivi? Se arriva qualcuno, significa che sostituirà altri giocatori che sono andati via. Per me serve sempre equilibrio. Ad esempio, Lazaro è andato via in prestito ed è arrivato Moses. Abbiamo deciso di puntare su un giocatore come Young proprio perché vogliamo un calciatore di esperienza.

Se entreranno dei soldi con dei calciatori in uscita, penso che saranno reinvestiti. Stiamo cercando di rinforzarci, ma il direttore è stato molto chiaro: a un'entrata deve corrispondere un'uscita, con i piedi ben piantati per terra.

Moses non giocava, Young non giocava, quindi ci vorrà tempo per rimetterli a posto.

Pari col Lecce? Il fatto che noi siamo arrivati nel giro di sei mesi a considerare negativo un pareggio contro il Lecce, significa che la credibilità dell'Inter sia cresciuta tanto. In passato un pareggio in trasferta non sarebbe stato considerato un passo falso.

Quindi dobbiamo accettare questo pareggio nella giusta maniera. Noi stiamo facendo un percorso, dobbiamo rimanere molto concentrati, anche i nostri tifosi non devono lasciarsi andare a scoramenti particolari. Abbiamo perso una sola partita, contro la Juventus, non perdiamo di vista la realtà. Stiamo sereni.

L'Inter può fare punti anche col minimo sforzo? Non ha l'esperienza sufficiente. Non ci sono gli elementi che ti consentono di portare a casa la vittoria quando non spingi sull'acceleratore".

Rolando Maran"A Brescia si è rivista la squadra e si è notato in settimana, li ho visti più concentrati. Sicuramente questa prestazione ci ha fatto bene. Come al solito proviamo più soluzioni, la sconfitta di Coppa non credo sia arrivata a causa del modulo, ci sono state delle problematiche varie. Domani Cragno titolare, deve mettere minuti​. Caccia ceppi ceppi raga rog Pisacane pago indisponibili, abbiamo qualche acciaccato come Faragò ma oggi si è allenato bene. Galiano e porri sono convocati dalla primavera e magari potranno darci una mano. C'è anche Castro, non ci sono problemi tra noi ed era amareggiato quanto me. Non ci sono problemi​. Pjaca? Non posso parlare di chi non c'è ancora e non posso fare speculazioni su una sua eventuale posizione​.

Dopo i due gol contro la Fiorentina abbiamo preso sempre gol: fino alla fine di novembre facevamo 11 tiri e ne subivamo 16, da novembre invece la tendenza si è invertita... Ci sono dei momenti che portano i numeri dare informazioni strane. Non dobbiamo farci prendere dall'ansia e dobbiamo migliorare le cose in cui non stiamo facendo benissimo​.

Il centrocampo ci ha sempre dato garanzie e dobbiamo sopperire alle mancanze che abbiamo a causa degli infortuni. Domani servirà sicuramente una gara di sacrificio ma servirà anche proporci e avere personalità. Dobbiamo sempre proporre qualcosa​.

Io non invidio nessuno, tantomeno Conte che chiede un giocatore e la società lo compra. Io sono a Cagliari e stiamo passando un periodo particolare ma abbiamo già dato un segnale importante a Brescia. Io e Conte siamo in due contesti diversi. Sappiamo che domani è una gara difficile, l'Inter sta facendo grandi numeri ma dobbiamo partire dal secondo tempo di Coppa e dalla gara di domenica scorsa. Così potremmo fare un risultato positivo.

Nelle ultime gare avevamo avuto un attimo di scoramento una volta andati sotto con il risultato, domenica invece abbiamo reagito bene e alla fine abbiamo anche provato a vincerla.

Nel girone di andata abbiamo fatto delle gare eccezionali, ne dici solo due, contro la Fiorentina e la Lazio, anche se abbiamo perso, perché abbiamo avuto tanto coraggio. E domani, per la gara che affronteremo, servirà coraggio e voglia di proporci nei momenti in cui avremo palla​.

Si avvia l'ultima settimana di mercato. Non so se sarà un bene o meno...​

Gagliano? Sta facendo molto bene e può avere quella freschezza mentale che potrebbe essergli utile se chiamato in causa. Domani si troverebbe davanti a 70mila persone alla prima convocazione in prima squadra. Dovrà farsi trovare pronto​".

INTER-CAGLIARI: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

2^ giornata del girone di ritorno della Serie A 2019/2020 con il Cagliari che sarà ospite dell’Inter. Sono 39 i precedenti in terra lombarda tra rossoblù e nerazzurri. 7 i successi dei sardi, 9 i pareggi, mentre ben 23 le vittorie dei milanesi. I padroni di casa hanno siglato 76 gol, 40 i sardi.

INTER-CAGLIARI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Inter-Cagliari - in programma domenica a San Siro alle 12:30 - verrà diretta dal Sig. Manganiello che sarà coadiuvato da Preti e Bresnes.

Quarto uomo Pezzuto, Var Banti, Avar Ranghetti.