IL PIU' GRANDE SPETTACOLO DOPO IL BIG BANG!

Rog-Pisacane-Simeone-Joao-Nainggolan: il Cagliari asfalta 5-2 la Fiorentina e vola al terzo posto

pubblicato il 10/11/2019 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
foto: Ansa/Fabio Murru

Tempo di Serie A, tempo di Cagliari-Fiorentina, la partita di Davide Astori. Alla Sardegna Arena i rossoblù, reduci dalla splendida vittoria contro l'Atalanta, troveranno davanti a sé una Viola affamata di punti ma orfana di Franck Ribery, ancora alle prese con la squalifica di 3 giornate rimediata dopo la partita contro la Lazio. Il match sarà valido per la dodicesima giornata di Serie A: calcio d'inizio fissato alle 12:30

CAGLIARI-FIORENTINA: IL METEO 

Cieli nuvolosi con precipitazioni dalla mattinata e per tutto il pomeriggio (anche a carattere temporalesco). Le temperature saranno comprese tra i 15 e 16 gradi con un indice di umidità relativa pari al 85%.

I venti da moderati a forti e provenienti da Sud Ovest.

CAGLIARI-FIORENTINA: STATISTICHE OPTA (EUROSPORT)

Il Cagliari ha vinto 22 partite di Serie A contro la Fiorentina (22N, 32P), solo contro la Sampdoria (23) ha fatto meglio nella massima serie.

Nessun pareggio nelle ultime sei sfide tra Cagliari e Fiorentina in casa dei sardi: tre successi per parte nel parziale.

Considerando sempre i tre punti a vittoria, il Cagliari non otteneva almeno 21 punti dopo le prime 11 gare stagionali in Serie A dal 1969/70 (25 in quel caso).

Il Cagliari è rimasto imbattuto negli ultimi nove turni di Serie A (6V, 3N); è la sua serie migliore nella competizione da novembre 2006 (10, sotto la guida di Marco Giampaolo).

Prima di questo campionato, solo altre tre volte nella sua storia il Cagliari ha vinto almeno sei delle prime 11 partite di Serie A: nel 1969/70, nel 1968/69 e nel 1966/67. In tutti e tre i casi terminò il campionato nelle prime sei posizioni finali.

Dopo una serie di sette trasferte con un solo punto guadagnato, la Fiorentina è rimasta imbattuta nelle ultime quattro in Serie A (2V, 2N).

La Fiorentina ha vinto l’ultimo match fuori casa in campionato (vs Sassuolo); i viola non infilano due successi esterni di fila in Serie A da aprile 2018 (tre in quel caso).

La Fiorentina è l’unica squadra che in questa Serie A ha schierato sempre titolari ben cinque giocatori: Chiesa, Castrovilli, Pulgar, Milenkovic, Dragowski.

Giovanni Simeone, prima di passare al Cagliari, ha giocato 74 partite di Serie A con la maglia della Fiorentina, segnando 20 reti, incluse le 14 della sua miglior stagione dal punto di vista realizzativo nel massimo campionato (2017/18).

Gaetano Castrovilli ha segnato in entrambe le ultime due partite di campionato di testa, l’ultimo centrocampista che ha trovato la rete con questo fondamentale per tre match consecutivi di Serie A è stato Gennaro Delvecchio nel 2006.

CAGLIARI-FIORENTINA: LA VIGILIA DI MARAN E MONTELLA

Rolando Maran"Prima di iniziare, l'uomo simbolo di questa squadra ha compiuto gli anni e vorrei unirmi agli auguri a Gigi e ringraziarlo per le belle parole spese nei nostri confronti. Ci ha detto delle cose che dobbiamo fare nostre, come il fatto di continuare così, uniti, nel rispetto dell'avversario e senza mollare mai.

L'affetto dei tifosi domenica, la corsa al botteghino e queste parole di Gigi non fanno che aumentare l'orgoglio ma servono anche per farci stare con i piedi per terra e continuare a lavorare.

Il sistema adottato a Bergamo lo stiamo già usando da qualche settimana a prescindere dall'avversario, abbiamo cambiato qualcosa già da un po' e l'ho deciso per sfruttare al meglio le caratteristiche dei miei e per continuare nel nostro percorso di crescita.

La cosa importante è che questo periodo di entusiasmo non ci sta facendo 'spegnere' ma ci sta dando carburante per continuare sempre con la stessa voglia e lo stesso entusiasmo e quando i ragazzi lavorano in questo modo non c'è nulla da rimproverare perché stanno dando il massimo​.

Nel gol di Oliva ho trovato alcune cose per sorridere: era il gol che ci permetteva di mettere al sicuro il risultato, poi ha segnato un ragazzo che da quando è arrivato ha dato tanto ed è cresciuto tanto, e poi ero contento perché Giovanni aveva fatto benissimo in una situazione per cui la settimana scorsa l'avevo ripreso​.

Mancano i soliti più Ceppitelli e Birsa. La Fiorentina viene da quattro risultati utili consecutivi, ha un attaccante che è quello che tira di più in campionato ed è anche quella che ha terminato più gare con la porta inviolata. È cresciuta tanto e ha trovato una sua identità.

Ci siamo guadagnati il rispetto sul campo ma dobbiamo consolidare queste cose positive che stiamo facendo e che abbiamo fatto finora. Dobbiamo avere sempre più fame anche perché più passa il tempo e più diventa difficile e questo è un lavoro che dobbiamo fare continuamente. Questo lavoro vedo però che da parte dei ragazzi continua ad esserci​.

Io quando parlo del percorso che abbiamo fatto da un anno e mezzo a questa parte parlo del fatto che abbiamo fatto crescere un gruppo che poi si è integrato con altri giocatori che sono arrivati per farci crescere ulteriormente. Rispetto all'anno scorso è aumentato un po' il livello della rosa e, quando aumenta il livello della rosa, è normale che aumentino anche le prestazioni. I risultati che stiamo ottenendo oggi sono anche il risultato di un lavoro che viene da lontano​.

Nainggolan? L'ho detto spesso, è un giocatore che può interpretare tanti ruoli e lo fa bene in ogni caso. È un calciatore moderno che riesce a fare tutto, qualsiasi cosa l'allenatore necessiti lui può essere d'aiuto​.

I ragazzi che ci sono in rosa sono tutti in condizione di mettermi in difficoltà nelle scelte, lo dico già da diverse settimane. Sono tutti nelle condizioni di giocare, devo solo scegliere. Le scelte per domani? I ragazzi ancora non sanno niente e non mi sembra giusto che sappiano la formazione dai giornali. Voglio che siano sempre sul pezzo e che la Fiorentina sia il loro unico pensiero​.

La Fiorentina ha un ottimo potenziale e anche se manca Ribéry riescono a sopperire. Domani potrebbe essere una di quelle gare che conterrà tante gare al suo interno e noi dovremo essere bravi a leggere bene i vari momenti. Loro sono veloci. La gara di domani deve essere uno stimolo ulteriore, dobbiamo essere consapevoli del fatto che possiamo mettere in difficoltà chiunque​.

Sarebbe stato bello vedere Ribéry ma io penso ai miei.​

Fioretti? Io penso giorno per giorno, pensare al lungo periodo non è nel mio modo di essere. Come ha detto anche Gigi, dobbiamo viverci il momento. Poi, se dovesse succedere, ci penseremo.

Il fatto che ci divertiamo in campo deve essere il nostro carburante perché l'entusiasmo che avvertiamo ci spinge a fare sempre meglio. Dobbiamo sapere che passa tutto attraverso le partite, le prestazioni, e solo così arrivano i risultati.

Simeone? Ha ancora grandi margini di miglioramento e il fatto che abbia corretto una situazione in cui la settimana prima aveva fatto un errore, è un grande segnale. Ha tanto entusiasmo e vive per il calcio. può crescere davvero tanto​.

Nandez? È tranquillo, si sta allenando bene e sta bene. Lui e Simeone sono stati gli organizzatori dell'asado offerto alla squadra, alla società e ai collaboratori... Questo credo smentisca il suo mal di pancia, vedo da parte sua una grandissima partecipazione.

Gli sconvolts oggi sono venuti a spingerci e farci sentire il loro entusiasmo e sentire questo calore ci deve spingere a fare sempre meglio. Ci ha fatto piacere che siano venuti, abbiamo sentito il loro sostegno​.

Difficile capire chi è il 10? La capacità dei giocatori di avere duttilità, basti pensare i ragazzi che si sono alternati in campo a Bergamo per trovare spazi, è una grande risorsa".

Vincenzo Montella. "Il Cagliari è un po' la rivelazione del campionato, ha nel centrocampo il suo punto di forza e non deve invidiare niente agli altri. Sarà una bella partita perché i sardi sono in salute, il campo è un po' più stretto degli altri di Serie A e questo favorirà la pressione. Sarà un test per noi per capire a che punto siamo".

Simeone? Giovanni è un giocatore importante, lo era anche a Firenze. Ha sofferto il finale di stagione, sinceramente mi aspettavo qualcosa in più sotto l'aspetto di voler cambiare l'umore della città che non era contenta. La voglia a parole c'era, poi gli abbiamo consigliato Cagliari per tornare ai suoi livelli: sono contento per lui".

Nainggolan? Lo seguo da tempo, c'è stata questa possibilità e lui era tentato. Ma poi ha deciso di scegliere con il cuore e di andare a Cagliari".

CAGLIARI-FIORENTINA: I PRECEDENTI

Sono 38 i precedenti tra le due squadre in Serie A (uno solo in B): 17 vittorie rossoblù, 15 pareggi e 6 sconfitte. Bilancio a favore dei sardi anche nel computo dei gol: 47 quelli realizzati, 32 quelli subiti.

CAGLIARI-FIORENTINA: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Cagliari-Fiorentina (domenica ore 12:30) verrà diretta dal Sig. La Penna.

Sarà assistito da Bresmes e Fiore, quarto uomo Giua.

Al Var Doveri, Avar Giallatini.

CAGLIARI-FIORENTINA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Maran.
FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Castrovilli, Badelj, Pulgar, Dalbert; Chiesa, Vlahovic. All. Montella.


Buongiorno agli amici lettori di blogcagliaricalcio1920.net da Antonello Cossu, benvenuti alla cronaca testuale di Cagliari-Fiorentina, match valido per la 12^ giornata di Serie A. I giocatori si trovano sul campo da gioco per il consueto riscaldamento prepartita, il calcio d'inizio è fissato tra 25 minuti circa.

Squadre in campo, risuona "O Generosa", inno della Serie A.

1' Partiti! E' iniziata Cagliari-Fiorentina!

3' Che occasione per il Cagliari! Simeone, forse in posizione di fuorigioco, mette fuori da distanza ravvicinata un cioccolatino recapitatogli da Joao Pedro con una sponda intelligente in area di rigore.

6' Dopo 5 minuti di apnea la Fiorentina recupera il pallone e cerca di pallegiare con i propri giocatori offensivi per muovere la retroguardia cagliaritana. Ritmi alti alla Sardegna Arena.

8' Vlahovic prova a lanciare Castrovilli, Pisacane capisce tutto in anticipo e chiude.

12' Posizione di fuorigioco di Simeone, comunque chiuso in anticipo da Pezzella prima della conclusione.

13' Lo stadio intona cori ad omaggio di Davide Astori: pioggia di applausi per lo scomparso giocatore di Cagliari e Fiorentina.

14' Fiorentina ad un passo dal vantaggio! Pulgar calcia da fermo sull'out di destra, il pallone attraversa l'area di rigore e sfiora il palo alla sinistra di Olsen prima di terminare sul fondo. Brivido per i rossoblù!

17' CAGLIARI IN VANTAGGIO CON ROG! Azione spettacolare del Cagliari che con quattro tocchi di prima intenzione mette in porta il centrocampista croato, destro a botta sicura e 1-0 in favore dei rossoblù!

18' Cagliari vicino al raddoppio! Simeone strappa portandosi dietro tutta la difesa viola e calcia in porta, Dragowski respinge corto e sul rimpallo la difesa Viola anticipa il tiro a botta sicura di Joao Pedro! 

21' Prima ammonizione del match per Castrovilli, fallo in ritardo del neo azzurro ai danni di Simeone.

24' Che occasione per Nainggolan! Pezzella regala il pallone al belga permettendogli di involarsi da solo in porta ma Caceres riesce a recuperare ed evita guai peggiori a Dragowski.

27' RADDOPPIO CAGLIARI, PISACANE! Il difensore, lasciato tutto solo dai difensori viola, mette dentro di testa il cross di Cigarini dalla bandierina. 2-0 per il Cagliari, dominio dei rossoblù alla Sardegna Arena.

30' Scocca la mezz'ora, Cagliari in vantaggio per 2-0 sulla Fiorentina grazie ai gol di Rog e Pisacane.

32' Giocata pericolosa di Castrovilli in area di rigore, Klavan chiude bene in corner.

34' TRIS DEL CAGLIARI, SIMEONE DI TACCO! Rog recupera palla e riparte a mille all'ora liberando al momento giusto Nainggolan in area, il belga prima conclude e poi sulla respinta di Dragowski mette dentro per Simeone che realizza con il tacco. 3-0, SHOW DEL CAGLIARI ALLA SARDEGNA ARENA!

39' Olsen salva su Pezzella! Gran parata d'istinto dello svedese che mantiene cosi il risultato sul triplo vantaggio per i suoi.

42'    Giallo per Pulgar, fallo duro su Simeone.

45' 3 minuti di recupero concessi da La Penna.

48' Termina qui il primo tempo: Cagliari in vantaggio per 3 reti a 0 sulla Fiorentina grazie alle reti di Rog, Pisacane e Simeone.

46' Comincia la ripresa di Cagliari-Fiorentina: nell'intervallo Sottil ha preso il posto di Lirola.

49' Chiesa prova a scuotere la Fiorentina con un cross pericoloso che però si perde sul fondo. 

52' Gran tiro di Dalbert e altrettanto buona risposta di Olsen. Angolo per la Viola.

54' POKER DI JOAO PEDRO! Altro contropiede da manuale condotto da Nainggolan che serve una palla col contagiri per Joao Pedro, il brasiliano controlla e col destro batte ancora Dragowski. 4-0 e sesto gol in campionato per il 10 rossoblù.

58' Sugli spalti risuonano gli olé del pubblico che accompagnano ogni passaggio della formazione di casa. 

60' SIMEONE!  Bellissima giocata ancora di Rog che libera Simeone davanti al portiere: bravo nel duello Dragowski che poi ribatte anche il tiro-cross di Pellegrini.

64' Il Cagliari continua a fare la partita mentre la Fiorentina pare al momento non attenda altro che il triplice fischio di La Penna.

65' SHOW DEL MIGLIORE IN CAMPO DI OGGI, IL NINJA RADJA NAINGGOLAN! Il centrocampista prende la mira da lontano e spedisce il pallone dove Dragowski non può fare nulla. 5-0, Cagliari in paradiso, Fiorentina mai pervenuta.

67' Secondo cambio di Montella: fuori Castrovilli, dentro Benassi.

72' Circa 20 giri di orologio alla fine, il copione della partita rimene lo stesso visto fin'ora: Cagliari in completo controllo di partita e risultato, Fiorentin troppo brutta per essere vera.

73' Ultimo cambio nella Fiorentina: esce Chiesa, e al suo posto c'è Ghezzal.

74' Cambio per Maran: fuori Simeone, salutato da una pioggia di applausi, e dentro Cerri.

75' Gol della bandiera della Fiorentina, segna Vlahovic su assist di Dalbert. 5-1.

76' Giallo per Sottil, simulazione dell'attaccante viola.

78' Secondo cambio di Maran: fuori Nainggolan, MVP di giornata, e dentro Castro.

80' 10 minuti alla fine, Cagliari in gestione. Rossoblù vicini al decimo risultato utile consecutivo.

83' Ultimo cambio per il Cagliari: fuori Nandez e dentro Daniele Ragatzu.

87' Doppietta di Vlahovic che rientra sul sinistro e spedisce il pallone prima sul palo e poi in rete. 5-2, gran gol del giovanissimo serbo.

90' 2 minuti di recupero segnalati da Giua.

93' TRIPLICE FISCHIO DI LA PENNA: IL CAGLIARI DEMOLISCE LA FIORENTINA 5-2 GRAZIE ALLE RETI DI ROG, PISACANE, SIMEONE, JOAO PEDRO E NAINGGOLAN: ROSSOBLU' MOMENTANEAMENTE AL TERZO POSTO IN CLASSIFICA.

Per Cagliari-Fiorentina è tutto, un saluto ed un buon proseguimento di serata da parte di Antonello Cossu e da tutta la redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel post gara.