COITO INTERROTTO

Gol di Nandez, poi Zaza punisce un grande Cagliari: 1-1 contro il Toro

pubblicato il 27/10/2019 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2019

Tempo di Campionato per il Cagliari che alle 15:00 sarà di scena allo stadio "Olimpico Grande Torino" contro i granata di Walter Mazzari in un match che prevede scintille. I padroni di casa infatti arrivano da un periodo decisamente negativo che ha smorzato l'entusiasmo creato dall'ottimo inizio di stagione; tutto il contrario dei sardi che invece stanno stupendo tutti dall'alto dei propri 14 punti in classifica frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e solo 2 sconfitte incassate nelle prime due giornate. Torino-Cagliari sarà valida per il 9^ turno di Serie A e farà parte del gruppo di 3 partite in programma nel primo pomeriggio.

TORINO-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA

Il Torino è imbattuto da nove confronti di Serie A contro il Cagliari (6V, 3N) - l'ultimo successo rossoblù risale al novembre 2013, 2-1 con Diego López in panchina.

Il Cagliari ha segnato esattamente un gol in tutte le ultime sette trasferte di Serie A contro il Torino: nel parziale due successi, due pareggi e tre sconfitte.

Dopo la sosta di settembre solo il Genoa (cinque) ha perso più partite di campionato rispetto al Torino (quattro) in Serie A, mentre solo Juventus e Inter (cinque ciascuno), hanno vinto più match nella competizione del Cagliari (quattro).

Il Torino non ha segnato nell’ultima partita casalinga, dopo una serie di 14 gare interne di Serie A in cui la squadra granata era andata in gol (28 reti, una media di due a partita).

Il Cagliari ha già vinto quattro partite finora e ha registrato la sua miglior partenza nell’era dei tre punti a vittoria in Serie A dopo i primi otto turni: non vince almeno cinque delle prime nove giornate di massimo campionato dal 1969/70 (sei), anno dello Scudetto.

Il Cagliari è imbattuto nelle ultime quattro trasferte di campionato (2V, 2N): miglior striscia esterna di imbattibilità per i sardi dal 2006, quando arrivarono a quota cinque.

Solo l’Udinese (sei) ha subito meno gol del Cagliari (sette) in questa Serie A; solo due reti incassate dai sardi nei primi tempi, nessuna formazione ha fatto meglio.

Solo quattro squadre non hanno ancora subito gol da fuori area in questo campionato: l’Atalanta, l’Inter, il Cagliari e il Torino.

Il Cagliari è la vittima preferita dell’attaccante del Torino Simone Zaza in Serie A: quattro gol segnati ai sardi (almeno il doppio che a qualsiasi altra squadra), incluso quello nell’1-1 di aprile, ultimo incrocio, proprio all’Olimpico, tra le due squadre.

Il Torino è l’unica squadra di Serie A contro cui Giovanni Simeone è andato a segno in tre partite differenti, inclusa l’ultima disputata contro i granata (Fiorentina-Torino 1-1 di marzo 2019).

TORINO-CAGLIARI: IL METEO

Cieli sereni salvo locali addensamenti per l'intera giornata. Non sono previste precipitazioni. Le temperature saranno comprese tra i 19 e 20 gradi con un indice di umidità relativa pari al 70%. Venti deboli e provenienti da Sud Est.

TORINO-CAGLIARI: LA VIGILIA DI MAZZARRI E MARAN

Walter Mazzarri.  "Non voglio più essere frainteso, quindi parlo soltanto della mia squadra. Se noi facciamo una serie di cose e se siamo al top della nostra veemenza fisica e mentale, possiamo fare ottime partite. Dobbiamo cercare questo, l'avversario è da rispettare ma noi dobbiamo pensare solo a fare meglio delle scorse partite. Sono contento di aver potuto lavorare con tutti gli effettivi, ho pressato il mio staff per lavorare singolarmente con i ragazzi e portarli al top della condizione fisica e mentale. In questo modo, verrebbe il coraggio e la positività, un po' ciò che ci è mancato in questo inizio di campionato. Vedremo quanto saremo migliorati rispetto a Udine. Ho avuto la settimana tipo e posso quindi decidere io tenuto conto che la squadra non è brillante ho preso indicazioni sui migliori undici che posso mandare in campo e poi farò entrare i tre i che mi danno più garanzie psico-fisiche.Vorrei che domani, vista la situazione, domani si giochi come si faceva lo scorso anno. L'ultima in casa è stata con il Napoli e nel primo tempo avevamo fatto meno bene, mentre nelle ripresa meglio e avremmo potuto anche fare gol. Non mi piace è parlare di difficoltà, ma si superano. Se noi, tutti insieme anche il popolo granata, si fa tutto al meglio, si curano i momenti particolari allora.. Ho visto miglioramenti sulla condizione e sull'attenzione e domani tutto questo va messo in campo".

Rolando Maran. "La settimana è andata bene, abbiamo lavorato con le stesse intensità e applicazione, è un periodo positivo. L'entusiasmo può essere una leva ma l'applicazione è la stessa di sempre con partecipazione da parte di tutti. Non convocati anche cacciatore e lykogiannis, preferisco tenerlo a riposo, mentre nandez si è allenato ed è convocato. Ragatzu ha la febbre. Mi aspettavo che i marcatori aumentassero dopo l'infortunio di Pavoletti, la squadra ha fatto sua la necessità di arrivare il gol in più modi. Le soluzioni che stiamo cercando di volta in volta stanno dando i loro frutti​. Le ultima decisioni devo ancora prenderle, devo valutare ancora qualcosa perché devo tenere conto anche degli acciacchi. Non penso mai alla formazione della gara precedente perché ogni gara e ogni settimana di lavoro fanno storia a sé​. Incontriamo una delle squadre più forti del campionato e non parlo solo dei titolari, perché anche gli altri non avrebbero problemi ad esserlo in qualunque squadra. Non mi fido del loro momento no, noi dovremo essere bravi ad opporre loro tutto ciò che abbiamo provato in settimana per metterli in difficoltà. La compattezza del nostro gruppo è sicuramente il motivo per cui abbiamo risultati importanti in attacco e difesa. La ricerca del gol deve essere attenta perché non ci deve fare scoprire e non dobbiamo rischiare il gol. Noi dobbiamo sempre superare gli step nei confronti di noi stessi. Per ora grazie al lavoro ci siamo conquistati un angolo di paradiso e dobbiamo lavorare per difenderlo. E questo possiamo farlo solo lavorando su noi stessi senza pensare agli avversari. Dobbiamo avere continuamente fame di qualcosa in più ed è questo che ci deve animare, dentro di noi abbiamo ciò che ci serve per guardare avanti e fare sempre meglio​. Il fatto che si parli tanto di noi fa piacere a tutti, io personalmente non amo l'esposizione ma deve essere una spinta per crescere. Anche le gratificazioni, se canalizzate nel modo giusto, ti spingono a dare sempre di più e a diventare sempre più bravi​. Il Torino è una squadra molto fisica ma noi non dobbiamo snaturarci. Dobbiamo avere rispetto per l'avversario, perchè è una delle squadre più forti del campionato, ma dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che abbiamo i mezzi per fare bene. Se non avessimo perso le prime due chissà dove saremmo? Queste sono solo considerazioni, con i se non si va da nessuna parte, quello che conta è che dopo quelle due gare abbiamo iniziato un buon percorso e siamo usciti da un inizio non positivo solo con il lavoro. I ragazzi sono tutti uniti e partecipi, basta che guardiate i ragazzi che sono in panchina durante la partita, vedere come sono coinvolti... Domenica ho detto che mi è dispiaciuto non dare spazio a chi sta lavorando bene e questo è un buon segno. Siamo davanti a una settimana ricca e sarà una buona occasione per chi scalpita​. Faragò non pensavo fosse così avanti di condizione, ha una settimana di lavoro in più sulle spalle e non cambia nulla rispetto alla settimana scorsa. Della squadra mi piace molto il fatto che non si molla mai, anche nei momenti più complicati della gara. Secondo me bisogna crescere un po' sotto il profilo della pericolosità, soprattutto considerata la mole di lavoro che si produce".

TORINO-CAGLIARI: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

Sono 37 i precedenti tra le due squadre in terra piemontese, tra Serie A e B. 22 vittorie granata, 9 pareggi e 6 vittorie dei sardi. Bilancio nettamente favorevole ai torinesi anche nel computo delle reti segnate, 62, contro le 34 del Cagliari.

TORINO-CAGLIARI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

 All'Olimpico di Torino (fischio d'inizio ore 15:00) dirigerà l'incontro tra i granata e il Cagliari il Sig. Fabbri che sarà coadiuvato dagli assistenti Costanzo  e Pagliardini. WQuarto uomo, Marinelli. Al Var Banti, Avar Preti.

CAGLIARI-TORINO: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Rincon, Aina; Falque, Ansaldi; Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Lyanco, Lukic, Zaza, Edera, Millico, Meite, Verdi, Bremer, Laxalt. Allenatore: Mazzarri

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Faragò, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro. A disposizione: Rafael, Resti, Pinna, Mattiello, Rog, Cerri, Birsa, Klavan, Oliva, Deiola, Castro, Walukiewicz.


Buon pomeriggio agli amici di blogcagliaricalcio1920.net da Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Torino-Cagliari. Le due squadre sono in procinto di scendere in campo per effettuare il consueto riscaldamento, calcio d'inizio fissato tra 35 minuti circa.

Le squadre hanno concluso il riscaldamento e si stanno preparando ad entrare in campo.

Formazioni sul terreno di gioco, il match sta per cominciare.

1' Partiti! Primo pallone appannaggio dei padroni di casa.

3' Subito ritmi alti per quanto riguarda i granata che conquistano il primo corner dell'incontro.

4' Primo tiro della sfida con Iago Falque che tenta il destro da dentro l'area: conclusione debole bloccata facilmente da Olsen.

7' Posizione di fuorigioco di Joao Pedro ma azione pericolosa da parte del Cagliari che era arrivato a concludere dentro l'area.

10' Rincon e Cigarini si rialzano dopo un brutto scontro che aveva portato il direttore di gara a fermare il gioco. Si riprende senza problemi.

13' Cagliari fin qui impreciso davanti ma granitico dietro, il Toro fa girare il pallone in cerca della giocata giusta.

15' Tiro con poche pretese di Ansaldi, la sfera si perde sul fondo.

17' Djidji anticipa Joao Pedro chiudendo sul cross pericoloso di Simeone. Calcio d'angolo per il Cagliari.

19' Che occasione per Joao Pedro! Nandez recupera e scarica su Nainggolan, il belga serve Faragò che a sua volta mette dentro un rasoterra per il brasiliano: destro troppo largo e pallone sul fondo.

23' Cagliari decisamente vivo e pericoloso, match equilibrato finora al 'Grande Torino'.

25' Scocca il venticinquesimo a Torino, parziale fermo sullo 0-0.

28' Baselli si rialza senza strascichi in seguito ad un duro colpo allo stomaco. 

31' Doppia chiusura aerea di Nkoulou prima sul cross di Nandez e poi su quello di Faragò. 

32' Cigarini a terra molto dolorante, gioco fermato da Fabbri.

33' Anche stavolta nessun problema grave: Cigarini rientra in campo e riprende il suo posto al centro della linea mediana.

36' Corner per il Cagliari, respinge ancora la retroguardia granata.

37' Ceppitelli rischia tantissimo regalando il pallone a Belotti, il capitano del Torino si invola davanti ad Olsen ma viene chiuso bene in uscita dal portiere svedese: angolo per il Toro.

40' CAGLIARI IN VANTAGGIO, NANDEZ! L'uruguaiano sfrutta un controllo difettoso di Simeone in piena area per scaricare in porta un destro terrificante sul quale Sirigu non può nulla. 0-1 per il Cagliari al 'Grande Torino'.

43' Torino in grande difficoltà da diversi minuti, Cagliari invece in totale fiducia e controllo del match.

45' 2 minuti di recupero.

47' La prima frazione si chiude sullo 0-1 per il Cagliari, gol di Nandez. Pioggia di fischi del popolo granata per i padroni di casa.

46' Inizia la ripresa di Torino-Cagliari: nei granata Simone Zaza prende il posto di Iago Falque.

47' Conclusione sbilenca di De Silvestri, pallone in curva.

48' Punizione per il Cagliari da una zona decisamente invitante, sul pallone Luca Cigarini.

49' Tiro sopra la barriera ma troppo centrale, blocca Sirigu.

52' Il copione pare essere lo stesso del primo tempo: il Torino è partito forte ma col passare dei minuti si è spento favorendo così le uscite palla al piede del Cagliari.

55' Contatto sospetto su Joao Pedro in area di rigore granata: Fabbri lascia correre con ampi gesti delle mani.

56' Sirigu vola su un tiro potentissimo di Simeone e si rifugia in corner.

56'    Ammonito per proteste Nainggolan.

59' Secondo cambio di Mazzarri: Verdi rileva Djidji, il Toro si sistema col 4-3-1-2.

62' Il Torino prova timidamente a riorganizzarsi ma quest'oggi sono davvero poche le idee degli uomini di Mazzarri.

65' Ancora Cagliari pericolosissimo! Nainggolan strappa a centrocampo e serve Simeone, l'argentino controlla e calcia in diagonale venendo però murato da Ola Aina: angolo.

67'    Intervento in ritardo di Ansaldi su Pisacane, giallo per il difensore granata.

68' Problemi per Rincon: il venezuelano verrà sostituito da Meitè.

69' PAREGGIO DEL TORINO, ZAZA! Belotti si beve Ceppitelli sulla sinistra e mette in mezzo un pallone perfetto per Zaza: l'ex Juventus arriva all'appuntamento e mette dentro il pallone che vale l'equilibrio. 1-1 al 'Grande Torino'!

71' Buona manovra del Cagliari ma errore di Nandez in rifinitura: pallone sul fondo.

72'    Giallo per Ceppitelli, fallo duro su Belotti.

74' Primo cambio per Maran: fuori Nandez e dentro Lucas Castro.

76' Il Torino sfiora il vantaggio con Belotti ma il 'Gallo' era in fuorigioco. Calcio di punizione per il Cagliari.

76' Sirigu salva tutto su Simeone! Il Cagliari arriva in porta con due passaggi ma l'uscita a valanga di Sirigu toglie tempo e pallone all'argentino salvando il risultato!

78'    Giallo a Cigarini per un intervento in ritardo a centrocampo.

79' Ultimo cambio per Mazzarri: fuori Ola Aina e dentro Laxalt.

80' Fallo in attacco di Joao Pedro, Fabbri fischia gioco pericoloso a vantaggio del Toro.

80' Cambio nel Cagliari: esce Nainggolan ed entra Rog.

82' Altra sostituzione per Maran: fuori Ceppitelli, forse per un problema fisico, e dentro Klavan.

85' Ribaltamenti di fronte continui in questo finale: Rog recupera il pallone durante una ripartenza avversaria e serve Simeone, destro del 'Cholito' e chiusura di Nkoulou: corner. Fase di dominio del Cagliari.

87' SIRIGU! Cross di Pellegrini deviato che sarebbe finito in porta senza un grande intervento del portiere granata.

90' 3 minuti di recupero al termine.

91'    Scintille fra Rincon e Castro in seguito ad un fallo duro del venezuelano: giallo per il centrocampista ex Genoa.

93' TRIPLICE FISCHIO DI FABBRI: IL CAGLIARI PAREGGIA 1-1 IN TRASFERTA COL TORINO E PROLUNGA LA PROPRIA STRISCIA DI IMBATTIBILITA' PORTANDOLA A 7 PARTITE. Per i rossoblù in gol Nandez, per i granata pareggio di Zaza.

Per Torino-Cagliari è tutto, un buon proseguimento di serata da Antonello Cossu e da tutta la redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel post gara.