ESORDIO DA INCUBO

Poco e brutto Cagliari, vince (meritatamente) il Brescia 1-0

pubblicato il 25/08/2019 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2019

Inizia ufficialmente il campionato del Cagliari che staserà affronterà alla Sardegna Arena il Brescia dell'ex patron Massimo Cellino. Per l'attuale proprietario delle Rondinelle sarà come fare un tuffo nel passato e lo stesso vale per tutto l'ambiente rossoblù che con lui ha condiviso venti lunghi ed emozionanti anni costellati di gioie e dolori. Cagliari-Brescia farà parte del gruppo di sei partite in programma in notturna, calcio d'inizio fissato alle 20:45.

Cagliari-Brescia: come arrivano all'appuntamento

Mister Maran potrebbe apportare qualche novità rispetto all'undici di Coppa. A destra dovrebbe essere riproposto Pinna, con Pellegrini sull'out di sinistra. Al centro non è al top Klavan, dovrebbero spuntarla Ceppitelli e Pisacane. Il tecnico è stato piuttosto chiaro in conferenza stampa, Nainggolan sarà confermato da regista. Squalificato Rog, il centrocampo sarà completato da Ionita e Nandez, che sembra favorito su Deiola. Sulla trequarti Birsa ad innescare la coppia Joao Pedro-Pavoletti.

Diverse defezioni invece per i lombardi, con Corini costretto agli straordinari. Il tecnico non potrà contare su Torregrossa, Cistana, Magnani e Ndoj, infortunati, ma nemmeno sugli squalificati Balotelli e Mateju. Già in attacco dovrebbero esserci novità, con Donnarumma affiancato da uno tra Morosini ed Aye. Sulla trequarti Tremolada favorito su Spalek. A centrocampo potrebbe esserci spazio anche per Dessena, che completerà la mediana composta da Bisoli e Tonali. Difesa rattoppata, con Sabelli e Martella sulle fasce e Gastaldello e Chancellor al centro.

Cagliari-Brescia: statistiche Opta (Eurosport)

Brescia e Cagliari hanno pareggiato solo due delle 18 sfide di Serie A, l'ultima nell'aprile 2011, in quella che rimane l'ultima partita tra le due squadre nella competizione.

Il Cagliari ha perso l’unico precedente alla prima giornata contro il Brescia in Serie A (1-2 in trasferta nella stagione 1967/68).

Il Cagliari ha vinto sette delle nove partite interne di Serie A contro il Brescia - completano un successo lombardo e un pareggio.

Il Cagliari è rimasto imbattuto in 14 delle 19 partite casalinghe disputate alla prima giornata in Serie A (7V, 7N).

L’ultimo successo del Brescia alla prima giornata in Serie A è stato nel 1967, proprio contro il Cagliari: da allora quattro pareggi e otto sconfitte per le Rondinelle all’esordio stagionale nel massimo campionato.

Contando questa stagione il Brescia ha raggiunto la Serie A dalla Serie B 12 volte: nessuna squadra è stata più volte neopromossa, al pari dell’Atalanta.

Eugenio Corini è rimasto imbattuto nelle quattro partite di Serie A da allenatore contro il Cagliari (2V, 2N), tutte sulla panchina del Chievo - la sua squadra non ha mai subito gol in queste sfide.

Il portiere del Cagliari Alessio Cragno ha disputato 32 partite di Serie B con la maglia del Brescia tra il 2012 e il 2014, mantenendo la porta inviolata solo in cinque occasioni.

L’attaccante del Cagliari Leonardo Pavoletti non ha segnato nemmeno un gol alla prima giornata di Serie A, sulle tre partite disputate.

Tra settembre 2009 e dicembre 2018, l’attuale centrocampista del Brescia Daniele Dessena, ha giocato 179 partite di Serie A con la maglia del Cagliari, 35 delle quali da capitano.

Cagliari-Brescia: la vigilia di Maran e Corini

Rolando Maran. "C'è solo una gran voglia di iniziare, consapevoli che dobbiamo ancora crescere tanto. Prevale una grande emozione per questa stagione che è davvero importante e vogliamo fare vivere ai tifosi un'annata coi fiocchi. La qualità di questi giocatori si è alzata, sono arrivati calciatori che hanno più qualità ma dobbiamo dimostrare sul campo che questa squadra sia la più forte. Con squadre meno forti qualitativamente sono arrivato anche ottavo o nono, ma bisogna dimostrare tutto sul campo. Non mi piace fare tabelle ora, dobbiamo vivere partita per partita, correndo ogni settimana e cercando di guadagnare i tre punti. L'aspetto climatico sta incidendo sul lavoro, spesso i ragazzi finiscono gli allenamenti stremati ma sono cose che mettiamo in conto, fa tutto parte del periodo. Mercato? Io devo parlare delle giornate di campionato che stiamo per affrontare, se parlo d'altro non sto facendo il mio lavoro. Io ho del materiale importante a disposizione e possiamo fare bene. Mi tengo sempre spiragli per decidere, mi porto dietro qualche dubbio ma in linea di massima ho già la formazione in testa. Nainggolan è probabile giocherà come domenica scorsa. Nandez è arrivato da poco e ha giocato l'ultima gara ai primi di agosto, ora si trova a misurarsi con un clima diverso ma potrebbe essere un'occasione per lui anche per integrarsi di più anche dal primo minuto. Vedremo. Castro lo porto in panchina, ma è stato fuori un po'. Però sta bene. Ci siamo concentrati sulla gara, non sui significati di questa partita e ho visto una grande partecipazione da parte dei ragazzi, sappiamo che incontriamo una neo promossa ed è sempre difficile; dobbiamo scendere in campo per vincere e partire nel modo giusto. Avvertiamo grande entusiasmo e vogliamo alimentarlo, dobbiamo essere bravi a conquistare i tre punti attraverso la prestazione. La mia storia al Brescia? Ci penso ogni tanto e penso che sarebbe potuta finire in modo diverso ma poi sono stato in altre piazze e se è quel percorso che mi ha portato qua, va bene così. Sto vivendo un momento molto felice. Dessena è un ragazzo che ha dato tanto a questa maglia e sarà un piacere ritrovarlo e voglio cogliere l'occasione per ringraziare tutti quelli che ci hanno portato fin qua e che magari oggi non ci sono più. Sono convinto che Daniele avrà una bellissima accoglienza. Il Brescia è l'ultima che ha conquistato la A e ha grande entusiasmo, avrà grande carica agonistica. Noi dobbiamo partire alla grande e non cadere in errori. Mi aspetto miglioramenti in tutti, abbiamo lavorato sulle cose positive e negative che abbiamo avuto domenica e abbiamo cercato di migliorarle. L'hanno scorso alla prima ero convinto che avremmo fatto una grande gara e poi è andata come è andata, ma oggi abbiamo tanti leader che ci possono dare una mano nelle difficoltà. Credo che l'arrivo di giocatori abituati a certi contesti possano darci una grande mano".

Eugenio Corini. “Avremmo voluto iniziare questa avventura in maniera differente. Dovremo dare continuità al lavoro. Metteremo in campo la nostra identità senza modificare il nostro stile di gioco. Dopo le prime due gare dovrò fare le opportune valutazioni, cambiando l’ssetto tattico in base alle risposte dei giocatori, prendendo atto che è stato acquistato pure un giocatore di grande importanza e valore come Balotelli. Una cosa è certa, metteremo tutto in campo perché siamo consapevoli del fatto che sarà una stagione complicata e ci saranno momenti difficili. Per questo chiediamo ai nostri tifosi tutto il sostegno possibile. Il nostro obiettivo è chiaro, ma sono certo che impegnandoci fino in fondo da subito riusciremo a raggiungerlo”.

Cagliari-Brescia: i precedenti della sfida

Sono 27 i precedenti tra le due compagini in terra sarda: bilancio di ben 18 vittorie dei rossoblù, 6 pareggi e appena 3 sconfitte. 59 i gol realizzati dai cagliaritani, 20 quelli incassati. Era il marzo 1948, e in Serie B il Brescia trovava subito il successo nell’isola, alla prima contro il Cagliari: 2-1. Nel novembre 1952 giunse invece la prima imposizione rossoblù (2-1), i quali si ripeterono la stagione successiva col punteggio di 2-0. Dopo un pareggio, 1-1, arrivò un altro 2-0 dei sardi i quali, fino al ‘58/59, avrebbero conquistato soltanto vittorie: le più rotonde nel marzo 1958 (4-0) e nel febbraio 1959 (3-0). Altri due pareggi consecutivi e un 3-1 in favore del Cagliari chiusero per qualche anno il capitolo serie cadetta, aprendo quello della Serie A. Nel ‘66/67 Riva con due reti regalò i due punti alla sua squadra. Nel ‘67/68 sonoro 3-0 dei sardi (doppietta di Riva e Greatti); 4-0 invece (Gori, Riva e doppietta di Brugnera) nel 1969/70, stagione dello storico tricolore, festeggiato proprio qualche giorno fa. Dopo il 4-1 del ‘76/77 (doppiette di Piras e Virdis; Ghio), il Brescia trovò il secondo successo (4-2: Capuzzo e Piras; Beccalossi, Mutti e doppietta di Nicolini), superando gli isolani anche due campionati più tardi in massima serie (2-1: De Biasi, Bellini e autogol di Di Chiara) dopo un pareggio per 2-2 (Gattelli e Bellini; Guida e Podavini). Il 2-0 nell’85/86 (rigore di Piras e Bernardini) e lo scialbo 0-0 nell’89/90 chiusero gli anni Ottanta. I Novanta si aprirono con due ottimi risultati in A: 3-1 nel ‘92/93, culminato con la storica qualificazione in UEFA (Criniti, Moriero e Cappioli; Paganin) e 2-0 nel ‘94/95 (Firicano e Dely Valdes). Dieci anni più tardi al Sant’Elia Langella regalò la vittoria ai padroni di casa: aveva sbloccato la gara Gianfranco Zola con un rigore (ritorno al gol nel massimo campionato italiano per Magic Box), mentre il momentaneo pari era stato raggiunto da Caracciolo. Pareggio, 1-1 nel match disputato nel 2010/2011: al vantaggio di Cossu rispose il solito Caracciolo. L’ultima gara tra Cagliari e Brescia suonò come vendetta: all’andata del campionato di B 15/16 non solo i rossoblù incassarono 3 reti, ma subirono la perdita a causa di un tremendo infortunio del loro capitano Daniele Dessena, quest’ultimo, ironia della sorte, proprio tra le fila del club biancazzurri. Al ritorno al Sant’Elia i sardi si “vendicarono”, rifilando un inequivocabile 6-0: di Capuano, Joao Pedro (tripletta), Giannetti e Sau i gol.

Cagliari-Brescia: la designazione arbitrale

Alla Sardegna Arena dirigerà l'incontro tra Cagliari e Brascia il Sig. Abbattista, che sarà coadiuvato dagli assistenti Paganessi e Bresmes. Quarto uomo, Illuzzi. Al Var Pairetto, Avar Di Ioirio.

Cagliari-Brescia: le formazioni ufficiali

Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Pinna, Ceppitelli, Klavan, Lykogiannis; Nainggolan, Nandez, Ionita; Birsa; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena; Spalek; Ayè, Donnarumma. All. Corini


Buonasera a tutti i lettori da Antonello Cossu e dalla redazione di blogcagliaricalcio1920.net, benvenuti alla cronaca scritta di Cagliari-Brescia. I giocatori stanno per recarsi in campo per effettuare il consueto riscaldamento, calcio d'inizio fissato per le 20:45.

Luca Ceppitelli, difensore centrale e capitano del Cagliari, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della sfida contro il Brescia. Ecco le sue parole: "Il nostro obiettivo è migliorarci, possiamo fare qualcosa in più rispetto alla stagione scorsa. Siamo concentrati e abbiamo l'obiettivo chiaro in mente: dare al Cagliari quello che si merita".

Le squadre sono in campo per il riscaldamento, il direttore di gara sarà Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta coadiuvato da Paganessi e Bresmes. Quarto uomo Illuzzi, al VAR andranno Pairetto e Di Iorio.

1' PARTITI! E' COMINCIATA CAGLIARI-BRESCIA!

2' Il Cagliari parte fortissimo e arriva subito alla conclusione con Birsa, palla alta!

5' Altro tiro pericolosissimo di Birsa, la palla viene deviata da un compagno e termina fuori. Rimessa dal fondo.

8' Le Rondinelle ora provano ad alzare il proprio baricentro, cross pericoloso di Sabelli e palla in fallo laterale.

9' Joao Pedro spreca un'occasione d'oro! Nandez serve benissimo il brasiliano che controlla, protegge il pallone dai centrali avversari e calcia fuori di un soffio! Si rimane 0-0 alla Sardegna Arena.

12' Gol di Donnarumma, Brescia avanti! L'attaccante biancoblù colpisce di testa solissimo e batte Rafael sfruttando al meglio un cross al bacio di Bisoli. Si sblocca il punteggio, 1-0 Brescia sul Cagliari.

14' Gol annullato dal VAR per fuorigioco, si rimane sullo 0-0. Abbattista fa riprendere il gioco da una punizione di Rafael.

17' Il Brescia controlla il ritmo del match, Cagliari che al momento soffre nella propria metà campo difensiva.

20' Parata di Rafael a negare il gol a Spalek, angolo a favore degli ospiti.

23' Nainggolan a terra a seguito di un duro fallo di Tonali, calcio di punizione per i rossoblù.

26' Fase di strappi del match, le due squadre ribaltano il fronte in continuazione. Partita divertente alla Sardegna Arena.

30' Scocca la mezz'ora a Cagliari, parziale fermo sullo 0-0. Al 12' è stato giustamente annullato dal VAR un gol di Donnarumma per fuorigioco.

33' Stacco imperioso di Ionita che però commette fallo su Sabelli. Si riprende da Joronen.

36' Controllo difettoso di Joao Pedro e altra occasione sprecata, riparte il Brescia.

40' Pavoletti a terra molto dolorante, pare per una leggera distorsione al ginocchio.

43' Il bomber cagliaritano rientra in campo senza problemi, pericolo scampato per i rossoblù.

44' Pavoletti non ce la fa per problemi al ginocchio: al suo posto entra Cerri.

45' Saranno 5 i minuti di recupero.

48'    Primo cartellino giallo del match per Lykogiannis, decisione impeccabile di Abbattista.

50' Fine del primo tempo tra Cagliari e Brescia, parziale fermo sullo 0-0. A tra poco per il secondo tempo della sfida.

46' Inizia la ripresa di Cagliari-Brescia, primo pallone appannaggio degli ospiti.

47' Altro gol annullato al Brescia per fuorigioco, stavolta a Bisoli. Silent check che conferma la decisione di Abbattista.

50' Il copione della partita riprende da dove era terminato: il Brescia fa la partita, Cagliari in difficoltà.

52' Abbattista richiamato dal VAR per un tocco di mano in area di Cerri, calcio di rigore per il Brescia.

54' Donnarumma spiazza Rafael dal dischetto e fa 0-1 per le Rondinelle, Cagliari in svantaggio alla Sardegna Arena.

58' Il Brescia ha schiacciato il Cagliari nella propria metà campo con un pressing feroce, ottima la prestazione dei ragazzi di Corini fino a questo momento.

60'    Giallo per Ayé, fallo duro su Klavan.

61' Cambio per Maran: fuori Birsa e dentro Castro.

61' Gol annullato a castro per fuorigioco, il terzo del match! Anche stavolta la decisione del direttore di gara appare giusta.

65' Cross teso di Joao Pedro respinto, ora i padroni di casa attaccano a testa bassa.

69' Momento di massima pressione del Cagliari, il Brescia per il momento regge.

70'    Ammonito anche Pinna, fallo in ritardo su Alfredo Donnarumma.

71' Cambio per Corini: fuori Donnarumma e dentro Zmrhal.

74'    Giallo per l'ex capitano rossoblù Daniele Dessena.

75' Cross di Pinna per Joao Pedro, il brasiliano sfiora il pallone in scivolata e guadagna un corner.

76' Che miracolo di Joronen su Ionita! Il portiere finlandese salva il risultato con i piedi respingendo una conclusione ravvicinata del centrocampista moldavo.

79' Secondo cambio per Corini: fuori Spalek e dentro Daniele Gastaldello.

80' Ultimo cambio per Maran: fuori Ionita e dentro Daniele Ragatzu.

84' Forcing finale del Cagliari alla ricerca del pareggio, tutto il Brescia dietro a difedere il vantaggio.

86' Grande parata di Joronen sul colpo di testa di Joao Pedro, altro angolo per il Cagliari.

90' 5 minuti di recupero.

95' Triplice fischio di Abbattista! Clamoroso alla Sardegna Arena, il Brescia batte il Cagliari 1-0 grazie al gol su calcio di rigore di Donnarumma.

Dalla Sardegna Arena è tutto, un cordiale da Antonello Cossu e dalla redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel post gara.