Rastelli: "Contro il Pescara gara fondamentale. Vogliamo vincere insieme al nostro pubblico"

Le parole del tecnico rossoblù in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Pescara

pubblicato il 19/02/2016 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
2016

Cagliari in campo domani alle 15:00 al Sant’Elia contro il Pescara. Obiettivo dei rossoblù, vincere e portarsi a +13 nei confronti della compagine abruzzese che occupa il terzo posto in classifica. Allo stesso tempo, i tre punti garantirebbero al Cagliari la difesa del primato in classifica tenendo dietro anche il Crotone.

Seguiremo come sempre in diretta, la conferenza stampa della vigilia di Mister Rastelli, atteso in sala stampa ad Asseminello per le ore 17:00 subito dopo la rifinitura.

Ancora poci minuti e si inizia: tanti i temi da trattare, sarà interessante capire quella che potrà essere la formazione da schierare contro il Pescara nel big match di domani.

Tutto è pronto, manca solo il Mister che sta per arrivare. Si spera che durante la rifinitura non ci siano stati infortuni, intanto mister Rastelli non è ancora entrato in sala stampa.

Ecco il mister, ecco le sue dichiarazioni:

"Storari si è ripreso  completamente, così come gli altri. Tello, in uno scontro di gioco ha avuto un problema all'adduttore e non è convocato.

La gara contro il Pescara è importante, fondamentale. Ma, come ha detto Melchiorri, ogni gara è una finale, questa è la nostra mentalità. Giochiamo per vincere, anche il pareggio manterrebbe le distanze ma, se vincessero loro, sarebbe tutto in discussione di nuovo. Qualunque sarà il risultato, comunque, il campionato non è finito. Abbiamo un vantaggio che vogliamo mantenere o incrementare.

Il Pescara è cresciuto motto sotto l'aspetto del gioco e della continuità, in particolare negli ultimi mesi. È una delle squadre che giocano meglio, ha giocatori di qualità e molto veloci.

Noi preparano le partite sempre allo stesso modo, anche quando abbiamo perso. Poi però gli avversari cercano di sfruttare i tuoi punti deboli. Noi veniamo da un bel periodo e abbiamo entusiasmo. Abbiamo grande rispetto per l'avversario e vogliamo vincere. A fine gara vedremo se saremo andati bene.

Farias mi piace quando gioca da punta, sabato gli è mancato solo il gol. Mi dà la possibilità di schierarlo in diversi ruoli. Sau è pronto, così come gli altri attaccanti.

Ho sempre dubbi per la formazione, perché durante la settimana ci possono sempre essere problemi e ne devo tenere conto. Sabato abbiamo giocato benissimo.

Munari sta bene. Noi siamo costruiti per vincere il campionato, abbiamo giocato sempre le gare come se fosse la partita della vita ma dobbiamo fare partita per partita. Aspettiamo tanto pubblico, la cui spinta sarà fondamentale perche non sarà una gara facile.

Del Pescara mi fa paura il gioco, sono tutti bravi, creano tanto e giocano. Lapadula spicca solo perché segna, ma sono davvero tutti bravi. Spero che i miei giocatori che giocheranno da ex abbiamo smaltito tutta l'adozione all'andata. Il Pescara ha momenti di difficoltà durante la gara, così come tutte le squadre. Dovremo essere bravi a sfruttare le loro debolezze.

Non credo che gli ex Pescara avranno problemi, non mi condizioneranno nelle scelte. Anche Rafael era influenzato, contagiato da Storari".