Rastelli: "La Serie A passa da partite come quella contro il Latina"

Le parole del tecnico rossoblù durante la conferenza stampa della vigilia

pubblicato il 12/02/2016 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
2016

Prima la rifinitura, poi la conferenza stampa. Massimo Rastelli è atteso dai cronisti alla vigilia di Latina-Cagliari. Altra gara importantissima per i rossoblù. Da valutare le condizioni di Sau, ed in particolare quelle di Davide Di Gennaro.

Si cercherà di comprendere quale squadra il mister manderà in campo domani, tanti gli spunti di riflessione.

Come sempre, seguiremo in diretta l’evento.

Massimo Rastelli è atteso in sala stampa per le 12:45. Ricordiamo che la squadra volerà in direzione Roma questa sera per poi raggiungere Latina. 

La speranza, come sempre, è quella che non ci siano infortuni dell'ultimo minuto. Difficialmente verrà convocato Sau, Capuano darà una mano alla Primavera.

Intanto si sistemano telecamere e microfoni, i cronisti attendono il tecnico rossoblù. La squadra ha terminato la rifinitura.

Ecco Rastelli, ecco le sue dichiarazioni:

"Di Gennaro ha recuperato, si è allenato. Capuano va con la Primavera e Sau non è convocato. In queste tre gare ci giochiamo una gran fetta di A ma dobbiamo pensare gara per gara. La squadra è in salute, consapevole che il raggiungimento del risultato passa per queste gare.

Il Latina ha migliorato la qualità e ci ha messo in difficoltà all'andata, ha elementi di qualità e dovremo essere bravi nella fase di non possesso e dovremo limitare le loro giocate. La squadra ha un ottimo gioco e con Somma hanno acquisito esperienza in panchina.

Se Di Gennaro non fosse stato disponibile ho pensato anche di usare Colombatto, che si allena da tanto con noi e, se lo è, vuol dire che ha qualità importanti.

Melchiorri è un ragazzo molto intelligente, è il primo a essersi reso conto del fatto che non stava attraversando un bel momento. Io ho la fortuna di avere ricambi di valore e, se in campo non va bene qualcosa, posso contare su giocatori come lui.

Domani Farias al posto di Sau? Potrebbe farlo, io ho provato varie soluzioni. 

Dubbi sui terzini? Io ho dubbi su tutti, ho la fortuna di avere giocatori che non si arrabbiano se li lascio in panchina, c'è sana competizione e tutti mi dimostrano di voler giocare. Balzano e Barreca, ultimamente, hanno giocato di più ma sono tutti pronti.

In campionato, per ora, ci sono due squadre che hanno avuto una marcia in più e hanno fatto pochi sbagli. Il Pescara è migliorato molto e queste sono le tre squadre che si giocano la A diretta. Attenti agli abruzzesi.

Sono molto esigente come tecnico, mi accontento difficilmente, ma cerco di vedere anche i lati positivi di partite difficilissime. Non possiamo sempre vincere 4-0 e ci è capitato di trovare squadre che ci hanno impedito di giocare, perché in Italia ci sono i migliori allenatori esistenti per quanto riguarda il lato tattico, quindi quelle squadre ti mettono in difficoltà. Quelle vittorie sono fondamentali.

Munari è migliorato molto e ha tanta personalità, domenica ci è mancato perché i ragazzi si affidano a lui".