Rastelli: "Pronti a risollevarci più forti di prima. Domani dipende solo da noi"

Le parole del tecnico rossoblù in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Ternana

pubblicato il 22/01/2016 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)

Consueta conferenza stampa tra pochi minuti qui ad Asseminello, dove Mister Rastelli incontrerà la stampa in vista della delicata ed importante gara contro la Ternana in programma domani al Sant’Elia alle ore 15:00.

Come sempre, seguiremo il tutto in diretta. Ci sarà anche Cinelli? Restate con noi e tra poco lo scopriremo.

La sala stampa si popola di giornalisti, si sistemano telecamere e microfoni e si attende che entri Rastelli, chissà, magari con Cinelli. Per ora non trapela nulla in tal senso.

Ad ogni modo, c'è attesa anche per capire quella che sarà la formazione che scenderà in campo domani contro la Ternana: gara che il Cagliari è chiamato a vincere nella speranza di poter magari sfruttare un eventuale passo falso del Crotone impegnato nella difficile trasferta di Novara.

Capuano dovrebbe essere aggregato alla Primavera.

Ecco il mister, senza Cinelli. Ecco le dichiarazioni del tecnico rossoblù:

"L'unico mezzo acciaccato era Munari e ieri ha fatto buona parte dell'allenamento senza forzare. Oggi spero si alleni con noi per tutta la seduta.

A Crotone abbiamo fatto due errori individuali importanti e che di solito non facciamo. Se poi ti trovi davanti una squadra come il Crotone, ti punisce. Mi sono arrabbiato con i ragazzi perché, per come abbiamo giocato, a fine primo tempo saremmo dovuti essere sopra di un gol, non sotto.

Le espulsioni? Questo è il nostro lavoro e una gara così ci può stare. Ogni volta che siamo caduti abbiamo fatto tesoro degli errori fatti e ci siamo rialzati più forti.

Abbiamo assenze noi ma anche la Ternana. Noi non abbiamo mai dato la colpa alle assenze perché chi è sceso in campo si è fatto valere. A loro mancherà Ceravolo, che è uno dei migliori della categoria, ma hanno giocatori che ti possono mettere in difficoltà. E la vittoria in extremis gli avrà dato carica. Conosciamo le insidie, domani dipende tutto da noi.

Cinelli? Il problema del mercato di gennaio è che magari prendi giocatori che non giocano da un po' o che erano infortunati. Noi abbiamo fatto bene a scegliere un giocatore che è sempre sceso in campo, e le visite mediche l'hanno dimostrato. Potrei usarlo subito, dipende da come sta Munari.

Ho solo un dubbio per domani o forse due: quello di Munari ma anche un altro. Sau ha saltato quattro o cinque giorni prima di Crotone e si è allenato bene in queste settimane. Vedremo.

Le avversarie? Il Pescara sta facendo bene, soprattutto ultimamente, e anche il Novara. Sono le rivali più pericolose. Il Bari ha un organico simile al nostro. Ma non dimentichiamoci l'Avellino, lo Spezia, il Brescia e altre. Dobbiamo aumentare il divario con la terza, è la cosa più importante nel caso dovessimo perdere qualche gara.

Noi abbiamo perso con le nostre dirette concorrenti, ma è anche vero che ci sono mancati molti giocatori per molto tempo e che quando le abbiamo affrontate la classifica era diversa. La classifica conta poco in serie B".