Il Cagliari tra opacità e sofferenza: contro l’Olbia finisce 3-1. La cronaca

Rossoblù brutti ma vincenti: in gol Cerri, Sau e Barella

pubblicato il 28/08/2015 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
www.blogcagliaricalcio1920.net

Ore 17:30 – Cagliari in campo ad Arbus per l’ultimo test amichevole prima dell’inizio del campionato. L’avversario dei rossoblù, i bianchi dell’Olbia, formazione di Serie D che certamente impegnerà la compagine di Rastelli.

Sarà un test fondamentale anche per comprendere che tipo di soluzioni tecniche e tattiche potranno esser messe in campo contro il Crotone viste le tante assenze che il Cagliari registrerà per via degli impegni dei Nazionali.

In particolare, sulla fascia sinistra difensiva, di fatto si resta scoperti: Di Biagio, c.t. del’Under 21, ha infatti convocato sia Murru che Barreca. 

Ecco la formazione del Cagliari:

Storari; Balzano, Del Fabro, Capuano, Pisacane; Dessena, Di Gennaro, Munari; Pedro; Farias, Cerri

A disposizione: Cragno, Colombo, Krajnc, Benedetti, Murru, Fossati, Deiola, Barella, Tello, Sau, Giannetti

Rastelli, di fatto, potrebbe aver schierato una formazione molto simile a quella che affronterà il Crotone in campionato.

Clima caldo, tanto entusiasmo intorno al Cagliari.

Melchiorri (squalificato in occasione dell'esordio in campionato) non scenderà in campo per via di un infortunio la cui entità cercheremo di comprenderla nelle prossime ore.

L'Olbia scenderà in campo con la seguente formazione:

Van Der Want, Doddo, Negrean, Steri, Cacciotti, Peana, Falasca, Brenci, Giglio, Molino (C), Mastinu.

A disposizione: Deiana, De Cicco, Formuso, Cejas, Capuano, Tricoli, Miceli, Mbaye, Albanesem Riehle, Vispo, Murgia.

Squadre in campo per il riscaldamento, applausi per i rossoblù.

Dirigerà l'incontro il Sig. Porcedda di Oristano.

Impianto di Arbus molto bello, terreno di gioco perfetto, ideale per giocare senza problemi di rimbalzi ed inperfezioni spesso pericolose per gli stessi giocatori.

Pisacane giocherà dunque a sinistra, mentre Balzano a destra. Sarà così anche contro il Crotone?

Si fa sentire il gran caldo anche per i circa 700 spettatori presenti qui al Santa Barbara di Arbus.

Il Cagliari dovrebbe indossare la maglia bianca (tipica dell'Olbia) mentre la formazione gallurese pare scenderà in campo con la divisa blu. Non resta che aspettare pochi minuti.

Riscaldamento concluso, squadre negli spogliatoi, tra poco il fischio d'inizio. Presente Capozucca, non si vede il Presidente Giulini, probabilmente assente. 

Squadre in campo in questo momento: come anticipato Olbia in divisa blu, Cagliari in tenuta bianca.

E' il momento del sorteggio per chi batterà il calcio d'inizio.

Breve saluto da parte del Sindaco.

Premio per i capitani delle due squadre, Pisacane confermiamo gioca sulla sinistra, tutto pronto per il fischio d'inizio.

Partiti, primo pallone per l'Olbia!

Va subito evidenziato quanto non sia semplice giocare con questa temperatura, per ora i ritmi non sono alti, le squadre si studiano e si prendono le misure.

Intanto l'addetto stampa ci comunica che l'assenza di Melchiorri è dovuta ad una leggera botta rimediata ieri in allenamento. Contusione alla gamba destra rimediata in allenamento e lavoro in differenziato.

4', Munari per Cerri che spreca da pochi passi il gol del vantaggio: il suo diagonale finisce fuori. 

8', gioca meglio l'Olbia che diventa pericolosa per via di una distrazione della retroguardia rossoblù: malinteso tra Del Fabro e Storari.

Risponde il Cagliari sull'asse Pedro-Farias, il brasiliano viene murato al momento della conclusione.

Olbia ben messo in campo, Cagliari in difficoltà ma che al 12' si rende "pericoloso" sugli sviluppi di un calcio d'angolo: la palla è colpita da Cerri di testa ma senza esito.

I galluresi continuano a mettere in difficoltà i rossoblù, la gara è spigolosa, si gioca molto nella zona mediana, diversi i falli, molte le sbavature.

15', doppio miracolo di Storari che rimedia ad un errore di Balzano che mette nelle condizioni l'Olbia di passare in vantaggio. Il portierone dice no per due volte: Molino prima e Giglio poi, si vedono negare un gol che pareva fatto. Brutto Cagliari! Olbia padrone del gioco, Cagliari in netta difficoltà.

Prova a reagire la squadra di Rastelli: azione personale di Pedro che però viene fermato al momento del tiro. 

Ritmi sempre lenti, Olbia che non rischia (anzi sempre propositivo), Cagliari che deve darsi una mossa.

Ci prova Farias, che serve Cerri la cui conlusione è parata a terra dall'estremo difensore gallurese.

Il Cagliari soffre sulla fascia destra difensiva dove Balzano appare poco lucido e reattivo e fatica a contenere gli avanti esterni olbiesi.

26', Olbia vicina al gol: Falasca impegna Storari dopo l'ennesimo errore difensivo rossoblù.

La risposta del Cagliari è ancora nei piedi di Pedro, che calcia senza impegnare più di tanto il portiere Der Want.

Non manca il nervosimo: Dessena e Molino vengono a contatto. Brutta gara, brutto Cagliari.

Brutto fallo ai danni di Pedro, giallo per Molino: nervosismo, agonismo, di bel gioco non se ne vede.

Ancora nervosismo e nervi tesi, gara bruttissima e clima sempre più acceso: interviene anche Storari per cercare di palacare gli animi.

32', Farias impegna Der Want che para, poi clamoroso contropiede dell'Olbia che buca la difesa del Cagliari che si salva come può.

Sempre Olbia, calcio di punizione: respinge la barriera.

36', timida reazione del Cagliari: Cerri ci prova ma non concretizza. Nuovamente gara che rallenta, davvero una brutta prestazione per il Cagliari fino a questo momento.

Altro contropiede olbiese, giallo per Di Gennaro che ferma l'azione di ripartenza fallosamente.

43', lampo nel buio e gol di Cerri: 1-0 Cagliari.

Si conclude in questo momento il primo tempo.

Squadre in campo per l'inizio del secondo tempo:  in porta Cragno, in avanti il duo Sau-Giannetti, esce anche Di Gennaro, al suo posto Fossati.

E' iniziato in questo momento il secondo tempo.  

Primo brivido per il Cagliari: conclusione olbiese, Balzano fa muro e respinge.

Risponde la squadra di Rastelli che conquista un angolo: sugli sviluppi incertezza del portiere dei bianchi e palla che sbatte sulla traversa.

Cala l'Olbia, Cagliari più voglioso, vedremo se il tasso tecnico avrà la meglio: ed infatti gol dei rossoblù. 6', Giannetti inventa per Sau che colpisce a girare e mette in rete il gol del 2-0.

Esce Del Fabro, dentro Krajnc: fuori anche munari, al suo posto Deiola.

11', gol dell'Olbia: Mastinu per il 2-1.

Fuori anche Pisacane, dentro Murru. Nell'Olbia esce Van der Want ed entra Deiana. Nel Cagliari ecco Benedetti al posto di Capuano.

Esordio per Tello, dentro anche Barella: escono Dessena e Pedro.

La girandola di cambi, sia da una parte che dall'altra non genera nulla se non noia con un Cagliari davvero opaco e poco brillante.

Ci prova Sau, ma predica nel deserto: il Cagliari non c'è.

Voglioso di mettersi in mostra, Tello cerca di rendersi pericoloso: lui, Giannetti e Sau note positive.

35', "telefonata" di Deiola: blocca facile il portiere dell'Olbia.

38, Deiola clacia bene, grande risposta del portiere dei bianchi, Deiana. Nell'azione che ha portato al tiro Deiola, c'è lo zampino di Tello che lo ha ottimamente imbeccato.

42', nuovo pericolo per il Cagliari: sbroglia la difesa. Ora gli applausi sono per Rastelli che stoppa un pallone a campanile!

Gol di Barella in pieno recupero: 3-1 e triplice fischio.