Rastelli: "Domani gara complessa. Abbiamo un grande organico e vogliamo passare il turno"

Le parole del tecnico rossoblù alla vigilia della gara contro la Virtus Entella

pubblicato il 08/08/2015 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
www.blogcagliaricalcio1920.net

Cagliari in campo domani alle 21:00 al Sant’Elia per il secondo turno di Coppa Italia. L’avversaria, la Virtus Entella di Aglietti. Gara secca, chi vince passa al turno successivo che si disputerà il giorno di Ferragosto.

Questo pomeriggio alle 17:00, conferenza stampa di Mister Rastelli in quel di Asseminello. Tanta la curiosità tra gli addetti ai lavori ma anche logicamente tra i tifosi per quelle che potrebbero essere le indicazioni circa la formazione che domani verrà schierata in campo contro la compagine guidata da Aglietti.

Nelle ultime ore sta inoltre tenendo banco la questione Di Cesare, difensore centrale più volte accostato ai colori rossoblù, che ora si è svincolato dal Brescia e che potrebbe arrivare in Sardegna.

In casa Cagliari tiene banco anche la questione legata alla punta mancante, quell'ariete che Rastelli ha chiesto alla dirigenza rossoblù per completare il reparto avanzato. Cerri, al momento, pare in netto vantaggio rispetto ad Avenatti, i prossimi giorni dovrebbero essere decisivi anche su questo fronte.

Il Cagliari affronterà quindi domani la Virtus Entella: gara secca, chi vince (in caso di parità al 90' si andrà ai supplementari ed eventualmente ai rigori), sfiderà nel giorno di Ferragosto la vincente della gara Trapani-Como. In caso di vittoria dei siciliani per il Cagliari sarà gara in trasferta, qualora avesse la meglio il Como, i lariani giocherebbero invece al Sant'Elia.

Manca davvero poco, la sala stampa si riempie di giornalisti, cameraman e fotografi, si aspetta l'ingresso del mister.

Mister che si fa attendere poiché in riunione, ma a minuti sarà presente.

Rastelli è ancora in riunione, non è dato sapere con chi e per cosa, forse per decidere i convocati, forse bolle qualcosa in pentola. Attendiamo.

Ci siamo, il mister sta per entrare.

Ore 17:28, non si inizia ancora.

Ore 17:30, si inizia. Ecco le parole del Mister:

"La gara è importante per capire a che punto sta la squadra. Affronteremo una nostra avversaria di questo campionato. Sono contento dei ragazzi, perché sono cresciuti e mi hanno dato ampia disponibilità. Hanno risposto tutti in maniera ottimale.

Dobbiamo migliorare la condizione generale ma questo avverrà affrontando gare come quella di domani. Storari? È stato fermo tanto e Cragno ha una piccola possibilità. Mi prendo queste ore per decidere.

Quando sei la squadra favorita hai tutto da perdere e le tue avversarie quando ti affrontano fanno la partita della vita. La gara di domani sarà contro una squadra di valore con grandi giocatori, soprattutto gli esterni di attacco. Ha ragione Murru: dobbiamo  avere paura di noi stessi. In campo ce la faremo se metteremo tutte le nostre qualità.

Non ci sono defezioni, il ritiro è andato bene e, a parte i normali strascichi, non ci sono problemi. Tutti si stanno allenando bene: ho solo qualche problema per i giocatori che hanno problemi non fisici ma legati alle autorizzazioni, come Munari e Del Fabro.

Donsah in questo momento non ha la mente libera e questo può influenzare le mie scelte. Abbiamo attaccanti importanti e sappiamo che ne dobbiamo prendere un altro ma non abbiamo fretta. Non vogliamo sbagliare obiettivo.

Sotto l'aspetto della mentalità e dell'approccio sono molto soddisfatto, non ho mai dovuto spronare i miei ragazzi a fare di più. I giocatori sanno quello che devono fare e cosa ci si aspetta da loro. Non siamo al 100% ovviamente ma dobbiamo essere pronti. La brillantezza verrà fuori con le settimane di preparazione più leggera.

Non vi dirò mai la formazione perché ho sempre diversi dubbi. Deciderò domani mattina. Ma con questo organico posso fare di tutto. Scenderà in campo la formazione migliore, sia sotto il profilo tattico che psico fisico".

N.B. La società fa sapere per bocca del Segretario Sportivo, Matteo Stagno che: "Munari è svincolato dal Parma ma ha il transfert in inghilterra e ci sono stati problemi. Ci vorrà ancora qualche giorno. Del Fabro invece era a Leeds in prestito dal Pescara che ha richiesto il transfert che ancora, non si sa perché, non è ancora arrivato. Abbiamo l'appoggio della FIGC ma ci vorrà ancora qualche giorno. Non sono convocati".