Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

INFERNO CAGLIARI: È SERIE B

0-0 a Venezia, inutile la sconfitta della Salernitana

Condividi su:

Da parte di Antonello è tutto, grazie per averci seguiti e buon proseguimento di serata dall'intera redazione di blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel dopo gara.

97' Triplice fischio di Maresca: il Cagliari pareggia 0-0 contro il Venezia e retrocede ufficialmente in Serie B nonostante la contemporanea sconfitta della Salernitana.

93'       Altare viene ammonito per aver impedito il rinvio del portiere avversario.

90' 6 minuti di recupero concessi da Maresca, ultime speranze per il Cagliari.

89' Cambio di Soncin: fuori Peretz e dentro Leal.

88' Gaston Pereiro calcia da fuori area costringendo Maenpaa alla respinta sporca, Ceccaroni salva tutto anticipando Joao Pedro! Corner per il Cagliari.

85' Cross di Nandez da destra, Keita si inserisce e colpisce di testa: c'è una deviazione della difesa, corner.

82' Ancora Cagliari! Bellanova si accentra e prova il destro in porta, Pereiro si trova sulla traiettoria ma non riesce ad intervenire. Rimessa dal fondo per il Venezia.

80' Agostini si gioca tutto: fuori grassi e Pavoletti, dentro Pereiro e Keita.

77' Che occasione per Joao Pedro! L'attaccante brasiliano viene murato dalla difesa di casa a pochi metri dalla porta!

77' A bordo campo si scalda Gaston Pereiro, Agostini è pronto a giocarsi il tutto per tutto.

73' Doppio cambio di Soncin: fuori Johnsen e Cuisance, dentro Tessman e Mikaelsson.

70' Venti minuti più recupero al termine della sfida, se finisse così il Cagliari sarebbe retrocesso. Ai rossoblù serve un gol. 

67' Haps si sgancia a sinistra e crossa dentro l'area, Grassi chiude in angolo prima che la traiettoria possa diventare pericolosa.

64' Rog ci prova da fuori area trovando una deviazione in angolo.

61' Miracolo di Maenpaa su Bellanova! Nandez serve il laterale azzurro sotto porta e quest'ultimo conclude a rete di testa, il portiere neroarancioverde compie un grande intervento respingendo la sfera con un riflesso felino!

59'       Nandez interviene su Haps colpendo più gamba che pallone, giallo per l'uruguagio.

57' Doppia sostituzione nel Cagliari: fuori Ceppitelli e Deiola, dentro Marin e Lovato.

55' Cambio nel Venezia: fuori Crnigoj e dentro Fiordilino.

53' Il Cagliari di questo inizio di secondo tempo sembra essere sceso in campo maggiormente convinto dei propri mezzi. I rossoblù credono nella salvezza.

49'Johnsen scatta in posizione di fuorigioco e poi cade in area tamponato da un difensore rossoblù. Maresca ferma l'azione e comanda una punizione per il Cagliari.

46' Inizia la ripresa, possesso del Venezia.

48' Fine della prima frazione di gioco: le due formazioni tornano negli spogliatoi sul parziale di 0-0. Il Cagliari ha bisogno di fare un gol senza incassarne nessuno per rimanere in Serie A.

48' Bellanova manca per pochissimo l'1-0! Pavoletti confeziona un traversone velenoso dalla fascia destra, Bellanova arriva all'appuntamento col pallone ma una carambola non lo premia e l'azione rossoblù sfuma!

45' 3 minuti di recupero concessi da Maresca.

44' Rog scaglia una bomba verso la porta di Maenpaa, l'estremo difensore lagunare si esibisce in un gran riflesso che mantiene il parziale sullo 0-0!

42' L'Udinese cala il tris sul campo della Salernitana! Il Cagliari ha bisogno di una vittoria per rimanere in Serie A!

40' Bellanova entra in area da sinistra e crossa col mancino dopo un bel dribbling, Maenpaa ci mette le mani. Corner.

37'       Ceppitelli entra in modo scomposto su Cuisance, Maresca estrae il cartellino giallo.

35' Intanto l'Udinese raddoppia contro la Salernitana. Al momento, con la vittoria dellla partita a Venezia, il Cagliari sarebbe salvo.

34' Problemi fisici per Lykogiannis e Crnigoj. Il greco non ce la fa: Agostini lo sostituisce con Rog.

31' Mateju abbatte Likogiannis nel tentativo di colpire un pallone di testa. Maresca comanda fallo in attacco.

28' Fallo in attacco di Pavoletti su Caldara. Perlomeno il Cagliari sta tentando di alzare i ritmi negli ultimi minuti di gioco.

25' Joao Pedro conquista un calcio di punizione invitante sull'out di sinistra, fallo di Mateju. 

22' Pavoletti comette fallo su Haps interrompendo un'azione del Cagliari. Finora i sardi non sono riusciti a creare nessun pericolo che potesse impensierire Maenpaa.

19' Fase di gara favorevole al Venezia, il Cagliari attende compatto l'occasione per colpire.

16' Johnsen reclama per un presunto fallo di mano di Ceppitelli in area di rigore rossoblù, le immagini però mostrano come il braccio del difensore fosse attaccato al corpo. Giusta la decisione di Maresca di lasciar continuare.

13' Carboni da sinistra mette in mezzo per Pavoletti, l'attaccante va sul pallone e commette fallo su Caldara nel tentativo di colpire di testa.

11' Lykogiannis crossa da sinistra per Nandez appostato al centro dell'area, l'uruguaiano colpisce la sfera di testa senza riuscire ad inquadrare la porta.

9' Joao Pedro penetra in area tra due difensori avversari ma calcia male il pallone spedendolo alto sopra la traversa.

7' I tifosi sardi evidenziano con un boato la notizia del vantaggio dell'Udinese contro la Salernitana. 

4' Cuisance serve Johnsen solo al centro dell'area, l'attaccante controlla il pallone e lo calcia sul fondo di pochissimo! Che chanche per il Venezia!

3' Dopo un inizio aggressivo da parte dei rossoblù, ora sono i padroni di casa ad alzare il baricentro e i ritmi di gioco.

1' Partiti! Primo possesso del Cagliari!

Le squadre stanno entrando in campo.

Buona sera ai lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Venezia-Cagliari, match valido per la 38^ ed ultima giornata del campionato di Serie A. Le due compagini hanno annunciato i 22 titolari che tra non molto scenderanno in campo per il consueto riscaldamento pre partita. Calcio d'inizio fissato alle 21:00.

VENEZIA-CAGLIARI: FORMAZIONI UFFICIALI

Venezia (3-5-2): Maenpaa; Svoboda, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Ampadu, Peretz, Haps; Cuisance, Johnsen. A disposizione: Aresti, Radunovic, Goldaniga, Baselli, Rog, Marin, Baldè, Strootman, Pereiro, Zappa, Walukiewicz, Lovato. All. Soncin

Cagliari (3-5-2): Cragno; Altare, Ceppitelli, Carboni; Bellanova, Nandez, Grassi, Deiola, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti. A disposizione: Oliveira, Tessmann, Fiordilino, Ullmann, Almeida, Leal, Mikaelsson, Busio, Makadji, Remy, Pecile, Palsson. All. Agostini

VENEZIA-CAGLIARI: LE ULTIMISSIME DI FORMAZIONE

Agostini si affida al solito Alessio Cragno per difendere i pali. La linea difensiva dovrebbe essere a quattro, con centrali Lovato e Ceppitelli, mentre sulla destra è pronto Bellanova e sulla sinistra spazio a Lykogiannis. 

A centrocampo Grassi si prenderà le chiavi della mediana. Il regista dei sardi sarà affiancato da uno tra Baselli e Marin, mentre potrebbe essere la prima da titolare dopo tanto tempo per Nahitan Nandez, tornato contro l'Inter. Come fatto con i nerazzurri, Agostini potrebbe decidere di avanzare Marko Rog sulla trequarti. 

In attacco Joao Pedro e Pavoletti sono la coppia più probabile.

VENEZIA-CAGLIARI: LA VIGILIA DI ALESSANDRO AGOSTINI

Il Cagliari domani scenderà in campo contro il Venezia per l'ultima sfida di campionato, che può valere una stagione, ma in caso di vittoria bisogna vedere anche il risultato della Salernitana. Alla vigilia del match il tecnico dei sardi Alessandro Agostini ha parlato in conferenza stampa sulla gara di domani sera. 

Ecco le dichiarazioni del mister: 

"Le motivazioni possono fare tanto, ognuno gioca per il suo obiettivo e noi non dovremo lasciare nulla di intentato. Ci stiamo giocando tutto e non possiamo tirarci indietro.  

Domani valuteremo le scelte più opportune, Nahitan si è allenato bene in settimana e sarà dei nostri. In gare di questo tipo la testa è particolarmente importante e tutto parte da lì, poi viene il resto. 

Abbiamo diverse soluzioni, è importante anche sapere interpretare i momenti e agire in corsa. 

Pereiro? Risorsa importante, può fare la punta o il trequartista, vedremo come decideremo di iniziare. 

Dobbiamo pensare a fare il nostro e mettere in campo ogni goccia di energia che abbiamo in corpo. Il resto lo lasciamo fuori, abbiamo lavorato nel modo giusto, è chiaro che dopo l'Inter il morale non poteva essere dei migliori, ma da questo punto di vista deve rappresentare uno stimolo in più per riscattarci e inseguire fino all'ultimo l'obiettivo, tutto il resto non deve riguardarci, non adesso.  

Io, come tutti, ci auguriamo che questa storia finisca nel modo migliore. Sappiamo che non dipenderà solo da noi, però vogliamo dare tutto per questi colori, come personalmente ho sempre fatto perché rappresentano qualcosa di speciale ed eccezionale".

VENEZIA-CAGLIARI: DESIGNAZIONE ARBITRALE

Fabio Maresca di Napoli dirigerà Venezia-Cagliari, in programma domenica 22 alle 21.  

Sarà coadiuvato da Filippo Meli (Parma) e Giorgio Peretti (Verona).  

Quarto ufficiale: Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta. 

Addetti al VAR: Aleandro Di Paolo di Avezzano e Daniele Paterna di Teramo.

VENEZIA-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Dopo aver perso 0-4 la prima partita contro il Cagliari in Serie A, nel 1966, il Venezia è rimasto imbattuto nelle successive sei sfide con i sardi (3V, 3N) subendo solamente tre gol nel parziale. 

Il Venezia ha vinto le ultime due partite casalinghe contro il Cagliari in Serie A; tra le squadre attualmente nel massimo campionato ha una striscia aperta di almeno due successi interni consecutivi solamente contro la Fiorentina (quattro).

Il Venezia ha conquistato quattro punti nelle ultime due partite di campionato, vittoria contro il Bologna e pareggio contro la Roma; gli arancioneroverdi non fanno meglio dalla serie di imbattibilità di tre gare dello scorso novembre, ancora contro Roma, Bologna e, in quel caso, Genoa.

Il Venezia ha vinto 4-3 contro il Bologna l’ultima partita casalinga di Serie A e non ottiene due successi interni consecutivi da gennaio 2000 - tuttavia, per la prima volta nella sua storia nel massimo campionato, la squadra arancioneroverde ha subito almeno due reti per cinque gare casalinghe di fila.

Il Cagliari ha perso otto delle ultime 10 partite di campionato (1V, 1N); da inizio marzo in avanti solo due squadre dei maggiori cinque campionati europei hanno registrato più sconfitte, la squadra avversaria di giornata, il Venezia, e il Watford (entrambe nove).

Per salvarsi il Cagliari deve necessariamente vincere e sperare in un mancato successo della Salernitana; contro i campani in questo campionato la squadra sarda ha ottenuto due punti, ma sarebbe sopra per una migliore differenza reti.

Il Venezia è sia la squadra che ha ricevuto più ammonizioni in questo campionato (106) che quella che ha incassato più espulsioni (nove).

Il Cagliari ha perso 22 punti da situazione di vantaggio in questo campionato (tra cui due nel match d’andata contro il Venezia per la rete di Busio nel recupero): da quando la squadra sarda è tornata in Serie A (16/17) non ne avevano mai persi così tanti (al massimo 21 nel 2019/20).

Thomas Henry, a quota nove reti, potrebbe diventare il terzo giocatore straniero del Venezia a chiudere un campionato di Serie A in doppia cifra di gol, dopo Álvaro Recoba (10 gol nel 1998/99) e Giovanni Alberti (10 reti nel 1939/40).

João Pedro ha segnato 13 gol in questo campionato, tre in trasferta: tra i giocatori con almeno sette gol solo Mattia Aramu (14%, 1/7) e Rafael Leão (18%, 2/11) hanno realizzato in percentuale meno gol in gare esterne rispetto ai totali a confronto con l’attaccante del Cagliari (23%).

Condividi su:

Seguici su Facebook