BUON PARI ALLA PRIMA

Il Cagliari regge e passa con Simeone, Bourabia risponde: 1-1 al Mapei Stadium

pubblicato il 20/09/2020 in Match report da Antonello Cossu
Condividi su:
Antonello Cossu
2020

Da parte di Antonello Cossu è tutto, un saluto ed un ringraziamento ai lettori dalla redazione di www.blogcagliaricalcio1920.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni dei protagonisti nel post-gara.

96' Triplice fischio di Marinelli: il match termina sul risultato di 1-1, reti nel secondo tempo di Simeone per il Cagliari e Bourabia per il Sassuolo. 

95' Cambio nel Sassuolo: fuori Djuricic e dentro Ayhan.

90' 5 minuti di recupero assegnati da Marinelli.

88' Cambio nel Cagliari: fuori Lykogiannis e dentro Tripaldelli, ex della gara.

87' Pareggio del Sassuolo su punizione, gol di Bourabia! Esecuzione magistrale del centrocampista marocchino, palla sotto la traversa e nulla da fare per Cragno. 1-1 al Mapei Stadium!

85' Ultimi minuti della gara, Cagliari sempre avanti 1-0 sul Sassuolo grazie al gol di Simeone.

81' Raddoppio di Simeone in seguito ad una sciocchezza colossale di Chiriches, netta però la posizione di fuorigioco dell'attaccante: si rimane sull'1-0 in favore del Cagliari.

79' Cragno salva il risultato su Caputo! Grande uscita del portiere sulla punta neroverde che evità così un gol praticamente fatto.

77' Cagliari in vantaggio con Simeone! Colpo di testa del centravanti argentino su pennellata deliziosa di Joao Pedro dalla sinistra! 0-1 per i rossoblù all'improvviso al Mapei Stadium!

76' Cambi anche nel Cagliari: fuori Marin e Rog, dentro Oliva e Sottil.

75' Sostituzione tra le file del Sassuolo: fuori Toljan e dentro Muldur.

74' Sinistro a giro di Berardi che si spegne di poco sul fondo, brivido per Cragno.

73' Si riparte.

71' Secondo ed ultimo cooling break della gara.

68' Ennesimo cross proveniente dalla sinistra, Cragno legge la traiettoria e esce anticipando gli attaccanti del Sassuolo.

65' Doppia occasione in area per Caputo: la prima ribattuta da Walukiewicz, la seconda alle stelle ma scoccata col piede debole, ovvero il sinistro.

63' Altre due sostituzioni per De Zerbi: fuori Obiang e Haraslin, dentro Bourabia e Defrel.

62' Problema muscolare per Rogerio: al suo posto entra Kyriakopoulos.

62' Cambi anche per Di Francesco: fuori Caligara e dentro Zappa, all'esordio in rossoblù.

59'     Prima ammonizione tra le file del Sassuolo ai danni di Chiriches per un fallo su Simeone.

58' Nandez pericoloso! Il centrocampista rossoblù viene chiuso all'ultimo momento dalla difesa neroverde, altrimenti si sarebbe presentato solo davanti a Consigli.

55' Primi 10 minuti del secondo tempo, Sassuolo che attacca a spron battuto soprattutto per vie esterne. Calcio d'angolo guadagnato da Toljan, chiuso da Lykogiannis.

51'     Ammonizione per Rog, fallo su Locatelli.

50' Occasione Cagliari con Nandez! Tiro da fuori del centrocampista, Consigli respinge con i pugni.

48' Caputo cerca lo sfondamento per vie centrali, Cragno esce e gli oscura lo specchio della porta recuperando anche la sfera.

46' Fuorigioco di Caputo ma Sassuolo ancora pericoloso e Cagliari in difficoltà nel difendersi.

46' Comincia la ripresa di Sassuolo-Cagliari!

Cambio nell'intervallo: fuori Klavan, forse per un problema fisico, e dentro Pisacane.

48' Termina la prima frazione di gara: parziale bloccato sullo 0-0 ma Sassuolo in costante proiezione offensiva, Cagliari vicinissimo al gol nel finale. Ora l'intervallo e poi la ripresa si Sassuolo-Cagliari.

48' Colpo di testa di Simeone fuori di un soffio! Cagliari vicinissimo all'1-0 nei secondi finali del primo tempo!

48' Nandez si libera in area di rigore e calcia col destro da posizione defilata: tiro alto.

45' 3 minuti di recupero assegnati da Marinelli.

45' Gran parata di Cragno su Haraslin! Il portierone rossoblù si distente sulla sinistra e respinge con le mani aperte un colpo di testa dell'attaccante neroverde che altrimenti si sarebbe spento in rete! 

43' Pericolo per il Sassuolo! Joao Pedro conclude uno scambio con Marin e mette dentro l'area piccola un pallone pericolosissimo che Klavan stoppa con la coscia ma non riesce a spedire in rete! Cagliari vicinissimo al vantaggio!

41' Fallo di mano di Caputo a centrocampo nel tentativo di proteggere il pallone: punizione per il Cagliari.

38' Berardi cerca la porta su punizione da lontanissimo: la sfera sorvola la traversa di alcuni metri senza impensierire Cragno.

36' Conclusione di Joao Pedro debole, Consigli blocca a terra con sicurezza.

34' Duello Rogerio-Nandez sulla fascia, il difensore brasiliano la spunta e recupera la sfera, servendo poi un compagno.

30' Haraslin salta in area Faragò con una finta e va al tiro con sinistro, pallone altissimo.

29' Nandez perde un pallone sanguinoso a centrocampo, Djuricic recupera e serve Berardi che però al momento del tiro scivola. 

28' Si riparte, pallone mosso dal Cagliari.

26' Primo cooling break della partita.

25' Buona azione del Cagliari: Nandez riceve largo sulla destra e confeziona un bel cross su cui i compagni non riescono ad arrivare.

22' Lykogiannis calcia direttamente in porta: Consigli aspetta che il pallone rimbalzi e lo blocca sul petto.

21' Simeone ripulisce un pallone sporco sulla trequarti difensiva del Sassuolo e guadagna un calcio di punizione pericoloso subendo fallo da Chiriches.

18' Joao Pedro recupera un pallone sulla trequarti difensiva subendo anche fallo, respira il Cagliari.

16'     Secondo cartellino giallo per il Cagliari, stavolta ai danni di Nandez per un altro fallo su Haraslin.

15' Prima azione offensiva imbastita dal Cagliari sull'asse Nandez-Pedro: passaggio troppo lungo dell'uruguaiano e la chance sfuma.

13' Locatelli nuovamente pericoloso con un tiro dalla distanza, Cragno si allunga e blocca il pallone. Sempre attento l'estremo difensore rossoblù.

10' Altra conclusione pericolosa da parte di Caputo! Solo Sassuolo in questi primi 10 minuti di gara.

7'     Cartellino giallo per Faragò, fallo su Haraslin.

6' Il Sassuolo gestisce il possesso del pallone, Cagliari che a sua volta cerca di non farsi schiacciare.

4' Destro al volo di Berardi fuori di un soffio! Brivido per il Cagliari!

3' Terzo tiro dei neroverdi in pochi minuti di gioco: Haraslin calcia centrale, Cragno blocca senza problemi.

1' Il Sassuolo parte forte: azione in velocità sulla destra, scarico per Locatelli a rimorchio e tiro deviato che termina sul fondo. Corner.

1' Il match è iniziato, primo pallone mosso dal Cagliari!

Squadre in campo, Sassuolo-Cagliari sta per cominciare!

Buon pomeriggio a tutti i lettori da parte di Antonello Cossu e benvenuti alla cronaca testuale di Sassuolo-Cagliari, prima partita della stagione 2020/2021. Le due formazioni hanno già raggiunto il Mapei Stadium di Reggio Emilia e tra non olto scenderanno in campo per effettuare il consueto riscaldamento pre-partita. Calcio d'inizio fissato per le 18:00 in punto.


SASSUOLO-CAGLIARI: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Obiang; Berardi, Djuricic, Haraslin; Caputo.

Cagliari (4-3-3): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Caligara, Marin, Rog; Nandez, Simeone, Joao Pedro.

SASSUOLO-CAGLIARI: PREVIEW

Mille tifosi sono ancora pochi, ma profumano già di normalità. Sono loro la prima conquista di questo esordio del nuovo campionato dell'era Covid: sarà calcio vero, e Sassuolo-Cagliari è già un bel test tra due squadre che partono con obiettivi di classifica molto simili. Nell'occasione Di Francesco, alla sua prima ufficiale sulla panchina rossoblù, affronterà la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio, con De Zerbi che cercherà la stagione della sua consacrazione prima del - verosimile - salto di qualità.

SASSUOLO-CAGLIARI: PROBABILI FORMAZIONI

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi, Djuricic, Haraslin; Caputo. All.De Zerbi

Cagliari (4-3-3): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil, Simeone, Joao Pedro. All.Di Francesco

SASSUOLO-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (Eurosport)

Sette delle 12 sfide tra Sassuolo e Cagliari in Serie A sono terminate in pareggio, incluse le due della scorsa stagione - completano tre successi neroverdi e due rossoblù.

Il Sassuolo è imbattuto in casa contro il Cagliari in Serie A (2V, 4N). Il record di gol in un singolo match dei neroverdi nel massimo campionato risale al maggio 2017: 6-2 proprio contro i sardi al Mapei stadium.

Sassuolo e Cagliari si affrontano alla prima giornata per la seconda volta in Serie A, dopo il match andato in scena nell’agosto 2014 (1-1).

Il Sassuolo giocherà per la quinta volta in casa la prima giornata di campionato di Serie A: in tutte le quattro precedenti gli emiliani sono rimasti imbattuti (2V, 2N).

Il Cagliari non segna alla prima giornata di una singola stagione di Serie A dall'agosto 2016: i sardi sono reduci da tre esordi senza aver trovato la via del gol - quattro sconfitte di fila.

Sassuolo (83%) e Cagliari (77%) sono due delle tre squadre che hanno segnato in percentuale più gol su azione nella scorsa stagione di Serie A, solo l’Udinese ha fatto meglio (86%).

Il nuovo tecnico del Cagliari, Eusebio Di Francesco, è l’allenatore con più panchine in Serie A nella storia del Sassuolo - per lui 147 gare alla guida dei neroverdi nel massimo campionato (50V, 40N, 57P).

Nel post lockdown Francesco Caputo del Sassuolo ha preso parte a 11 reti in campionato (otto gol e tre assist), nessun giocatore italiano ha fatto meglio in Serie A (alla pari di Ciro Immobile).

Domenico Berardi del Sassuolo ha preso parte a sette gol in sette esordi stagionali di Serie A (cinque reti e due assist), inclusa una tripletta nella sua prima gara dello scorso campionato, contro la Sampdoria.

Le prime 11 presenze di Leonardo Pavoletti in Serie A sono arrivate con la maglia del Sassuolo (un gol) - l’attaccante classe ‘88 ha realizzato quattro reti contro i neroverdi nel massimo campionato, solo contro la Sampdoria ha fatto meglio (cinque).

SASSUOLO-CAGLIARI: IL METEO

Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata. Non sono previste piogge. La temperatura sarà compresa tra i 25 e i 26  gradi (29 quelli percepiti) con un indice di umidità relativa pari al 52%.

I venti deboli o calmi, ottima la visibilità.

SASSUOLO-CAGLIARI: LA VIGILIA DEI DUE ALLENATORI

Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo: “Il precampionato è anomalo come tutto questo periodo che va avanti da 6/7 mesi. Noi ci dobbiamo adeguare. Dobbiamo capire cosa possiamo e dobbiamo fare, non cosa si sarebbe fatto in passato o cosa ci avrebbe fatto piacere fare. Arriviamo pronti a questa gara pensando che nel calcio ciò che si è fatto nel passato conta relativamente. Si riparte sempre da zero e dobbiamo dimostrare di meritarci le aspettative che si sono create attorno al nome del Sassuolo. Se si sono create alte aspettative qualcosa vorrà dire. Leggo di Europa League, io non mi tiro indietro, ma penso che le cose vadano fatte passo passo. Dobbiamo partire da dove abbiamo finito.

Il Cagliari? E’ aggressivo ed organizzato. Hanno molta personalità. Cercano di giocare come sanno loro. Stimo il loro allenatore. Hanno giocatori singoli forti. Sarà una gara difficile come sarà quella contro lo Spezia e contro il Crotone. Stabilire ad inizio campionato qualche gara sia più difficile di un’altra è complicato da dire. La Juve sulla carta ha un altro valore, ma sul campo non sai mai che trovi.

Stimoli? Dobbiamo vedere quello che di buono abbiamo e capire che anche gli altri si trovano nella nostra stessa situazione. Dobbiamo avere l’entusiasmo di ritrovare il campo e di divertirci. Riprendiamo con il rullino di marcia dello scorso girone di ritorno e possibilmente incrementiamolo. Abbiamo i mezzi e le qualità di poterlo fare. Alcuni giocatori saranno più o meno motivati. Alcuni ragazzi mirano all’Europeo, alcuni giovani lo scorso anno hanno brillato meno rispetto a quello che potevano. Per Traorè, Rogerio, Muldur questo deve essere un anno importante. 

Come stiamo? Le altre hanno fatto uguale a noi. In questa situazione ci siamo tutti. Abbiamo fatto tutti lo stesso precampionato e la stessa preparazione. Ci sarà difficoltà di ritmo. Noi abbiamo cambiato pochissimo, questa è una fortuna. Ci sarà qualche infortunato e qualche squalificato. Magnanelli, Boga e Peluso non ci saranno. Gli altri lavorano insieme da tanto tempo e dobbiamo partire da quello.

Locatelli? Locatelli sta bene. Locatelli gioca. Si è allenato tranquillamente tutta la settimana ed è a disposizione totale. Con lui tutto il resto della squadra che arriverà al 100%.

Ayhan? Siamo molto contenti dell’acquisto di Kaan Ayhan. Lui finisce la seconda settimana di lavoro e sul punto di vista delle conoscenze non può essere al massimo. E’ un acquisto che ci potrà dare soddisfazioni”.

Eusebio Di Francesco, tecnico del Cagliari: "Non posso che essere felice perchè a Sassuolo ci ho lasciato una parte di cuore, sia mia che della società. Ora però siamo "nemici" e daremo tutto. I mille tifosi? Sono pochi, ma almeno daranno vivacità e mi auguro accada anche alla Sardegna Arena. Non posso che essere felice perchè a Sassuolo ci ho lasciato una parte di cuore, è stato un percorso di crescita, sia mia che della società. Ora però siamo "nemici" e daremo tutto. I mille tifosi? Sono pochi, ma almeno daranno vivacità e mi auguro accada anche alla Sardegna Arena.

I due terzini sono arrivati da poco e per il futuro sono due prospetti importanti, poi starà a laro farmi vedere quanto valgono. Il 4-3-3? Non siamo totalmente completi e che abbiamo appena preso lavora con noi da troppo poco, per la formazione ho ancora qualche dubbio e Sottil ha avuto qualche problemino, anche se è pienamente recuperato.

Mi hanno sempre detto che in un campionato gli esami sono 38, certo, avremo bisogno di un po' di tempo per assimilare i concetti ma sono contento di quello che mi hanno fatto vedere i ragazzi finora, pur non avendo avuto tanto tempo. Non dobbiamo avere alibi però, anche se incontreremo una squadra che ormai si conosce bene. Ma noi dovremo mettere in campo entusiasmo e determinazione​.

Il gap rispetto al Sassuolo è che loro hanno la squadra completa, noi dovremo puntare sull'organizzazione ma soprattutto su determinazione e voglia di fare la partita, contro una squadra che l'anno scorso è stata la seconda per possesso palla. Domani sarà un bellissimo esame per vedere a che punto siamo, ma non siamo ancora completamente pronti, ovviamente​.

Ho due dubbi... Pavoletti e Simeone? Ora come ora o gioca uno o l'altro, ma hanno caratteristiche simili e faranno il centrale, in alcuni frangenti potrebbero coesistere. Sono contentissimo che Leo stia recuperando, ma Giovanni naturalmente è più pronto. Chiunque giocherà, anche nel resto degli undici, sono certo che darà il massimo, e saranno determinanti i cinque cambi​.

I rinforzi? Con Godin la società mi trasmette positività, sapete che siamo sul giocatore... valutiamo ancora anche Radja, anche se non sarà facile. Poi valuteremo qualcuno dietro, di giovane, dipende dalle risposte che avrò in queste gare...​

Nandez per me è più un centrocampista o mezzala, che esterno... però se mi manca qualcuno, dovrò valutare, anche considerando chi deve ancora arrivare. Per il momento potrebbe servire come esterno. Joao è un giocatore creativo, deve potersi muovere, voglio che sia libero e sono sicuro potrà fare molto bene come esterno.

Lì davanti saranno tre attaccanti e in fase difensiva avremo un 4-5-1, ma vorrei che non segnassero solo loro, questo sarebbe un segno di maturità della squadra. In più avremo anche Pavoletti, che oltre all potenza di gol di Joao e Giovanni, sarà di grande aiuto, così come Sottil, che non ha ancora fatto molti gol ma è bravo nell'uno contro uno​.

Non mi piace parlare dei giocatori che non fanno parte della nostra rosa, certo che Godin è un leader e aspira al mondiale e qualunque squadra vorrebbe un giocatore così. Abbiamo anche Klavan che è un giocatore importante, che mi piace davvero molto ed è un leader di poche parole​.

Non mi piace parlare dei giocatori che non fanno parte della nostra rosa, certo che Godin è un leader e aspira al mondiale e qualunque squadra vorrebbe un giocatore così. Abbiamo anche Klavan che è un giocatore importante, che mi piace davvero molto ed è un leader di poche parole.

La domanda più brutta che si può fare ad un tecnico è parlare di titolari... Walu ha solo vent'anni e ha ampi margini di crescita, è molto importante e ogni settimana può dimostrare di poter partire dall'inizio, bisogna sempre crescere. Ha ottime prospettive. Ma potrebbero anche giocare due giocatori non giovanissimi.

I primavera? ho preferito portare quelli che hanno lavorato di più con me. Va bene usare i ragazzi giovani ma con criterio e quando gli si può dare continuità. Non ha senso lanciarli a caso e poi dimenticarseli in panchina. Quando arrivano a maturazione si possono inserire. Ma non è ancora il momento".

SASSUOLO-CAGLIARI: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

La prima giornata della Serie A 2020/21 vedrà il Cagliari ospite del Sassuolo. Sono 6 i precedenti tra le due compagini in terra emiliana: 13 i gol realizzati dai neroverdi, 6 dai rossoblù. 

Nel 2013/2014 al vantaggio di Zaza rispose Ibraimi su rigore nei minuti iniziali della seconda frazione di gioco.

Alla prima del campionato 2014/2015 con Zeman in panchina ancora pareggio per 1-1, in virtù delle reti del solito Zaza e Sau.

Nel 2016/2017, invece, il Cagliari subì un tennistico 6-2: reti di Magnanelli, Berardi, Politano, autogol di Borriello, Iemmello e Matri; per i sardi Sau e Ionita.

0-0 la stagione seguente, mentre due campionati fa non ci fu storia: 3-0 (Locatelli, rigore di Babacar e Matri).

Nell’ultimo torneo Berardi e Djuricic sbloccarono il match, ma Joao Pedro e Ragatzu all’ultimo respiro conquistarono un insperato pareggio.

SASSUOLO-CAGLIARI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Al Mapei Stadium (domenica ore 18:00), Sassuolo-Cagliari verrà diretta dal Sig. Livio Marinelli di Tivoli che sarà assistito da Muto e Palermo. 

Quarto ufficiale Fabbri, al Var Di Paolo, Ava Vivenzi.