Rastelli: "Chievo tosto e rognoso, vogliamo i tre punti"

"Felice per Piscane, Borriello disponibile: Han ci darà una mano importante"

pubblicato il 14/04/2017 in Live da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
2016

Il Cagliari ospita domani alle 15:00 il Chievo al Sant'Elia. Gara dalle basse motivazioni con entrambe le compagini ormai salve e che non hanno più nulla da chiedere al campionato.

Dopo la rifiniuta del pomeriggio, Massimo Rastelli incontrerà i media pressola la sala stampa del centro sportivo di Asseminello.

Come sempre seguiremo l'evento in diretta a partire dalle ore 17:00.

Amici sportivi, buon pomeriggio e benvenuti da Alexandra Atzori. Si è da poco conclusa la rifinitura, mister Rastelli sta per arrivare in sala stampa.

Ecco Rastelli, si comincia. Ecco le sue dichiarazioni:

Il Chievo è tosto e rognoso, cresciuto molto sotto l'aspetto del palleggio e della qualità. Viene da tre sconfitte e vorrà fare risultato. Hanno molti assenti ma, se rientra Birsa, hanno tutti i titolari, magari avranno problemi per i cambi. Noi vogliamo riprenderci dopo la sconfitta di Torino.

C'è differenza tra ciò che viviamo noi all'interno e ciò che si vede all'esterno. Per noi questa è un'occasione per riprendersi dalla sconfitta e per fare una prestazione importante. Noi siamo sotto esame ogni giorno e non possiamo abbassare la guardia. Vogliamo conquistare questi tre punti.

4-3-1-2? Non mi fossilizzerei sul sistema di gioco. Ciò che conta sono la prestazione e come si affronta la gara. I ragazzi sanno cosa fare e mi aspetto da loro delle prestazioni consone. Maran ha sempre fatto bene e ha conquistato una salvezza che non va data per scontata, come dice lui. Gli faccio i complimenti per i risultati ottenuti.

Salamon? Le coppie difensive devono avere delle caratteristiche particolari. Alves e Pisacane si sposano bene e abbiamo trovato la coppia giusta dopo molte prove. Salamon è sempre stato un professionista serio e si è sempre allenato bene. Scenderà in campo uno tra lui e Capuano.

Pisacane? Siamo molto felici, soprattutto per lui. Che aveva un macigno non di poco conto addosso. Salterà la gara di domani ma poi tornerà a pieno regime.

Il caldo potrebbe condizionare la gara, ci aspettiamo 24/25 gradi, e colpirà entrambe le squadre che a fine campionato è normale che siano stanche a livello fisico e mentale.

Borriello sta bene, sicuramente domenica è voluto uscire perche aveva paura di peggiorare la situazione, ma negli ultimi giorni si è allenato bene.

Barella è guarito e se l'ho convocato è perché è schierabile. Devo comunque tenere conto che e stato fuori tre settimane.

Rafael, nonostante ormai sia un punto fermo ha fatto qualche errore domenica, ma nel suo ruolo gli errori capitano e noi ci fidiamo tantissimo di lui. 

Sau e Farias sembrano due giocatori simili ma non lo sono: il primo sa fare tutte e due le fasi e non disdegna di andare alla conclusione e avrebbe meritato tanti gol. Farias è meno continuo ed è stato molto condizionato dagli infortuni e non ha trovato continuità. Ma per noi è importante.

Sau è ovvio che sia condizionato dal fatto di non segnare, da ex attaccante lo capisco, soprattutto perché in gara lavora tanto e si danna. Non sembra ne risenta ma è ovvio che non veda l'ora di segnare. Il giorno che segna di nuovo cambierà tutto e si sbloccherà.

Han? Ha ricevuto tanti complimenti perché ha dimostrato tutto il suo valore in poche settimane. Ci darà una grande mano.