Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La voce dei tifosi: “Basta parlare di ripescaggio. Retrocessione strameritata, grazie Giulini!"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Cesena-Cagliari

Condividi su:

Il Cagliari realizza il colpaccio sul campo del Cesena e vince una gara noiosa e scialba (il classico match tra due squadre che, a fine stagione, non hanno più nulla da chiedere a un campionato che le ha già condannate con la sentenza più dura: la serie B). Verrebbe da dire che quella di ieri è stata la solita gara destinata a finire sullo 0-0, se non fosse per Marco Sau che ha portato i suoi in vantaggio al 91’ e ha chiuso la gara. Cosa ne pensano i tifosi cagliaritani? Vi lascio ai commenti, buona lettura.

Il Cagliari siamo noi!

Sandro: “Una partita da titoli di coda e l’occasione per pensare di cambiare look alla squadra”.

Alberto: “Sto pregando che il Cagliari vinca l'ultima partita con l'Udinese vada a -3 dall'Atalanta per essere ripescati”.

Silvio: “Peccato che il Cagliari si sia svegliato tardi in questo campionato con le vittorie! Vittorie che sarebbero dovute arrivare prima! Nonostante ciò #keepcalmandforzacagliari”.

Andrea: “Queste partite sono peggio della finale per il terzo-quarto posto al Mondiale. Inutili e per tifosi masochisti. Giochiamo in A, sapendo di essere in B. Inoltre domenica altro dolore, dato che ci sarà l'addio definitivo alla Serie A. Sono passati 11 anni dal gol di Ciccio Esposito nell'esordio in A contro il Bologna nel Settembre 2004”.

Kala: “Il signor Gianluca Festa ha collezionato 3 vittorie in 6 partite. Parlano i fatti”.

Federico: “Stanno cercando allenatori già impegnati per la prossima stagione in B, Ventura, Sarri, Iachini, per non parlare di Montero che mi è sempre stato sulle palle... Ma teniamoci Festa che da quando è arrivato ha fatto benissimo!”.

Luca: “Ho rivaluto Dessena, dopo averlo sempre criticato per i suoi piedi non proprio alla Messi.  Uno che alla domanda: ‘Rimani a Cagliari?’ risponde: ‘Amo Cagliari’, merita rispetto”.

Deidda: “Ottimo Sau, troppo forte se entrasse in forma. Si è risvegliato finalmente per la B, ripartiamo da lui”.

Fabietto: “Per chi continua a parlare di ripescaggi: lasciamoli ai pescherecci, noi siamo STRAMERITATAMENTE retrocessi sul campo. Evitiamo di essere ridicoli anche fuori dal campo”.

Dani: “Tutti ci siamo illusi con Festa, peccato. Secondo me ha fatto degli errori anche lui, ma forse ce l’avremmo fatta se fosse arrivato prima... Mah, ormai è andata”.

Guglielmo: “Eppure, nonostante sia assolutamente inutile, questa vittoria mi ha strappato un mezzo sorriso”.

Simone: “Noi tifosi vogliamo giocatori che vogliono rimanere a Cagliari, come Dessena, che ama il Cagliari e ha fatto intendere che lui rimane anche in B. Gli altri, se non vogliono rimanere, che se ne vadano fuori dai co**ioni”.

Francesco: “Lo ‘sapevo’ : Barella, solo 15' in campo e per corsa, tiro e dedizione è stato tra i migliori. Che diamine, bisogna avere coraggio con i giovani: Barella titolare con l'Udinese!”.

Alessandro: “Presidente, vuoi tornare in serie A? Vuoi davvero far ricredere tutti? Non serve chissà quale colpo: fuori dai co**ioni Longo e Crisetig, trattieni Albin Ekdal, Sau, il portiere e prendi due bomber della serie B (Cocco, tanto per dirne uno). Ti ho fatto il mercato, ora dimostra che hai le palle, dottor Giulini”.

Carlo: “Basta con questa storia del ripescaggio. Siamo retrocessi sul campo quindi preferirei risalire sul campo...”.

Emanuele: “Da vero tifoso rossoblù dico che non meritiamo la A quest'anno, quindi andiamo in B, si ricostruisce e si torna più forti di prima”.

Alioscia: “Vedrete che Beretta sarà il nuovo allenatore in serie B. Ormai il giullare è talmente scontato che si capiscono tutte le mi***iate che fa”.

Simone: “Ringraziamo Giulini, erano 15 anni che non provavo l'ebrezza di una vittoria da retrocessi, grazie Giulini, ora però puoi andartene e non tornare mai più a Cagliari. #giulinivattene”.

Alessandro: “Magari se Sau si fosse svegliato un po’ prima, sarebbe stato più utile”.

Marco: “Siam retrocessi perché non avevamo un portiere, una difesa e un attacco decenti, e se si poteva comunque lottare per il quartultimo posto ci ha pensato il maestro con un gioco visionario impossibile e scontri diretti persi prendendo gol in contropiede dopo 3 minuti”.

In giro per il web

Lorenzo: “Grande Sau e grande Festa: in 6 partite, di cui ben 4 fuori casa, ha fatto 10 punti in perfetta media inglese, 4 gol presi e 9 segnati e adesso sento che lo voglio addirittura mandare via! Abbiamo trovato uno che capisce come si sistema una difesa, abbiamo trovato un giovane sardo condottiero ma ci sono persino giornalisti che non si fidano di lui! Che vergogna!”.

Franca: “Spero di vedere anche domenica tutti i tifosi fare come quelli che erano a Cesena”.

Alessandro: “Sul gol io ho visto Sau per nulla contento. É vero che ha fatto schifo tutto l'anno, è vero che pure lui come gli altri ha sbagliato l'impossibile, ma non penso che lui, da sardo, sia felice per la retrocessione della sua squadra. Ci sono molta amarezza e tristezza, anche perché le premesse con questa dirigenza sono pessime”.

Damiano: “Marco Sau il ‘Vedremo’ alla domanda circa la sua permanenza poteva risparmiarselo o perlomeno poteva cercare di essere leggermente più chiaro. É vero che l'assenza della società sta facendo regnare solo dubbi, nessuna certezza e conseguentemente nessuna idea di programma, ma da un sardo forse ci aspettiamo in maniera scontata che voglia solo e sempre il Cagliari. Se non dovesse essere così ‘ciao e arrivederci’ con bordata di fischi”.

Gabriele: “ Vincere fa sempre bene, anche in una pessima situazione come la nostra. Stiamo chiudendo il campionato con dignità, un plauso a questi ragazzi e all'allenatore. Speriamo che sia di buon auspicio per il campionato di B”.

Aldo: “Premesso che sempre ‘Forza Cagliari’, però eviterei gli eccessi: 1) ormai non ha più senso stare a dire ‘con Zeman’, ‘con Zola’, ‘colpa di Giulini’, ‘ci fosse stato Cellino’; 2) risparmiamoci anche ‘punti per l'onore’, come mi sarei a suo tempo risparmiato il ‘crediAmoci’.
E' colpa della Società (credo di sì): ha senso continuare a gridarlo? Giulini penso l'abbiamo informato che non gode di grande popolarità. Perché non pensare alla prossima stagione? Perché non stimolare la Società ad esporsi su progetti di ampio respiro? Basta veleni, lo dico per il fegato di tutti”.

Stefano: “Bastava così poco per restare in serie A! Che delusione!”.

Alessandro: “Non serve a niente inca**arsi con Giulini, Zeman e Marroccu, ormai siamo in serie B. Bisogna fare una squadra competitiva per risalire subito. Forza Casteddu”.

Santino: “Giulini, pensa a costruire una squadra più forte e motivata. Il campionato di serie B è più lungo e difficile. Il nostro sostegno ci sarà sempre, però la società deve spendere bene per essere competitivi, altrimenti non si va' da nessuna parte. FORZA CASTEDDU”.

Roberto: “Troppo tardi ma sempre forza Cagliari, la Sardegna merita la A quindi Giulini caccia i soldi e fai una squadra SUPER!”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook