La voce dei tifosi: "Gravi errori, così non si va da nessuna parte. Urgono rinforzi"

I commenti dei supporters rossoblù al termine della gara persa contro l’Atalanta

pubblicato il 02/02/2015 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
Corteo di tifosi rossoblù

Sicuramente una sconfitta che fa male: quando perdi prendendo gol in pieno recupero, soprattutto se meritavi il pareggio e anche qualche cosa in più, non si può che parlare di beffa. E così, dopo tre risultati utili consecutivi, il Cagliari cade nuovamente nello stadio che da ben ventiquattro anni non vede i rossoblù tornare a casa con i tre punti in tasca. Ci può stare, l’Atalanta ci ha creduto fino alla fine e si è presa l’intera posta. La squadra di Zola, però, deve imparare ad essere più incisiva sotto porta (anche se, ricordiamolo, ieri le assenze di Ekdal e Rossettini si sono sentite). Che ne pensano i tifosi? Da questa settimana avremo la rubrica divisa in due sezioni: nella prima, riportiamo i commenti degli amici del gruppo “Il Cagliari siamo noi!” mentre, nella seconda, troverete quelli di altri tifosi che hanno commentato nella nostra fanpage, sempre su Facebook. Buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Marco: “Ieri abbiamo assistito all’ennesimo scontro diretto perso per la poca qualità in campo (Husbauer e M’Poku quanto giocheranno?), un attacco spuntato a cui serve un elemento di spessore e di categoria, e una difesa con dei centrali incapaci di marcare dentro l'area di rigore e seguire il proprio avversario. La squadra ha una mentalità che le impedisce di aggredire nei finali. Inspiegabile Sau trequartista e, secondo me, Pisano sarebbe potuto risultare utile nel finale su Gomez, con Gonzalez spostato nel suo ruolo”.

Fabio: “Anche Zola merita una piccola critica: perché ha fatto giocare Sau fuori ruolo, e fuori forma, e si è intestardito nel mettere Longo titolare quando Cop, dopo la buona prova col Sassuolo, avrebbe meritato una chance da titolare? Inoltre credo che Conti nell’ultima mezzora sarebbe tornato utile! Serve un difensore forte di categoria!”.

Giuseppe: “L’atteggiamento è stato sbagliato fin dall'inizio della partita. A differenza di quella con il Sassuolo i nostri non avevano fame, mentre l'Atalanta si, e ha giocato alla morte fino alla fine. Il Cagliari è stato lento, molle, poco reattivo e distratto, cose che hanno determinato i due gol atalantini. E tutto questo va al di là delle assenze importanti, dei giocatori fuori ruolo e dell'arbitro che, come sempre, ci ha messo del suo (ma ormai questa è la condizione di partenza del Cagliari). Non serve lamentarsi, se non in Lega”.

Alberto: “Sconfitta nel complesso meritata. Male nel primo tempo, nel secondo molto meglio con l'inerzia dalla nostra, ma ci siamo accontentati di giocare al piccolo trotto per il punticino, come se potessimo permettercelo. E allora meritiamo di perdere. Continuiamo a subire gol su palle aeree con i centrali scandalosi che si staccano sempre dal rispettivo uomo. Prendere gol, poi, dall'ex, in quel modo e in quel momento della gara, fa proprio male. In avanti Longo troppo teso, si vede che gli manca la rete, e Sau inspiegabilmente egoista. Migliori in campo dei nostri Dessena e Donsah.
Nel complesso rimango fiducioso ma sono convinto che manchi ancora qualcosa in fase di mercato”.

Giaime: “Sconfitta meritata, l'Atalanta ha creato e fatto molto di più, Zola ha sbagliato le scelte, servivano Pisano esterno e Gonzalez al centro. Benedetti fa ca**re, Ceppitelli non era pronto (non capisco perché l’abbia fatto entrare), Capuano non sa mai posizionarsi sui cross e Avelar in difesa dorme. Sau era inguardabile in quel ruolo e anche come condizione fisica, Longo non sa fare nulla, figuriamoci da solo contro Biava e Stendardo. Joao Pedro inutile, non ha fatto una cosa per bene, si salva solo un centrocampo ottimo: non capisco cosa si aspetti a far esordire Husbauer. Cop e Farias non sono riusciti a fare meglio dei titolari”.

Alyssia: “Io non credo che il Cagliari abbia meritato la sconfitta. Certo, alcune cose si potevano fare diversamente, però è anche vero che avevamo assenze pesanti, Ekdal e Rossettini, che di solito sono determinanti. Questa prestazione non è un'involuzione, ma solo una battuta d'arresto. Domenica sono convinta che con la Roma ne vedremo delle belle”.

Silvio: “Che tristezza questa sconfitta, poi vedere i giocatori del Cagliari sorridere è ancora peggio! Il telecronista di Mediaset premium era palesemente di parte. Partita pessima in tutti i sensi!”.

Fabietto: “Nessuna scusa,ma il campo di pannocchie sul quale si è giocato ha penalizzato la squadra più tecnica,cioè noi. È scandaloso, manco il Gonnostramatza ha un campo del genere”.

Andrea: ”Qui l'analisi della partita è troppo condizionata dal risultato, abbiamo perso per una prodezza a partita ormai finita, ringraziando l'arbitro. La difesa tutto sommato ha retto bene, nonostante l'assenza di Rossettini, e tra l'altro, finalmente, abbiamo anche un gran portiere. Il nostro centrocampo a tratti ha messo sotto l'Atalanta, che non ha un gioco. L'unico errore è stato non affiancare Sau a Cop, dato che Longo non riesce a pungere. Il pareggio sarebbe stato giusto e non dico nulla sul rigore negato a Farias. Intanto la Roma ci deve un bel pò di soldi”.

Alessandro: “Peccato, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, comunque le assenze di Rossettini ed Ekdal si sono fatte sentire più del dovuto. Sono stati una delusione i trequartisti, Joao Pedro e Sau (lui per vari motivi, anche fisici, e la cosa mi preoccupa), e i terzini, Gonzalez e Avelar. Longo continuo a dire che gli manca poco per essere un buon attaccante, ha corsa e tecnica, il resto deve arrivare. l migliori Dessena e Brkic: dopo il Sassuolo si ripetono”.

Andrea: “Da qui a giugno sono in entrata una montagna di soldi (circa 35/40 milioni €).
Teoricamente abbiamo speso (2,5 mln per Husbauer + 4 mln per Cop + 5 mln per M'Poku = 11,5 mln). Visto che approssimativamente rimane un tesoretto di 23/28 milioni, mi aspetto almeno un difensore e una punta di categoria”.

Daniele: “Certo che il telecronista di Sky è una cugurra da paura! Comunque la partita l’ha persa Zola con la sua testardaggine a tenere quel gran bidone di Longo in campo”.

Alessandro: “Cerco di rimanere calmo. Ho un paio di dubbi: 1) con Ekdal fuori, non era il caso di far giocare il capitano? Mi sembra un accanimento nei suoi confronti; 2) perché continuare a dar fiducia a Longo, quando è palese a tutti che non è da serie A? Puntare su Cop dall'inizio non era meglio?; 3) partire con la coppia Capuano - Benedetti mette i brividi, è il segnale di evidenti carenze nel reparto. Il mister dovrebbe insistere con la società per uno o due difensori forti, non solo per la punta”.

Cosimo: “Partita non bellissima: sono due squadre che si equivalgono e che cercano di studiarsi nei primi minuti. L’Atalanta ha fatto un po’ meglio nel primo tempo, mentre nel secondo il Cagliari è riuscito a prendere le misure. Ottimo acquisto Brikc, la difesa ha mostrato le solite lacune e Sau era fuori ruolo. La sensazione è che il Cagliari abbia bisogno di un attaccante di razza pronto e già abituato alla serie A. Una volta rientrati Ekdal e Rossettini, e con Sau al suo posto, affiancato da un nuovo attaccante, ci possiamo salvare. Zola sta sbagliando a puntare su Longo, è come se giocassimo in dieci contro undici. Un difensore e un attaccante pronto e il Cagliari si salva tranquillamente! Sempre forza Casteddu!”.

Paolo: “Forse le scelte fatte per sostituire Rossettini ed Ekdal sono state inopportune, fossi stato l’allenatore avrei messo Gonzalez al posto di Rossettini e Pisano a destra, mentre a centrocampo il capitano nel suo consueto ruolo supportato da Dessena e Donsah. Penso abbia anche sbagliato con le scelte in avanti dove non puoi far giocare Longo e Sau fuori ruolo: bisognava mettere uno o l’altro o, in alternativa, avrei provato Cop dall’inizio, dopo la buona prova fornita con il Sassuolo. Credo non sia giusto fossilizzarsi con un unico modulo”.

Gigi: “Per una volta in questo campionato non mi sono inca**ato per la sconfitta, perche c'è una squadra che ha voglia ed è infogata, e la sconfitta è arrivata perchè mancava il cuore della squadra. Ora pensiamo alla Roma e, secondo me, la formazione dovrebbe essere:
Brkic, Gonzalez, Rossettini, Capuano, Avelar, Donsah, Crisetig, Ekdal, Husbauer, M'Poku, Cop”.

Dario: “Contro la Roma voglio Cop e M'Poku in attacco”.

Jonathan: “Comunque, a mio avviso, ad una squadra con un campo come “l'Atleti Azzurri d'Italia” dovrebbe essere vietato di giocare una partita in serie A. O fanno il sintetico, se il clima in quella zona riduce così il campo, o perdono a tavolino! Oggi era impossibile giocare, credo che con un campo decente il tiro di JP sarebbe stato gol”.

Luca: “La sconfitta di oggi evidenzia almeno due lacune da risolvere ad ogni costo entro oggi: 1) il centravanti, perché la condizione fisica di Sau resta precaria, Longo è nullo e Cop è valido ma non bisogna caricarlo di troppe responsabilità. Urge un bomber subito pronto per la serie A. 2) la mancanza di un centrale esperto. Poi ci sarebbe il vuoto lasciato dalla partenza di Ibarbo ma voglio fidarmi del talento di M'Poku, anche se per lui vale lo stesso discorso fatto per Cop”.

Carmen: “L’assenza di Ekdal ha pesato non poco anche se non è mancata la voglia di fare risultato. Sau non è ancora al 100%, io lo avrei inserito nel secondo tempo al posto di Longo, che è ancora troppo acerbo per fungere da titolare. Non abbiamo ancora un degno sostituto di Astori e non capisco perché Husbauer non venga utilizzato. L’Atalanta ha dimostrato più incisività e l'arbitro poteva distribuire meglio i cartellini, soprattutto su Pinilla, che ha l' abitudine di fingere falli inesistenti”.

Fanpage quotidiano www.blogcagliaricalcio1920.net

Attilio: “Sconfitta purtroppo meritata, il Cagliari ha giocato malissimo! Ma perché non far giocare Cop dall'inizio al posto di quel morto di Longo? Difesa inguardabile, urgono almeno due forti difensori e per l'attacco un forte centravanti. Capito Giulini?”.

Roma: “Io direi che l'incompetenza di Zola punisce il Cagliari. Dov'è il gioco? Era scontato che sarebbe arrivato il gol dell'Atalanta, avrebbe dovuto osare dall’inizio del secondo tempo inserendo Cop e Farias, non aspettare a cambiare quando ormai l'inerzia del gioco era completamente a favore dell'Atalanta. Richiamate Zeman”.

Cristian: “Non si possono dare sei minuti di recupero così! Il gioco non è stato fermato così tantp da giustificare tutto quel recupero!”.

Luigi: “Voglio vedere chi ancora dice che Crisetig è forte, ha perso tutti i palloni e sbagliato il 90% dei passaggi, è troppo lento e pericoloso davanti la difesa, tutte le ripartenze dell'Atalanta sono nate da errori suoi. E Logno? Vergognoso, corre e basta: ma possibile che nessuno del Cagliari si accorge che ci serve una vera punta? Forza Casteddu”.

Matteo: “I difensori centrali patetici, lasciano sempre gli avversari liberi in area. E Longo? Ma basta, datelo in serie C!”.

Giacomo: “Sau inguardabile, Longo non ha avuto un pallone giocabile e da solo non può fare nulla, dobbiamo tornare al 4-3-1-2”.

Paolo: “Il Cagliari è stato distratto e inconcludente, ma non vedo che cosa abbia fatto l'Atalanta per meritare di vincere! Siamo stati penalizzati eccessivamente!”.

Pietro: “Continuiamo a regalare punti, non riesco a capire perché Zola continua a far giocare Longo e Joao Pedro, che non segnano manco a porta vuota. Sono troppo rinunciatari: il fatto che il portiere sia stato migliore in campo la dice lunga. Ma Husbauer perché non gioca?”.

Sergio: “Fino a dieci minuti dalla fine il risultato ci stava anche stretto, il fatto è che da quel momento abbiamo smesso di giocare!”.

Virgilio: “Queste sono le colpe di Zola: formazione sbagliata, cambi sbagliati, poca incisività, difesa disastrosa e chi più ne ha più ne metta. Giocando cosi la salvezza sarà solo un miraggio!”.