Chievo-Cagliari: la voce dei tifosi

Viaggio tra i pareri dei tifosi rossoblù dopo la gara del Cagliari a Verona contro il Chievo

pubblicato il 06/01/2014 in La Voce dei Tifosi da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda
I meravigliosi tifosi del Cagliari

Vox populi, vox dei… la voce dei tifosi all’indomani della gara del Cagliari a Verona contro il Chievo raccoglie soprattutto “malumori”. E si sa, i tifosi, quelli veri, non la mandano di certo a dire.

Per Gigi la verità è solo una:

“Se Pinilla mette la palla del rigore in gol, avremo portato a casa i tre punti”.

Per Giovanni non ci sono dubbi:

“2 punti buttati nel cesso, anche se non li avremmo meritati... speriamo di non doverli rimpiangere a fine stagione”. Scontento anche Jacopo: “Abbiamo giocato male, la partita è stata noiosa e il rigore poteva tirarlo Conti”.

Arriva anche l’analisi di Massimilano:

“Una brutta partita, giocata a ritmi bassi dal Cagliari e solito gioco con passaggi laterali senza mai verticalizzare e quindi arrivare al tiro! Un’unica vera occasione, quella del rigore, sbagliato incredibilmente da un Pinilla irriconoscibile e mai in partita. Un gigante su tutti Naingollan. Sono un po’ deluso perché oggi si poteva fare risultato pieno . Domenica contro una Juventus... oggi era una grande occasione.”

Angelo si fa solo una domanda:

“Ma perché Pinilla ha tirato il rigore in quel modo?”

Per Emma invece non ci sono problemi e guarda con fiducia alla gara contro la Juventus:

“Va bene anche così la soddisfazione più grande i ragazzi c'è la regaleranno domenica Mauricio si riscatterà”.

Tony non riesce a porre un freno alla sua insoddisfazione:

“Troppo incazzato per discutere... ma come si fa a sciupare occasioni così? Troppo difensivisti,si rischiava di fare come contro il Verona. Per molto meno il presidente ha licenziato gli allenatori. Unica nota positiva il gruppo dei tifosi rossoblù, grandi, anzi grandissimi!".