I tifosi: "Cagliari, a Bergamo si sono viste cose buone ma servono rinforzi!"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Atalanta-Cagliari

pubblicato il 04/10/2020 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il Cagliari perde in casa dell’Atalanta per 5-2: da segnalare il primo gol in rossoblù di Diego Godin.

Come sempre abbiamo chiesto ai tifosi cosa ne pensano della prestazione dei rossoblù.

Vi lascio ai loro commenti. Buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Jurj: “L'Atalanta è superiore per gioco ed organico ma non mi è dispiaciuto il modo di proporsi del Cagliari. Hanno giocato senza lanciare palloni a caso. Secondo me siamo sulla strada giusta”.

Giampiero: “È un Cagliari in costruzione, con i due titolari che arriveranno siamo una buonissima squadra. Il campionato, per noi, inizierà dopo la sosta… comunque oggi ho visto molte cose buone”.

Roberto: “Ma era una partita di calcio oppure di tennis? Ho visto una prestazione vergognosa, o l'Atalanta è una squadra di extraterrestri…”.

Mario: “Oggi era impossibile competere con l'Atalanta, che gioca a memoria e che ha rifilato 4 gol alla Lazio in scioltezza. Il Cagliari, nonostante la pesante sconfitta, ha mostrato dei segnali di miglioramento. Ora si resta in attesa che arrivi Nainggolan e speriamo anche in altri acquisti per completare la squadra”.

Alessandro: “L’Atalanta è troppo più forte, più organizzata, più rodata. Il problema è che il solo Nainggolan non può bastare, questa è la cosa preoccupante”.

Davide: “Si vede che è una squadra che sta crescendo, il risultato è da guardare fino a un certo punto. Certo, si è perso, ma si è vista anche una squadra che non si è disunita e ha provato, per quanto possibile (contro un'ottima Atalanta, che si candida per lo scudetto, a mio parere), a proporre un gioco. C'è da migliorare, ma si stanno mettendo delle basi per il futuro...”.

Marco: “Troppa Atalanta per il Cagliari, anche se qualche gol è stato preso ingenuamente... ora sosta e poi ripartiamo col piede giusto”.

Lorenzetto: “La mentalità è quella giusta, abbiamo giocato a calcio e fatto diverse belle azioni. Grosse lacune dietro, accentuate da alcuni errori ed elementi. Contro avversari più deboli sicuramente risorgeremo, con la Dea non è proprio l'ideale. Il secondo tempo mi ha rincuorato molto, pensavo crollassimo. Abbiamo continuato a giocare come se nulla fosse successo. É la base di tutto, la mentalità, significa che la squadra crede in quello che fa. Detto questo, se il presidente non compra nessuno per sostituire il greco e non torna il Ninja, resteremo una discreta squadra che col gioco alternerà buone gare a cadute importanti. Vedremo”.

William: “Sembrerà strano oggi dopo un 5-2, ma ho visto una crescita nel gioco; all'Atalanta in questo momento viene tutto facile, ogni tiro è andato come doveva andare, sempre secondo il mio parere Sottil è stato fra i migliori, interessante anche il francesino Tramoni, ci manca ancora il dinamismo di Rog, in ritardo di condizione, sperando nell'arrivo di Radja. Vediamo se la prossima partita ci sarà un ulteriore crescita nel sistema di gioco e nella condizione”.

Davide: “È chiaro che le cose non vanno, abbiamo subito 8 gol in 3 partite, se ci fosse stato un altro allenatore avremmo già chiesto l'esonero. Per rinforzare la squadra abbiamo un giorno, domani, altrimenti si cambi allenatore perché se a Di Francesco non dai i giocatori giusti, non riesce a fare niente di buono”.

Blog Cagliari Calcio 1920 (Pagina Ufficiale)

Mario: “C’è poco da commentare, se ne avessimo presi 8 non ci sarebbe stato niente da dire! Sul 4-1 l'Atalanta ha mollato e abbiamo tenuto un po' più la palla ma, per favore, non diciamo che abbiamo avuto un ‘gioco’ in quei momenti. Non c'è molto da criticare perché si è visto solo il nulla! Non c'era bisogno di prendere DiFra se, alla terza giornata, giochiamo con il 4-4-2 senza avere i giocatori adatti (Nandez quarto di sinistra è una bestemmia) e buttiamo i palloni per la ‘spizzata’ degli attaccanti (Simeone non pervenuti). Spero in tempi migliori!!”

Gian Michele: “Nel primo tempo la squadra era troppo scoperta. Buon esordio per Godin, ci voleva uno come lui. Sottil tanta corsa e J. Pedro resta come un perfetto sconosciuto. Poco gioco per Simeone. Zappa ha difeso bene, a differenza di Walukiewicz. Continua a mancare ancora un po' di gioco a centrocampo, il solo Nandez non basta. Tanti corner che non hanno mai fruttato un’occasione per segnare, forse con Pavoletti sarebbe andata diversamente. Un brutto primo tempo, che si rischiava di perdere 5-1 se non fosse stato per la traversa presa. Nel secondo tempo J. Pedro ha trovato finalmente il gol,  andando meglio dei primi 45 minuti. Lykogiannis purtroppo ha fatto bene con l'assist del secondo gol, ma ha fatto male con il gol subito nel secondo tempo per il risultato finale di 5-2. Tramoni non è andato male. Servivano più cambi che non sono stati fatti in tempo. La partita è stata persa meritatamente, bisogna fare qualcosa immediatamente al centrocampo, Marin meglio farlo giocare a poco a poco.

Alessio: “Va bene lo stesso. Abbiamo perso la partita, ma a mio parere stavolta si è visto carattere. La mano di Di Francesco si inizia a vedere e ricordiamoci che abbiamo avuto un inizio di campionato davvero tosto con Sassuolo, Lazio e ora Atalanta. Ho fiducia per il futuro. Cragno monumentale, senza di lui avremmo preso altri 4 gol, Nandez inesauribile e Godin ha fatto un gol e dato sicurezza alla difesa. Tramoni, che carattere! Piano piano vedremo risultati migliori. Forza Cagliari sempre”.

Efisio: “Siamo una squadra con grandi limiti e buone prospettive, peccato per i troppi errori del primo tempo, possiamo solo migliorare. Senza esterno importante a sinistra, il 4-3-3 è di difficile realizzazione. Benissimo Sottil, però. Il terzino sinistro ci manca come il pane, Zappa crescerà”.

Gianfranco: “Sicuramente si sono fatti dei passi avanti, il risultato è troppo severo e avremmo potuto evitare un paio di gol...”.

Alessandro: “Secondo me è stata una buona partita, l’Atalanta è sicuramente superiore. Facciamo ancora degli errori da evitare nei disimpegni e bisogna evitare di portare troppo la palla. Meglio oggi delle altre partite. Adesso c’è la sosta che permette di lavorare. Forza Casteddu!”.

Fabio: “Alcuni si devono SVEGLIARE, non si possono perdere palle semplici a centrocampo, loro ripartono e ti puniscono subito. Ho visto troppi errori nel primo tempo e, dopo il gol di Joao, ho visto per 15 minuti un gran bel Cagliari… spero che sia quello che vedremo quando ci sarà la squadra al completo e rodata...”.

Fabrizio: “Al di là del risultato, il Cagliari l'ho visto meglio rispetto alle prime due partite, abbiamo affrontato una delle migliori squadre per forza e forma fisica”.

Tomaso: “A parte tutto oggi ho visto miglioramenti notevoli... In queste prime 3 partite non siamo stati fortunati a pescare questi avversari e nonostante tutto un punto lo abbiamo fatto. Secondo me abbiamo grossi margini di miglioramento...”.

Antonello: “Il Cagliari ha giocato accettando la sfida e non arroccandosi in difesa. Questa Atalanta ha dimostrato che vince facile su tutte. Ora pausa e poi tre partite abbordabili per noi. A quel punto sapremo qual è la vera faccia del Cagliari”.