La voce dei tifosi: c'è chi urla e chi dispera e chi invece ci crede. Zeman spacca la tifoseria rossoblù

Le voci dei tifosi in merito al precampionato

pubblicato il 20/08/2014 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori

Le vacanze sono finite, il primo impegno ufficiale del Cagliari è alle porte e ritorna anche la rubrica che si occupa di dare voce a voi tifosi. Ci siamo occupati in questi giorni di raccogliere i vostri pareri su quello che è stato il pre-campionato del Cagliari e, come al solito, le opinioni sono molto divergenti: c’è chi è totalmente sfiduciato perché crede che la squadra sia pronta per andare incontro ad una stagione fallimentare e chi, speranzoso, pensa che il Cagliari di Zeman non si sia ancora visto, complici la preparazione pesantissima tipica del lavoro del boemo e le gambe pesanti. Buona lettura… e voi, che ne pensate?

Salvatore è convinto che tutto andrà per il meglio: “Forza Cagliari, abbiate un po’ di pazienza, d'altronde mancano alcuni titolari importanti e soprattutto un portiere di esperienza: sono sicuro che il presidente sistemerà la situazione!”.

Francesco è convinto che la preparazione di Zeman abbia impedito di vedere la vera squadra: “La preparazione data a questi giocatori è stata molto pesante, le gambe non sono molli, al contrario sono molto appesantite. Gioco e risultati verranno col tempo, i suoi successi sono sempre stati creati così. Mancano il portiere giusto e un altro difensore centrale: questi ragazzi impareranno il gioco dopo un bel po’, ma una volta imparato sarà spettacolo e solo i soliti arbitraggi gobbi potranno fermarci. Per questo calcoliamo una decina di punti in meno a fine anno”.

Mario è d’accordo: “Sapete benissimo come lavora Zeman, abbiate pazienza non date giudizi affrettati, lasciateli lavorare in pace”.

Alessandro cerca un paragone con il passato: “Alla fine del ritiro estivo per la stagione 82/83, quella dello scudetto, la Roma di Liedholm perse 3-0 con il Trento.
Quando chiesero al Barone se fosse arrabbiato lui rispose che si sarebbe arrabbiato molto di più se avessero VINTO 3-0 perché avrebbe significato che non avevano lavorato abbastanza in ritiro. Zeman li spacca in ritiro, gli fa fare le ripetute sui 10mila e i gradoni con i pesi sulle spalle... ma poi durante il campionato volano. Immobile diceva "ci ha ammazzato di lavoro, ma quando finiva la partita gli altri erano distrutti, noi ne avevamo ancora per giocarne un altra". Dategli tempo e fiducia e vedrete che vi ripagherà!”.

Stefano è ottimista: “Basta con tutte queste critiche, è cambiata la mentalità, sia di gioco che di strategie societarie, se Zeman avrà ragione avremo una squadra ottima per i prossimi cinque anni!”.

Giorgio, invece, è in vena di fare profezie: “E vai, con Zeman sarà serie B!!!!!!!!!!!!!”.

Matteo invoca l’ex rivale di Giulini: “Richiamate Silvestrone!!!!!! Questa società è  vergognosa”.

Giovanni è completamente sfiduciato: “Trovo molti commenti patetici, voglio vedere se siete così generosi con Zeman tra poco. Il campionato si avvicina e il gioco ancora non si vede!!!”.

Luca condivide il suo pensiero: “Come fate a essere così ottimisti a due settimane dal campionato? Non conta prendere sette gol in due partite? Ma stiamo parlando di calcio o si continua a fare i poveri illusi? Lo capisce anche un bambino che questa squadra è nata male, e finirà peggio”.

Sardegna è d’accordo e spiega il perché: “Ci sono troppi giovani allo sbaraglio, la vecchia squadra è stata praticamente smantellata e siamo senza un portiere degno di questo nome… sono preoccupato”.