Fine mercato, i tifosi: “Bene così, ora la parola al campo”

I commenti dei supporters rossoblù al termine della sessione invernale del calciomercato

pubblicato il 01/02/2019 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il mercato invernale è terminato ieri alle 20:00 e il Cagliari ha compiuto molte operazioni, sia in entrata (sull’isola sono approdati Birsa, Cacciatore, Pellegrini, Leverbe, Oliva, Théréau, Despodov, Deiola – che torna in rossoblù- e Walukiewicz, a disposizione dalla prossima stagione) che in uscita (hanno salutato Dessena, Pajac, Sau, Farias e Andreolli).

Come ogni fine - sessione di mercato abbiamo chiesto ai tifosi di commentare l'operato della società.

Vi lascio ai commenti, buona lettura!

Il Cagliari siamo noi! / Blog Cagliari Calcio 1920 (Fan Page)

Piero: “Per me l’operato della società è positivo, nonostante le ultime delusioni. Ora, forza Cagliari!”.

Marco: “Anche se la maggior parte dei giocatori è arrivata in prestito, speriamo che tirino fuori un po’ di grinta, siano motivati e si sveglino anche gli altri. Forza Cagliari!”.

Daniele: “Di certo siamo stati una delle società che ha fatto più operazioni, e questo è apprezzabile. Ma la differenza la faranno un cambio di atteggiamento generale di chi scenderà in campo, e moduli più propositivi da parte dell'allenatore. Altrimenti, pur cambiando i musicisti, le stonature rimarranno le stesse”.

Augu: “Ad oggi il voto è 6. Poi dipende, se Despodov e Oliva riuscissero a dimostrare il loro valore, facendoci crescere, il voto salirebbe di brutto. Ma potrebbe anche scendere sotto il 4, in caso di acquisti sbagliati. Speriamo”.

Lorenzo: “Buon mercato, se volete Ronaldo e compagnia avete sbagliato squadra. Mancavano un terzino, un centrocampista ed una punta e sono arrivati due terzini, uno giovane e uno esperto, due punte, una giovane e una esperta, ed un centrocampista raccomandato da Abeijon. Ma che volete ancora?”.

Renzo: “Io dò un 6.5: abbiamo ceduto Andreolli (che ha preso solo lo stipendio) per Cacciatore, che di agonismo ne ha da vendere... abbiamo preso un forte terzino sinistro, che mancava da un po’, a centrocampo abbiamo preso Oliva, che scopriremo, anche se se ne parla tanto bene. Birsa non si discute ed è stato giusto dare Sau e Farias, che hanno fatto veramente poco, e considero un bel colpo l’acquisto del bulgaro e anche Théréau può portare tanta esperienza là davanti e sa segnare... se siamo il Chievo 2 con Castro, Birsa e Cacciatore dico che va bene così, visto che sono tre giocatori forti”.

Gianni: “Mi sembra una buona campagna, mi dispiace solo per Marco Sau. Auguri Pattolino!”.

William: “È una rivoluzione inaspettata, ci sono incognite e qualche certezza. Speriamo bene. Forza Cagliari!”.

Daniel: “Mercato pessimo! Rivoluzionare la squadra a metà campionato non ha senso, avevamo un velocista e l’abbiamo dato… ora chi garantirà la profondità? Ma per piacere, dai!”.

Stefano: “Abbiamo preso i rinforzi che servivano proprio nei ruoli scoperti, quindi bene… Inoltre, chi è partito, non era più motivato o era inutilizzato”.

Alessandro: “Parlerà il campo, ma credo si siano eliminati sia rami secchi che potenziali piantagrane nello spogliatoio e sembra che i ruoli di terzino sinistro e seconda punta siano stati più o meno coperti. A conti fatti do un voto tra il 6 ed il 7”.

Riccardo: “La ciliegina sarebbe stata l'attaccante dello Spezia, Okereke. Tutto sommato, in ottica giugno, penso sia una buona campagna di rafforzamento”.

Dany: “Si sarebbe potuto fare di più. Barella non è stato venduto, ed è già una grande cosa, mentre i nuovi acquisti hanno molti pochi minuti sulle gambe”.

Roberto: “È un mix di giovani e vecchi che, se girano entrambi, ci può far salvare senza sofferenze, come invece è accaduto l'anno scorso. Al contrario di altri non do voti, perché non sono un allenatore o un direttore sportivo, altrimenti sarei ricco ora...Parlerà il campo, spero positivamente!”.

Zacuria: “Se questo è il futuro del Cagliari, rimango perplesso. NON CI SIAMO RINFORZATI”.

Maxi: “Non do un voto complessivo ma preferisco fare un analisi per reparto: DIFESA, 7 - abbiamo finalmente un terzino sinistro, con conseguente ricollocazione a centrocampo di Padoin, abbiamo Cacciatore al posto di Andreolli, e penso che la società ci abbia guadagnato in sostanza, in più abbiamo Leverbe che è un promettente; avrei tenuto Pajac perché è bravino. CENTROCAMPO, 6 - è rientrato Deiola, è partito Dessena, sono arrivati Birsa e Oliva, quest’ultimo rimane un punto interrogativo ma comunque sarà il campo a parlare. ATTACCO, 6 - son partiti Sau e Farias, che di certo non brillavano ormai da tempo, sono stati acquistati Théréau e Despodov (il primo ha 35 anni, il secondo bisogna vedere cosa riuscirà a fare nel nostro campionato senza avere le tempistiche per ambientarsi). Io sono contrario all’acquisto, nel mercato invernale, di giocatori provenienti da altre realtà, forse avrei optato per Falcinelli e Ciano. Sau va via a titolo definitivo ma non conosco le cifre...”.

Gabriele: “È una buona campagna acquisti però, secondo me, manca qualcosa in attacco. Ho questo presentimento, spero che il campo mi contraddica. Comunque nel bene o nel male forza Cagliari!”.

Gian Pietro: “Mercato soddisfacente. Speriamo nel rapido ambientamento di chi non conosce la serie A”.

Giovanni: “Mercato giusto per una salvezza più che tranquilla. Non credo che dovremo aspettarci chissà che dai nuovi arrivi, anche se sono curioso di vedere cosa saprà fare Despodov... Forza Casteddu!”.

Peppe: “Si chiama mercato di riparazione non a caso. A gennaio di Piatek ne trovi 1 su migliaia, come nell’uovo Kinder. Si cerca di fare il meglio per salvare il campionato. Tutto qui, un saluto a chi arriva e un grazie a chi parte...ma soprattutto, forza Casteddu sempre e comunque”.