Cagliari, i tifosi: "Gara non bella, ma buon pari: ora sul mercato!"

I commenti dei supporters rossoblù al termine di Cagliari-Torino

pubblicato il 27/11/2018 in La Voce dei Tifosi da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori
2017

Il Cagliari, nel giorno della tegola-Castro e con diverse assenze, non va oltre lo 0-0 contro il Torino.

Come in ogni post gara abbiamo chiesto ai tifosi di commentare la prestazione dei rossoblù.

Vi lascio ai commenti, buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Terenzio: "É stata una pessima giornata per giocare, poi avevamo qualche assenza importante. Ci può stare il pareggio...".

Mauro: "Il primo tempo è stato molto tattico, con molta densità a centrocampo; nel secondo invece si è visto di più il Torino. La sfortuna è contro di noi, l'infortunio di Pavo speriamo non sia grave. Comunque è un punto che muove la classifica".

Carmen: "Pessima partita e pessimo impatto, con un solo tiro in porta al 90'. Bisogna fare 3 punti a Frosinone, perchè dopo avremo partire molto difficili".

Pier Luigi: "Tutti sotto la sufficienza: poca corsa, troppi errori e in più Lykogiannis è una frana".

Daniele: "Purtroppo, senza i titolari si fatica a fare gioco, soprattutto senza Castro, che è uno che crea diverse occasione di gioco nelle ripartenze. Speriamo che Maran cambi qualcosa nel modulo".

Natalino: "Non è stata una bella partita, tra infortuni vari. L'abbiamo giocata alla pari nel primo tempo ma nel secondo è stata una sofferenza. Comunque, alla fine, è un pareggio che muove la classifica".

Alessio: "Ho visto una squadra che ha giocato a calcio a testa bassa, è stata una partita con pochi spazzi. Erano anni che non vedevo un Cagliari così".

Antonio: "É stata una brutta partita e, alcune assenze importanti e le condizioni meteo, hanno fatto il resto...".

Ennio: "Provo solo rabbia e un'enorme delusione! Mi fanno incavolare. Niente speranze di fare un buon campionato, di nuovo! Maledizione!".

Daniele: "L'unica cosa positiva è che siamo ancora imbattuti in casa, per il resto male...".

Salvatore: "In altre stagioni questa partita si sarebbe persa, con questo pareggio ci è andata bene. Comunque, abbiamo fatto passi indietro rispetto alle ultime prestazioni, speriamo di fare meglio già con il Frosinone. Sarà indispensabile vincere".

Massimo: "Ci è mancato Castro, Pavoletti si è infortunato e sinceramente Dessena non brilla come giocatore. Il pari va bene, ma quanta ignoranza nei commentatori Sky? Anche ieri l’arbitro ha dato segni di squilibrio mentale, ad ogni spallata dei giocatori rossoblù fischiava fallo, se a dare le spallate erano quelli del Toro, invece, tutto regolare. E della scarpata in petto rifilata a Joao? Stendiamo un velo pietoso. Forza Cagliari sempre e per sempre".

Robbie: "Squadra ostica questo Torino, per me è un buon pareggio. Una partita come questa, l'anno scorso, l'avremmo persa".

Gavino: "É stata una partita sicuramente brutta ma credo sia un punto guadagnato. Penso che, con gli undici titolari, avremmo fatto sicuramente di più. I sostituti francamente, a livello tecnico, sono inferiori e 4-5 giocatori sono tanti in un organico come il nostro".

Giampaolo: "Ieri ha giocato la stessa squadra della passata stagione, che si è salvata per il rotto della cuffia. Non capisco perchè, infortunato Castro, si sia dovuto modificare il centrocampo, togliendo anche Bradaric. Forse siamo troppo tifosi e vediamo cose fuori dalla realtà. Questa squadra dovrà lottare per salvarsi, ho visto anche Barella molto lezioso e presuntuoso. Forza Cagliari per sempre".

Costantino: "Abbiamo giocato con 10/11 della formazione dello scorso anno: siamo sicuri fosse solo colpa di Lopez?".

Blog Cagliari Calcio 1920 (Fan Page)

Ajò: "Con giocatori importanti fuori e altri a mezzo servizio, il punto di oggi è importante. In situazioni come questa è importante non perdere. Il Cagliari, con la squadra al completo e senza giocatori acciaccati, quest'anno ha quasi sempre fatto bene. Il problema è quello delle piccole con panchina corta. Speriamo nel mercato di gennaio in un vice Castro, un terzino sinistro e una seconda punta".

Maurizio: "Questa partita rispecchia e rispecchierà il vero volto del Cagliari stile Maran/Chievo. Partite pallose e inconcludenti, zeppe di blocchi tattici senza verticalizzazioni, con il non gioco per impedire quello avversario. Si andrà avanti con questo standard di partita, punto dopo punto, tra gli sbadigli".

Tore: "Va benissimo così, ma nel mercato di gennaio bisognerà intervenire per colmare l'assenza di Castro e avere altri validi giocatori tra centrocampo e attacco".

Michaela: "Nonostante il punticino portato a casa, è stata una partita con poca grinta e determinazione, soprattutto nel secondo tempo. Poi è peggiorata con l'uscita di Pavoletti e Joao Pedro".

Giuseppe: "Troppi infortuni, troppo vento e ogni tanto si può sbagliare anche una partita, ma che bel Toro! Meno male che le due punte, Zaza e quell'altro, non sono entrati prima...".

Claudio: "Sono stati PENOSI e la colpa è di Maran: come puoi sperare di crescere, di toglierti delle soddisfazioni e di trattenere Barella, con partite strazianti come questa in cui giochi per il pareggio? Avrebbe potuto mettere Sau seconda punta e Joao Pedro trequartista con Ionita mezzala. Almeno avremmo potuto giocarcela...".

Chicco: "Nel secondo tempo si è scelto di giocare bassi e lunghi. Prendersela con gli attaccanti, lasciati soli al loro destino, mi pare ingeneroso. Siamo mancati anche sulle fasce e, mentre il greco (almeno in fase difensiva) è andato bene, Srna è stato negativo in entrambe le fasi".

Massimo: "L'arbitraggio è stato al limite dell'aggressione, le assenze pesantissime, le condizioni meteo pessime e l'avversario PENOSO. Ed ecco che il pareggio è servito!".

Federico: "Pareggio importantissimo, perché arriva dopo la grave perdita di Castro, uomo d'equilibrio e creatività; bisogna anche considerare il valore dell'avversario affrontato ieri, che ha mostrato maggiore qualità rispetto al Cagliari. É indispensabile correre al più presto ai ripari con l'acquisto di un degno sostituto del 'Pata' e di un terzino sinistro affidabile e di ruolo. Padoin potrebbe così tornare alla sua collocazione naturale dando una mano a centrocampo. Lykogiannis e Dessena appaiono inadatti, non basta la generosità. Serviranno scelte oculate nella prossima sessione di mercato".

Omar: "Per fortuna abbiamo un allenatore che sa studiare bene la partita. Senza Padoin, Castro e Bradaric abbiamo tenuto testa ad una squadra costruita per l’Europa League come il Toro. Ma non basta: senza Pavoletti non segniamo nemmeno con le bombe. A gennaio (come ha detto Giulini su Sky) bisognerà prendere almeno tre giocatori, un centrocampista di qualità, un attaccante vero e un terzino".

Le voci dallo stadio

Daniele: “Bruttissima gara ma, secondo me, è stata dettata dallo 'shock', mi si passi il termine, per l'infortunio di Castro. Perdere un leader sconvolge sempre l'ambiente”.

Giorgio: “Oggi non era la giornata adatta per giocare, c'era troppo vento. Avrebbero dovuto rinviare la partita”.

Alessio: “Immaginavo sarebbe finita così, abbiamo perso troppi giocatori importanti prima della gara e anche l'infortunio di Pavoletti non ci voleva”.

Tommaso: “La contemporanea assenza di Padoin, Faragò, Castro e poi Pavoletti ha mostrato tutti i limiti di questa squadra. Non abbiamo cambi validi: passi Lykogiannis, ma Dessena prima scelta è grave”.

Luciano: “Tutto sommato sono soddisfatto, oggi è stata una gara per cui, data una serie di condizioni, sarebbe potuta finire molto peggio”.

Mario: “Peccato, oggi sarebbe stata un'ottima occasione per allungare in classifica sulla terzultima. Io comunque rimango molto positivo, questa squadra mi piace molto”.

Nicola: “Oggi si sono affrontate due squadre che, sul piano mentale, erano completamente andate: noi per Castro e loro per Mazzarri. Peccato, perchè se non ci fossero stati problemi ‘extra’, avremmo assistito ad una bellissima gara”

Valentina: “In una gara come questa, l’anno scorso, ci avrebbero preso a pallonate. Teniamoci questo punto, cerchiamo di rimetterci in sesto e trovare il modo di giocare anche senza il ‘Pata’”.

Salvatore: “Avevo paura finisse peggio, quando ho letto la formazione. Meno male che con Maran abbiamo cambiato mentalità!”.

Silvana: “Mi sarebbe piaciuta una vittoria solo per dedicarla a castro. Per il resto, un punto contro il Torino ci sta. Ma a Frosinone serviranno il bottino pieno”.