Joao Pedro: "Sono pratico, merita chi vince. A Cesena per allungare in classifica"

Il brasiliano ha partecipato all'evento "Un giorno per la nostra città". Tema dell'evento: "L'educazione civica e la cultura per migliorare il vivere civile"

pubblicato il 23/02/2016 in Interviste da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
www.blogcagliaricalcio1920.net

Nuovo appuntamento dell'iniziativa della Lega B "Un giorno per la nostra città". Il tema dell'evento (in collaborazione con i ragazzi della Scuola del Tifo) - e svoltosi presso la scuola "Collodi" con la partecipazione di Joao Pedro - è stato "L'educazione civica e la cultura per migliorare il vivere civile”.

Spazio anche alla stampa, alla quale il fantasista brasiliano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

"Stiamo andando benissimo e meritiamo i risultati raggiunti perché lavoriamo tanto, abbiamo quantità e qualità. Io la classifica non la guardo perché può cambiare in fretta, noi dobbiamo pensare partita per partita. Durante la partita faccio diversi ruoli, da trequartista e sulla fascia, se serve a Cesena posso anche giocare sull'esterno. Sabato abbiamo festeggiato tanto in campo perché è stata una gara difficile e per questo alla fine eravamo contenti. Io sono pratico: merita chi vince.

Quest'anno abbiamo un po' di fortuna, come sabato. Chi ha vissuto la scorsa stagione, e la sfortuna che abbiamo avuto, ancora di più. Cesena è importante perché dobbiamo fare risultato e allontanare le squadre forti. Fare cinque vittorie di fila non e facile. Io e Farias? È utile avere due giocatori simili in squadra ma per noi, anche se non giochiamo, è importante che la squadra vinca. Da trequartista mi sento più libero e mi sembra di aiutare di più la squadra".